Il Circolo Vizioso dello Zucchero

Il Circolo Vizioso dello Zucchero

L'alimento NON Alimento che danneggia la Nostra Salute

Sappiamo già che troppi zuccheri minano la nostra forma fisica e hanno effetti negativi per la salute del nostro cuore, ma adesso ci sono sempre più prove che il consumo di grandi quantità di zucchero può anche avere ripercussioni negative sulla salute del nostro cervello - sia per quanto riguarda le funzioni cognitive che il benessere psicologico.

 

Diverse ricerche scientifiche sostengono che l'uomo necessita di carboidrati “zuccheri” per la sua attività vitale, quali fattori di energia. Di conseguenza viene da pensare: lo zucchero è uno degli alimenti più favorevoli per produrre energia, insieme ad altri zuccheri derivati da farina bianca come pane, pasta, riso, patate. Gli zuccheri industriali, quindi le farine bianche come pure lo zucchero d'uva, il fruttosio, l'aspartame, il saccarosio per esempio fabbricati sinteticamente, nel corpo agiscono ben diversamente.

 

Per la loro decomposizione e disposizione necessitano delle stesse vitamine, sostanze minerali ed enzimi come tutti gli zuccheri di frutta e amidi naturali, ma questi ultimi contemporaneamente li forniscono, mentre gli altri ne privano il corpo (andando a pescare nelle ossa, nelle cartilagini, nelle strutture tendinee ecc.) impoverendolo da un lato e disorientando le sue funzioni dall'altro. Purtroppo la scienza ha sempre voluto trascurare questo problema che è alla base di molte malattie a carattere infiammatorio autoimmunitario.

 

Dove passa lo zucchero che distrugge, arriva la medicina che tenta di riparare curando gli effetti del diabete, del colesterolo, della pancreatite, della iperglicemia ecc. Il consumo abituale dello zucchero bianco distrugge in gran parte le vitamine del gruppo B. La vitamina B1 d'altro canto è necessaria per l'assimilazione dei carboidrati.

 

IL MECCANISMO DEL CIRCOLO VIZIOSO

 

Per combinare guai basta un cucchiaino di troppo. L'organismo affronta l'emergenza chiamando in azione il pancreas, che secerne una dose eccessiva di insulina, che elimina una quantità di zuccheri superiore al necessario.

Il risultato?


Il livello degli zuccheri nel sangue scende al di sotto del normale, quindi il soggetto si sente a disagio, si sente giù, e prova il bisogno di qualcosa di dolce. Di conseguenza consuma altro zucchero, il livello degli zuccheri nel sangue sale un'altra voltra e il circolo vizioso continua. 

 

In altre parole, più zucchero consumate, più zucchero desiderate!

 

GLI EFFETTI NEGATIVI DELLO ZUCCHERO


I pericoli comportati dal consumo di zucchero non si fermano a un livello ematico degli zuccheri inferiore al normale (ipoglicemia). Infatti lo zucchero bianco è stato chiamato in causa anche in relazione:

 

  • alla carie dentaria
  • ai disturbi della chimica del sangue tali da portare al diabete
  • all'arteriosclerosi, ovvero l'indurimento delle arterie
  • alle ulcere gastriche
  • all'acne
  • alle vene varicose
  • alle emorroidi
  • all'appendicite
  • alla colecistite (infiammazione della cistifellea)
  • alla piorrea
  • ad altre malattie peridentali, riguardanti cioè i tessuti che sorreggono i denti e gli alveoli ossei

 

Se queste ragioni non vi sembrano ancora sufficienti per eliminare lo zucchero dalla vostra dieta aggiungetevi le scoperte fatte relative al legame tra lo zucchero e la calcolosi renale.


Le prove a sfavore dell'uso dello zucchero raffinato, sebbene già schiaccianti, continuano comunque ad accumularsi.


Se non l'avete ancora fatto, è l'ora di eliminare del tutto questo "non alimento", che vi priva di vitamine e minerali e sconvolge i processi chimici del vostro organismo. Se invece avete già smesso di consumare zucchero, questa non è che una ragione in più per esserne soddisfatti.

Buon ABC Allenamento 

Scritto da: ABC Staff

Potrebbe interessarti anche

Ultimi post pubblicati