Colesterolo 10 Alimenti SI' e 10 Alimenti NO

Colesterolo 10 Alimenti SI' e 10 Alimenti NO

Quando abbiamo un eccesso di "colesterolo cattivo" nel sangue siamo in uno stato definito di ipercolesterolemia, in pratica un "disordine metabolico" nel nostro organismo che può provocare malattie anche di una certa entità tipo infarto e ictus. Sia il fumo della sigaretta che l'inattività fisica, come l'obesità, insieme a tante altri fattori, possono essere causa di ipercolesterolemia, e sicuramente anche l'alimentazione ha un ruolo di primo piano. E proprio riguardo a quest'ultimo punto vogliamo darvi alcuni consigli.

 

CONSIGLI ALIMENTARI

Un eccessivo apporto di calorie, indipendentemente dal tipo di alimento considerato, può causare, oltre a un incremento del peso corporeo, anche ipercolesterolemia, ridotti livelli di HDL-colesterolo e ipertrigliceridemia.

 

COSA POSSIAMO MANGIARE

  1. olio extravergine di oliva
  2. pane integrale e riso
  3. minestre e passati di verdure
  4. latte scremato
  5. formaggi magri
  6. pesce bianco
  7. pollo, tacchino, coniglio, vitello, cacciagione
  8. albume d'uovo
  9. verdura, ortaggi, frutta con basso contenuto di zuccheri
  10. bevande non zuccherate

ALIMENTI DA ASSUMERE CON MODERAZIONE

  1. biscotti secchi, brioche
  2. latte parzialmente scremato, ricotta, formaggi medio grassi, yogurt magro
  3. scampi
  4. manzo, prosciutto crudo, salsicce di vitello, salsicce di pollo, fegato
  5. uova intere (1 o 2 a settimana)

ALIMENTI DA EVITARE

  1. burro, lardo, strutto
  2. alimenti dolciari
  3. latte intero, latte condensato, panna, yogurt intero, formaggi grassi
  4. pesci grassi, crostacei, molluschi
  5. carni grasse, anatra, oca, pecora
  6. salsicce, pancetta, prosciutto cotto, salame, pasticci di carne
  7. uova di pesce
  8. cachi, uva, fichi, banane
  9. bevande gassate e zuccherate
  10. bevande alcoliche

 

Il colesterolo è quindi una sostanza grassa molto importante per il nostro corpo, ma in grado di diventare dannosa se presente in elevate quantità nel sangue. Alcuni punti da conoscere:

  1. Il grasso che mangiamo viene assorbito nell’intestino per poi arrivare al fegato;
  2. da qui il grasso ha bisogno di essere distribuito al resto del corpo al fine di essere usato per la produzione di energia o depositato nelle cellule adipose.
  3. Il fegato converte il grasso in due tipi di lipidi:
  • colesterolo
  • trigliceridi

Il colesterolo ed i trigliceridi vengono poi incorporati in strutture chiamate lipoproteine per essere distribuiti alle cellule adipose attraverso il circolo sanguigno. I tre tipi di lipoproteine sono:

  1. Lipoproteine a densità molto bassa o VLDL
  2. Lipoproteine a bassa densità o LDL
  3. Lipoproteine ad alta densità o HDL

Il problema sorge quando delle cellule speciali catturano le LDL e ne depositano il grasso contenuto sulle pareti dei vasi sanguigni: questo processo prende il nome di aterosclerosi. Il colesterolo così depositato provoca il restringimento dei vasi e ciò può condurre ad attacchi cardiaci e ictus. Questo è il motivo per cui l’LDL è noto come colesterolo cattivo. Le HDL invece si occupano di raccogliere il colesterolo cattivo riportarlo al fegato, questo è il motivo per cui è noto come colesterolo buono.

 

Buon ABC Allenamento

Scritto da: ABC Staff

Potrebbe interessarti anche

Ultimi post pubblicati