Gli esercizi da evitare per il mal di schiena

Gli esercizi da evitare per il mal di schiena

Con il mal di schiena non si può fare tutto: alcuni esercizi sarebbero da evitare perché potenzialmente dannosi per la salute della colonna vertebrale

Sarebbe difficoltoso fare un elenco di tutti i movimenti che potrebbero risultare dannosi alla salute della colonna vertebrale, sia per l’infinità di esercizi esistenti sia per la varietà di adattamenti realizzabili relativi a ogni individuo e al tipo di allenamento.

 

Uno stesso esercizio, infatti, può essere corretto e facilmente proponibile per alcuni soggetti e inadatto o controindicato per altri.

 

Da cosa dipende questa grande variabilità?

Principalmente  dal proprio stato di salute e dal livello di capacità fisiche e motorie; più si è allenati ed espertipiù si è in grado di effettuare sforzi che sottopongono la struttura fisica a stress di varia natura e di diversa intensità, mentre al contrario, occorre avere maggiori cautele quando ci si appresta a seguire un’attività fisica per la prima volta o a riprenderla dopo una lunga pausa. 

 

L’inesperienza tecnica e la scarsa preparazione fisica, infatti potrebbero essere le cause di insorgenza di eventuali problemi alla colonna se l’approccio al lavoro non dovesse avvenire in maniera graduale e senza la supervisione di un esperto.

 

Deve essere anche considerata

  1. la posizione di lavoro
  2. l’attrezzo adoperato
  3. il ritmo
  4. la velocità di esecuzione
  5. il grado di difficoltà dell’esercizio.

 

INFATTI:

  • I distretti muscolari impegnati
  • il livello di coordinazione richiesto
  • l’intensità
  • e la durata dell’esercizio fanno la differenza. 

L’esercizio, a prescindere dalla finalità allenante e dal livello dei partecipanti, per risultare corretto ed efficace deve essere sempre eseguito con una buona tecnica che “protegga” la colonna vertebrale (Vedi esempi nelle foto).

 

Per chi già soffre di mal di schiena, gli esercizi da effettuare devono necessariamente porre la colonna in una situazione di “scarico” (minima compressione articolare), per realizzare la meglio i movimenti previsti nel programma dell’attività fisica e, soprattutto, devono essere inseriti esercizi di rilassamento e decontrazione specifici per la muscolatura della schiena.

 

Occorre avere un’attenzione maggiore anche per quelle attività della vita quotidiana che in presenza di una colonna compromessa possono dare luogo a movimenti  pericolosi.

 

Le posizioni di lavoro e i movimenti devono realizzare perciò il massimo rendimento dell’esercizio, evitando il più possibile le eventuali compensazioni negative a livello articolare e muscolare.

 

Gli esercizi qui illustrati sono esempi di movimenti da evitare perché potenzialmente dannosi per la salute della colonna vertebrale.

Buon allenamento da ABC

Scritto da: ABC Staff

Potrebbe interessarti anche

Ultimi post pubblicati