Kelp - La Quercia Marina per accelerare il Metabolismo e combattere la Cellulite

Kelp - La Quercia Marina per accelerare il Metabolismo e combattere la Cellulite

La quercia marina è un'alga bruna dell'ordine Fucali, generalmente poco conosciuta e utilizzata, originaria dell'Atlantico settentrionale e assai diffusa lungo tutte le coste europee e nordamericane. Possiede un tallo appiattito, olivastro o marrone, simile ad un ventaglio, con fronde nastriformi e lobi uncinati che consentono all'alga di fissarsi alle rocce, di solito in prossimità del livello della bassa marea. Al centro le fronde sono percorse da una specie di nervatura, mentre ai lati sono disposte piccole sacche d'aria (vescicole aerifere) che fanno galleggiare l'alga.

I PRINCIPI ATTIVI DELLA QUERCIA MARINA

La quercia marina contiene:

  • composti fenolici
  • muscopolisaccaridi (tra cui algina)
  • sali inorganici di iodio
  • bromo e potassio
  • vitamine del gruppo B
  • acido alginico (ad azione leggermente lassativa)
  • fucoidano
  • laminarina

Possiede proprietà emollienti e, per il suo elevato contenuto di iodio e vitamine, è assai utile per preparare rimedi utili a combattere l'obesità e il rachitismo. Sempre grazie alla presenza di iodio, è un ottimo stimolante delle funzionalità della tiroide, e pertanto, come abbiamo già menzionato, combatte i problemi di obesità grazie alla sua capacità di accelerare i processi metabolici e quindi il consumo delle calorie. Inoltre possiede proprietà antireumatiche, ed è molto utile anche nella cura della cellulite e dei problemi della circolazione.

COME POSSIAMO USARLA

Per stimolare il metabolismo, si consiglia in genere di assumere giornalmente 35-40 gocce di estratto fluido, in due volte, almeno mezz'ora prima dei pasti. In alternativa si possono assumere anche compresse o capsule, avendo cura di rispettare le quantità prescritte dall'erborista o dal medico. Si raccomanda di rispettare cicli di 40 o 50 giorni, intervallati da periodi di sospensione del prodotto. Per combattere la cellulite, si raccomanda invece di aggiungere all'acqua del bagno 1 o 2 manciate di tallo essiccato, oppure di massaggiare le parti interessate con l'olio di fucus, fino al suo completo assorbimento.

AVVERTENZE PARTICOLARI

L'utilizzo della quercia marina, per la sua concentrazione importante di iodio, è sconsigliato a coloro che presentano una cattiva funzionalità della tiroide o durante una terapia a base di ormoni tiroidei. Il fucus è inoltre controindicato nei soggetti cardiopatici e ipertesi. Nei soggetti sani è un prodotto abbastanza sicuro, ma un dosaggio eccessivo può comunque causare:

  • tremori
  • tachicardie
  • nervosismo
  • aumento della pressione arteriosa
  • e disturbi del sonno

È importante anche ricordare che per combattere l'obesità non sono sufficienti erbe o medicinali, bisogna affidarsi ad un nutrizionista e fare attività fisica regolare.

Scritto da: ABC Staff

Potrebbe interessarti anche

Ultimi post pubblicati