​Mangiare Carni Trasformate Può Causare Il Cancro Del Colon-Retto, Avverte L'OMS

​Mangiare Carni Trasformate Può Causare Il Cancro Del Colon-Retto, Avverte L'OMS

Mangiare carni trasformate può causare il cancro del colon-retto, ecco la conclusione di un nuovo rapporto dell'Organizzazione Mondiale della Sanità, mangiare carni rosse può anche aumentare il rischio della malattia.

Il rapporto rivela che per ogni 50 g di carni trasformate consumate al giorno può aumentare il rischio di cancro del colon-retto del 18%.

Il rapporto, redatto da un gruppo di lavoro formato da 22 esperti in 10 paesi per conto dell'organizzazione mondiale della sanità (OMS) Agenzia internazionale per ricerca sul cancro (IARC), è stato pubblicato oggi su The Lancet Oncology.

Numerosi studi hanno collegato un elevato consumo di carni rosse e lavorate con un maggior rischio di cancro del colon-retto, o del cancro intestinale, con le associazioni risultate di essere così forti da aver influenzato le raccomandazioni della sanità pubblica.

Questa ultima relazione sostiene raccomandazioni di ridurre l'assunzione di tali alimenti, dopo aver constatato che ogni 50 grammi di carni trasformate consumate ogni giorno - l'equivalente di due fette di pancetta - può aumentare il rischio di cancro del colon-retto del 18%.

Mentre la relazione degli autori nota che il legame tra carne rossa e rischio di cancro è stato più difficile da stabilire, gli studi analizzati suggeriscono che per ogni 100 g di carne rossa mangiata ogni giorno può sollevare il rischio di cancro del colon-retto del 17%.

Gli esperti hanno inoltre identificato un legame tra l'alto consumo di carni rosse e l'aumento del rischio di tumori al pancreas e alla prostata, anche se in misura minore.

Le diete ricche di carni trasformate 'possono causare 34.000 morti ogni anno'

Per raggiungere i loro risultati, il gruppo di lavoro della IARC ha esaminato più di 800 studi di valutazione del legame tra carni rosse e lavorate e numerosi tipi di cancro.

La carne rossa è stata definita come qualsiasi forma di muscolo di mammifero, tra cui manzo, maiale, agnello, montone e capra. Carni lavorate sono state definite come tutte le carni che sono state oggetto di tutti i processi che aumentano sapore o migliorano la conservazione, tra cui salatura, stagionatura e affumicatura. Esempi di carni trasformate includono pancetta, salsicce e hot dog.

Gli esperti hanno individuato "prove sufficienti" da studi epidemiologici che consumare grandi quantità di carni trasformate è cancerogena per l'uomo. In altre parole, c'è una forte evidenza che un elevato apporto di carni trasformate provoca il cancro del colon-retto.

Sulla base di recenti dati del Global Burden of Disease Project, gli esperti fanno notare che una dieta ricca di carni trasformate può causare circa 34.000 morti per cancro in tutto il mondo ogni anno.

Mentre il legame tra consumo di carne rossa e cancro è stato basato su prove limitate, essi affermano che le diete ricche di carni rosse possono causare circa 50.000 decessi nel mondo ogni anno.

Commentando i risultati della revisione, il Dr. Kurt Straif, capo del Programma Monografie dell'IARC, dice:


"Per un individuo, il rischio di sviluppare il cancro colorettale a causa del loro consumo di carni lavorate rimane piccola, ma questo rischio aumenta con la quantità di carne consumata. In considerazione del gran numero di persone che consumano carni lavorate, l'impatto globale sull'incidenza di cancro è di importanza per la salute pubblica. "

Mentre gli esperti dicono che i loro risultati sostengono le raccomandazioni di ridurre l'assunzione di carni rosse e trasformate, essi prendono atto che ci sono anche benefici nutrizionali apportati da tali alimenti.

"Pertanto," il direttore dell'IARC dottor Christopher Wild afferma, "questi risultati sono importanti per consentire a governi e agenzie internazionali di regolamentare e valutare i rischi, al fine di bilanciare i rischi ed i benefici di mangiare carne rossa e carni lavorate e fornire le migliori raccomandazioni dietetiche possibili ".

Riferimenti:

Carcinogenicity of consumption of red and processed meat, Véronique Bouvard et al., The Lancet Oncology, doi: http://dx.doi.org/10.1016/S1470-2045(15)00444-1, published online 26 October 2015, abstract.

IARC news release, accessed 26 October 2015.

Scritto da: ABC Staff

Potrebbe interessarti anche

Ultimi post pubblicati