Yoga - 3 Metodi Yogi di Respirazione

Yoga - 3 Metodi Yogi di Respirazione

La respirazione purificante, stimolante e vocale

La vita dipende sicuramente dal respiro, respirare è vivere. Non soltanto gli animali superiori basano la vita e la salute sul respiro ma perfino le forme più infime, comprese le piante, devono all'aria la loro esistenza.

Il bambino, quando nasce, effettua una larga e profonda inspirazione, trattiene l'aria qualche istante per trarne le sostanze vitali, e quindi espira con un lento vagito.

Il vecchio, invece, inspira ed espira sempre più lentamente, emette un debole singulto e, infine, cessa di respirare e quindi di vivere.

Tra il vagito del bambino e il sospiro del moribondo si dispiega una lunga storia di respirazioni.

Proprio per la sua importanza quindi, lo Yoga considera la respirazione un meccanismo fondamentale ed essenziale.

RESPIRARE, UN MECCANISMO FONDAMENTALE

Non è esagerato quindi affermare, dunque, che respirare è l'azione più importante nella vita dell'uomo.

Un individuo può vivere più o meno a lungo senza mangiare, senza bere o senza dormire, ma non può vivere più di pochi minuti senza respirare.

La vita dell'uomo dipende quindi dalla respirazione, ma sicuramente anche dal modo in cui la esegue; respirare in modo corretto è infatti la prima regola per evitare le malattie e conservare una perfetta vitalità.

A tal proposito, gli yogi ritengono fondamentale che si respiri esclusivamente attraverso le narici e non, come è cattiva abitudine di molti, attraverso la bocca.

Le ragioni sono molto semplici:

  1. in primo luogo perchè respirando attraverso il naso, eventuali microbi e batteri contenuti nell'aria vengono filtrati attraverso le fosse nasali e quindi non passano nell'organismo, cosa che invece avviene quando l'aria passa attraverso la bocca
  2. in secondo luogo perchè l'aria inspirata dalle labbra non ha modo di riscaldarsi e quindi raggiunge gli organi interni fredda e ricca di polvere, provocando infiammazioni

Vediamo allora come alcuni esercizi di respirazione, possano influire direttamente sulla salute psicofisica di un individuo.

LA RESPIRAZIONE PURIFICANTE

Questo metodo di respirazione ha il grande potere di purificare i canali respiratori, tonificare gli organi interessati e stimolare le cellule.

  • Innanzitutto eseguite una respirazione completa, trattenete l'aria alcuni secondi e quindi espirate nel seguente modo:
  • stringete le labbra come se doveste fischiare, ma avendo cura di non gonfiare le guance, ed emettete con forza un soffio d'aria
  • fate una breve pausa e nuovamente emettete un soffio
  • Continuate in questo modo finchè i polmoni non si saranno interamente svuotati, avendo cura di mettere un certo vigore nelle brevi espirazioni.
  • Come vi accorgerete tale esercizio ha il grande potere di ritemprare dalla fatica per cui, non appena sarete diventati più pratici, potrete effettuarlo in qualunque momento ne sentirete la necessità.

RESPIRAZIONE STIMOLANTE

Il metodo di respirazione che stiamo per descrivere è molto antico e tenuto in grande considerazione dagli yogi.

Esso ha infatti il potere di infondere energia, attivando e sensibilizzando il sistema nervoso, e quindi di rendere più vigili i sensi e più lucida la mente.

  • sistematevi in piedi col busto eretto
  • effettuate una respirazione completa e trattenete l'aria nei polmoni
  • distendete le braccia davanti a voi, senza irrigidirle, e dopo un attimo iniziate a ritirare le mani verso di voi
  • mentre avvicinate i palmi al corpo cercate di contrarre sempre più i muscoli, infondendo in essi la forza che avete in corpo
  • nel momento in cui le mani toccano le spalle i pugni sono fortemente serrati, i muscoli contratti allo spasmo e vibranti
  • ora stendete le braccia, senza però rilasciarle e poi nuovamente, portate i pugni fino alle spalle
  • Ripetete questo movimento più volte, rapidamente, e infine espirate attraverso la bocca.

Sarà utile concludere con un esercizio di respirazione purificatrice.

Ricordate che l'efficacia di tale esercizio dipende dalla velocità con cui stenderete e ritrarrete le braccia, dalla tensione muscolare e dall'inspirazione iniziale, che dev'essere assolutamente completa e profonda.

RESPIRAZIONE VOCALE

Forse non tutti sanno che gli yogi hanno una grande padronanza vocale e infatti sono in grado di emettere suoni dolcissimi e affascinanti, ma anche di esprimersi con voce chiara, profonda e ben modulata.

Ecco come potrete ottenere gli stessi risultati, grazie a un semplice esercizio di respirazione:

  • inspirate completamente attraverso il naso e per un tempo il più lungo possibile, poi trattenete l'aria nei polmoni per alcuni secondi
  • a questo punto potrete espirare attraverso la bocca, emettendo però un soffio molto vigoroso e breve
  • È bene che attendiate qualche secondo prima di ripetere l'esercizio e che riposiate i polmoni respirando secondo il metodo di purificazione descritto sopra.
Scritto da: ABC Staff

Potrebbe interessarti anche

Ultimi post pubblicati