Quattro Tazze di Caffè al Giorno e Riduzione del 20% del Rischio di Melanoma

Quattro Tazze di Caffè al Giorno e Riduzione del 20% del Rischio di Melanoma

Molti di noi si rivolgono al caffè per ottenere una spinta alla mattina, ma ora, un nuovo studio offre un altro buon motivo per bere questa bevanda stimolante; potrebbe infatti ridurre il rischio di melanoma cancro della pelle il di un quinto.

 

Bere quattro tazze di caffè al giorno, potrebbe aiutare a mantenere lontano il melanoma? Questo è quanto suggerisce un nuovo studio.

 

Lo studio, condotto dai ricercatori del National Cancer Institute presso il National Institutes of Health (NIH) e Yale School of Public Health della Yale University di New Haven, CT, è stato pubblicato sul Journal of National Cancer Institute.

 

Altri sudi hanno associato il consumo di caffè ad un minor rischio di morte per cirrosi epatica, minor rischio di diabete di tipo 2 e un minor rischio di acufene, tra gli altri benefici per la salute.

 

In questo ultimo studio, Erikka Loftfield, della Division of Cancer Epidemiology and Genetics presso il National Cancer Institute e colleghi, hanno cercato di determinare come il consumo di caffè influisce sul rischio di melanoma - la più mortale forma di cancro della pelle.

 

Secondo i ricercatori, gli studi precedenti hanno suggerito che il consumo di caffè può proteggere contro i tumori cutanei non-melanoma, ma era chiaro come tale consumo influisce sul melanoma.

 

Più caffè si consuma, minore è il rischio di melanoma

 

Per scoprirlo, il team ha valutato i dati del NIH-AARP Diet and Health Study, che ha coinvolto 447.357 partecipanti bianchi, non ispanici, che non avevano il cancro in questo studio di riferimento.

 

I partecipanti hanno completato un questionario di frequenza alimentare all'inizio dello studio - che ha indicato la loro assunzione di caffè - e l'incidenza del melanoma tra i soggetti è stato monitorato su una media di 10,5 anni. Durante questo periodo, 2.905 partecipanti hanno sviluppato il melanoma.

 

I ricercatori hanno scoperto che i partecipanti che avevano consumato più caffè ogni giorno, aveva avuto meno probabilità di sviluppare il melanoma nel corso del periodo di osservazione. Bere quattro tazze di caffè al giorno, per esempio, è stato associato con un rischio inferiore del 20% del melanoma, secondo le relazioni del team.

 

Questi risultati sono rimasti anche dopo aver considerato l'età, il sesso, l'indice di massa corporea dei partecipanti ( BMI ), assunzione di alcol, storia di fumo e esposizione alle radiazioni di raggi ultravioletti (UV) - un fattore di rischio primario per il cancro della pelle.

 

Il team fa notare che l'associazione è stata trovata solo tra i partecipanti che hanno consumato caffè con caffeina, non decaffeinato. Inoltre, il caffè è risultato di poter ridurre solo il rischio di melanoma maligno, non melanoma in situ (melanoma in stadio 0) - in cui le cellule del melanoma non si sono diffuse oltre le cellule esterne della pelle.

 

Commentando i loro risultati, i ricercatori dicono:

 

"Una maggiore assunzione di caffè è stata associata ad un modesto calo del rischio di melanoma in questo ampio studio di coorte statunitense. Indagini supplementari dell'assunzione di caffè e dei suoi costituenti, particolarmente la caffeina, con il melanoma sono garantite"

 

Il team ritiene che questa riduzione "modesta" di rischio di melanoma dovuta al consumo di caffè, tuttavia, può avere grandi effetti.

 

Questo non indicano che le persone dovrebbero aumentare la loro assunzione di caffè per ridurre il rischio di cancro della pelle. "La cosa più importante che le persone possono fare per ridurre il rischio di melanoma è quello di ridurre l'esposizione al sole e alle radiazioni UV", ha aggiunto.

 

Mentre molti studi hanno documentato gli effetti positivi del consumo di caffè sulla la salute, è importante conoscere i danni potenziali. L'ingrediente principale nel caffè è la caffeina, uno stimolante noto. Consumare troppa caffeina può causare insonnia, nervosismo, irritabilità, irrequietezza, tachicardia, tremori muscolari e mal di stomaco.

 

Ogni cosa, va sempre usata in modo diligente e nei limiti di tollerabilità. Rivolgersi sempre ad un medico prima di intraprendere eventuali terapie “fai da te”.

 

Riferimenti:

Coffee drinking and cutaneous melanoma risk in the NIH-AARP Diet and Health Study, Erikka Loftfield, et al., Journal of the National Cancer Institute, doi: 10.1093/jnci/dju421, published online January 2015, abstract.

Journal of the National Cancer Institute news release, accessed 21 January 2015.

Scritto da: ABC Staff

Potrebbe interessarti anche

Ultimi post pubblicati