Scottature: Come Trattare Gli Effetti della Prolungata Esposizione al Sole Parte 2

Scottature: Come Trattare Gli Effetti della Prolungata Esposizione al Sole Parte 2

Nella prima parte di questo articolo sulle scottature solari, abbiamo trattato come evitare le scottature e perché la maggior parte delle persone ogni anno, durante le vacanze o comunque durante le prime esposizioni al sole, incorrono in delle scottature solari. Inoltre abbiamo parlato anche di come trattarle, spiegato cosa sono le scottature e perchè bisogna conoscerle. Vediamo ora altre precauzioni e rimedi per chi ancora una volta è riuscito a farsi scottare dal sole.

 

Sollievo dal dolore di una scottatura solare
Ci sono una serie di farmaci senza prescrizione che possono essere adottati per alleviare il dolore causato dalle scottature. Farmaci che invece possono alleviare il dolore come l'ibuprofene o naprossene dovrebbero essere assunti al più presto appena emergono i segni di scottatura, secondo il Prof. Barton Schmitt, un pediatra che lavora presso un ospedale per bambini in Colorado.

"Bisogna intervenire subito prima che si manifestino vesciche e arrossamento", spiega al SCF. "Non è solo curare i sintomi, ma trattare la gravità dei sintomi."

Oltre alla crema idratante, una crema idrocortisonica a basso dosaggio (0,5-1%) può ridurre il dolore e sintomi di una scottatura, mentre accelerare il processo di recupero.

 

Mantenere la Pelle Idratata

Una scottatura solare, secca non solo la pelle esternamente, ma anche all'interno, disidratando lo strato di pelle. Ciò significa che per le persone con scottature è importante bere più acqua per evitare la disidratazione e aiutare la pelle a guarire.

Anche mangiare cibi con un'alta concentrazione di acqua può aiutare. Una grande porzione di cocomero, per esempio, può fornire una buona quantità di acqua. Ricordate di seguire una dieta equilibrata, aiuta la pelle ad ottenere una gamma sana di nutrienti utili a rigenerarla correttamente.

 

Proteggere La Guarigione Della Pelle
Mentre la pelle è in fase di guarigione, si dovrebbe aver cura di tenerla protetta. Evitare ulteriori esposizioni al sole o restare fuori dai raggi solari o comunque proteggere la pelle il più possibile quando ci si espone all'esterno. Coprirsi con abiti realizzati con tessuti a trama stretta.

Il riposo è importante, ma dormire può essere difficile quando il corpo ha subito delle scottature da sole. Provate a spargere del talco sulle lenzuola, questo potrebbe contribuire a ridurre l'attrito e lo sfregamento e quindi dormire un'esperienza più confortevole.

 

Miti Popolari Sulle Scottature Solari
Parte del motivo per cui così tante persone riferiscono di essersi bruciate dal sole ogni anno è dovuto alla prevalenza di miti che rendono le persone meno inclini ad adottare strategie efficaci di protezione solare.

 

"L'esposizione al sole cumulativa è associata ad altri tumori della pelle, per non parlare di rughe, assottigliamento della pelle, macchie scure e rottura di capillari, spiega il Dr. Jessica Wu, una dermatologa presso l'University of Southern California School of Medicine.

Il dottor Rigel spiega che l'esposizione ai raggi UV è esattamente lo stesso come fumare sigarette, non importa quanto danno è già stato fatto, "è sempre bene fermarsi."

 

Un altro mito pericoloso è che le persone con la pelle scura non hanno bisogno di preoccuparsi delle scottature. Anche se molte persone con la pelle scura hanno un rischio di cancro della pelle inferiore rispetto alle persone con la pelle chiara, il Centers for Disease Control and Prevention (CDC) ha rivelato in uno studio che fino al 30% dei gruppi etnici dalla pelle più scura ha segnalato almeno un caso di scottature nel corso dell'anno precedente.

 

La genetica gioca un ruolo importante nel rischio di cancro della pelle di un individuo. Anche le persone con pelle scura potrebbero essere ad un elevato rischio di sviluppare il cancro della pelle a causa di alcuni geni che li rendono più suscettibili alla malattia.

 

Infine, alcune persone credono che la protezione solare è necessaria solo durante la parte della giornata, quando il sole è allo zenit - da circa le 10 alle 14:00. Anche se le probabilità di sviluppare scottature sono più alte in questo momento, un particolare tipo di radiazione UV (raggi UVA) sono costanti per tutta la giornata.

 

Tutti hanno bisogno di essere cauti quando si tratta di esposizione al sole, senza distinzione di età, etnia, razza e orari di esposizione. Senza le dovute cautele, chiunque può incorrere in delle scottature.

 

Assicuratevi di fare attenzione alle avvertenze e lasciate che questa sia l'ultima volta che vi trovate a dover usare della crema idratante e ibuprofene.

 

Riferimenti:
AAD, Treating sunburn, accessed 16 July 2015.

CDC, Sun exposure, accessed 15 July 2015.

CNN, Six common sun myths, exposed, accessed 16 July 2015.

Mayo Clinic, Sunburn - causes, accessed 16 July 2015.

Mayo Clinic, Sunburn - definition, accessed 15 July 2015.

Mayo Clinic, Lifestyle and home remedies, accessed 16 July 2015.

Mayo Clinic, Sunburn - symptoms, accessed 15 July 2015.

Prevention, 12 natural sunburn cures, accessed 16 July 2015.

Reader’s Digest, 10 sunscreen myths you believe that make dermatologists cringe, accessed 16 July 2015.


SCF, Facts about sunburn and skin cancer, accessed 15 July 2015.

SCF, Five ways to treat a sunburn, accessed 16 July 2015.

Scritto da: ABC Staff

Potrebbe interessarti anche

Ultimi post pubblicati