Siete Cervello Destro o Cervello Sinistro?

Siete Cervello Destro o Cervello Sinistro?

Leggete Questo Interessante Articolo per scoprire come Bilanciare i Due Emisferi

In questo articolo, ci focalizzeremo sul cervello umano e sui suoi due emisferi che, come possiamo presumere, hanno funzioni diverse. Inoltre verranno indicati semplici esercizi da fare per bilanciare l’utilizzo dei due emisferi in modo da poter attivare, al meglio, tutto il cervello al fine di favorire il processo intuitivo.

Forse non tutti sanno che ognuno di noi utilizza maggiormente un emisfero rispetto all’altro. L’attenzione alla quale vogliamo sottoporvi non è tanto dal punto di vista anatomico ma quanto dal punto di vista funzionale.

Apparentemente il cervello assomiglia alla noce, con le sue rugosità proprio simili a questo frutto. Infatti la legge della segnatura la attribuisce come alimento prezioso per il cervello per via del contenuto di omega 3 vegetali e minerali.

Per chi non sapesse cos’è la legge della segnatura è quella corrente di pensiero che mette in corrispondenza le parti delle piante commestibili (o i loro colori) e le parti del corpo di chi le mangia, un’analogia morfologica presente in molte culture tra cui anche in medicina tradizionale cinese e nelle teorie elaborate da Paracelso.


In molti mancini e in quasi tutte le persone destrimani l’emisfero dominante è il sinistro.


Vediamo nello specifico quali funzioni hanno i due emisferi.

CERVELLO DESTRO

  • immaginazione senza limiti
  • collettivo
  • senso artistico
  • senso musicale
  • controllo mano sinistra
  • emozionale
  • simbolico, non verbale
  • immagini complesse
  • intuitivo
  • spaziale, percezione tridimensionale
  • di relazione

CERVELLO SINISTRO

  • abilità scientifica
  • analitico
  • linguaggio scritto e parlato
  • attenzione ai particolari
  • controllo mano destra
  • ragionamento, logica
  • capacità numerica
  • lineare, logico
  • capacità motorie complesse
  • settoriale
  • governato da regole

Quando nasciamo siamo tendenzialmente orientati sull’emisfero intuitivo (destro); il mondo dell’infanzia è tutto impostato sull’intuizione fino a circa il periodo prescolare. Un esempio può farci capire meglio: un bambino appena nato se appoggiato al ventre della madre cercherà di raggiungere il seno per nutrirsi. Nell’infanzia si percepisce tutto attraverso odori, contatti, suoni, colori.

Poi crescendo, entrando nella società e ricevendo l’insegnamento scolastico iniziamo a ricevere conoscenze in maniera lineare ossia in modo conseguente. Proprio negli anni di studio, in base alle proprie inclinazioni personali si sviluppa maggiormente l’utilizzo di uno dei due emisferi.

Non è da escludere anche il contesto familiare in cui si cresce come indicatore di quale emisfero predomini in una data persona. Un figlio cresciuto in una famiglia di musicisti sarà maggiormente influenzato ad utilizzare un emisfero a differenza di un bambino cresciuto in una famiglia di matematici. E’ da tenere presente altresì che alcune funzioni logiche non sono di esclusiva di un solo emisfero ma, alcune, sono portate a termine da entrambi.

Però non si vuole assolutamente sostenere che se per anni abbiamo sostenuto un insegnamento logico-lineare (scuola elementare, media, superiori, università) il nostro cervello si sia impostato esclusivamete sulla funzione logico/razionale(emisfero sinistro): il processo intuitivo può sempre innescarsi o attivarsi temporaneamente: vi ricordate di quella persona che vi presentarono e che "a pelle" non vi piaceva e poi si è rivelata un poco di buono?

Ecco questo è il processo intuitivo del cervello destro. Questo significa che anche se viviamo in un mondo fatto di numeri, di bilanci, di conti matematici, l’intuizione che abbiamo sulla tal cosa o sulla tal persona o fatto va ascoltata, infatti non possiamo negare che buona parte delle nostre decisioni derivino da intuizioni. Alcuni scienziati svolgono le loro ricerche su delle teorie (intuizioni), pensiamo allo studio sui buchi neri dello spazio.

Se si riuscissero a bilanciare i due emisferi nel loro utilizzo sarebbe molto probabile che avessimo l’intuizione a portata di mano e non temporanea come abbiamo ora.

Ricapitoliamo: cervello sinistro/razionale – cervello destro/intuitivo.

Ad avvalorare questa corrispondenza numerosi studi clinici condotti da neurologi su pazienti che hanno avuto lesioni al cervello hanno dato i seguenti risultati: i pazienti con lesioni alla parte destra del cervello non riconoscono gli oggetti; i pazienti con lesioni al lobo sinistro hanno difficoltà a comprendere il linguaggio.

ALCUNI SEMPLICI ESERCIZI

Per chi ha predominanza all’utilizzo dell’emisfero destro (intuitivo)

  1. indossare la cintura dalla parte opposta
  2. partecipa a convegni di carattere scientifico
  3. leggi le istruzioni di un elettrodomestico che hai a casa e dopo averle lette cerca di scriverle su un foglio rispettando l’ordine e con più dettagli possibili immaginabili
  4. cerca di ricordare la targa di una automobile che ti è passata davanti
  5. prima di coricarti fai un elenco di cose da svolgere il giorno dopo e cerca di portarle a compimento tutte
  6. porta a termine tutte quelle cose che hai in sospeso e che rimandi continuamente.
  7. vestiti in giacca e cravatta e cura di più il tuo aspetto

Per chi ha predominanza nell’utilizzo dell’emisfero sinistro (razionale)

  1. osserva un quadro che hai in casa, prenditi del tempo per osservarlo e noterai che pur passandoci davanti tutti i giorni non ti eri accorto di infiniti dettagli. Ora andando in un’altra stanza riporta su carta tutto ciò che ti ricordi del quadro. Segnati anche tutti i dettagli che non avevi mai notato. Puoi farlo diverse volte e ti accorgerai che ogni volta avrai tralasciato il tal particolare ma ne avrai ricordati altri fino a migliorare sempre più.
  2. cambia lato della cintura
  3. vestiti più informale
  4. cambia tragitto per andare al lavoro
  5. invece di girare il caffè con la mano destra ed in senso orario giralo con la sinistra in senso antiorario

Questi semplici esercizi aiutano ad aumentare le capacità mentali in quanto ci si ‘sforza’ ad utilizzare l’emisfero che usiamo di meno e quindi si va verso ad un bilanciamento dei due emisferi. E’ logico che non si risolve tutto in un'unica seduta. E’ un allenamento continuo.


Forse non tutti sanno che c’è differenza anche tra uomo e donna al riguardo di quale emisfero viene utilizzato di più: tendenzialmente l’uomo è più logico/razionale (emisfero sinistro). Alla risoluzione dei problemi arriva per un percorso lineare-logico.


La donna è più intuitiva (emisfero destro). Alla risoluzione di un problema arriva attraverso l’intuizione appunto. Questo la dice lunga anche su come vengono vissuti i sentimenti da un uomo o da una donna. Ovviamente è un discorso su base generale non specifico. Guardando l’unione dell’ uomo con la donna da un altro punto di vista, che non sia quello materiale, sembra di notare che, unendosi creino il cervello perfetto che utilizza entrambi gli emisferi.

Scritto da: ABC Staff

Potrebbe interessarti anche

Ultimi post pubblicati