Yoga: La Salute e la Giovinezza Attraverso la Respirazione

Yoga: La Salute e la Giovinezza Attraverso la Respirazione

La respirazione gioca un ruolo fondamentale nella pratica dello Yoga. In quest'articolo le tecniche principali di respirazione

Nella pratica dello yoga non si puo' di certo dimenticare una parte importante come la respirazione. E' un pensiero comune quello di non dare importanza alla respirazione....eppure tutti respiriamo... e se lo facciamo in modo corretto, questo ci puo' dare benefici inaspettati!

Prima di tutto osserviamo il nostro respiro....di solito si tende a respirare con la parte alta del busto, respiri superficiali e a bocca aperta...ti sei riconosciuto in almeno uno di queste caratteristiche? Bene... in questo modo si porta a non fare lavorare l'area inferiore dei polmoni, che non ricevendo abbastanza ossigeno non riesce a rimuovere gli scarti gassosi in eccesso... a lungo andare si assiste a un calo energetico e immunitario.

 La respirazione corretta è a bocca chiusa (anche per evitare l'ingestione di polvere e germi) e fare lavorare i muscoli dell'addome che si espandono durante l'inspirazione e spingere il diaframma verso il basso, provocando un massaggio agli organi addominali e si ritraggono in fase di espirazione. La respirazione è piu' profonda con effetto calmante per il sistema nervoso, aumenta la capacita' polmonare, il sangue è piu' ossigenato con la conseguente ossigenazione del cervello e dei tessuti interni e della pelle; il rilassamento aumenta il flusso sanguigno alle aree periferiche del corpo come mani e piedi.

Praticando la tecnica yogica conosciuta come "respirazione completa" per un mese, si è notato che i soggetti erano passati da una media di 13,4 respiri al minuto a 7,6...aumentando la loro capacita' di esercizio fisico e saturazione di ossigeno nel sangue!.. e una volta imparato a respirare correttamente.. non si riesce a fare diversamente.

Purtroppo si crede erroneamente che la fase piu' importante della respirazione sia l'introduzione dell'aria, cioe'dell'inspirazione, invece è vero il contrario; piu' aria consumata si riesce ad espellere, maggiore sara' la quantità di aria  fresca che i polmoni potranno ricevere, è per questo che gli esercizi yoga sulla respirazione puntano a raddoppiare i tempi di espirazione rispetto a quelli d'inspirazione.

Tra i vari metodi di respirazione di yoga ve ne sono due, che se praticati vedrete subito i benefici effetti....praticarli non è difficile basta solo un po' di tempo e concentrazione.

 

 

 


     RESPIRAZIONE ELEMENTARE

Questa è la base di tutte le altre tecniche di respirazione; porta a uno stato di pace mentale, purifica i canali di respirazione e rende meno pesanti le situazioni di stress.

 - Si respira lentamente attraverso le narici, espandendo leggermente l'addome e i pettorali.. basteranno solo uno massimo due minuti per sentirsi piu' rilassati. Si può concentrare su una zona del corpo intensificando la circolazione del sangue in quell'area.
 - Distesi, portare le mani sull'addome, respirare profondamente e lentamente, mettendolo in attivita' e cercare di arrestare i movimenti della gabbia toracica e clavicole. Ripetere 10 volte.
 - Portare le mani ai lati della gabbia toracica, eseguite 10 respirazioni, espandete inspirando e restringete le costole esalando. mantenete fermo l'addome e le clavicole.


     RESPIRAZIONE ALTERNATA

Un po' piu' complessa della precedente, produce effetti calmanti (alcuni la prediligono per problemi legati all'asma o alla sinusite) ed equilibrio mentale ed emozionale.

 - seduti con la schiena eretta, poggiate l'indice e il medio della mano destra sulla fronte sulla fronte, chiudete la narice sinistra con l'anulare e il mignolo uniti, respirate il piu' a fondo e lentamente possibile con la narice destra per 10 volte. Ripetete chiudendo la narice destra con il pollice e liberando la narice sinistra. Non trattenere il respiro.
 
 -Un'alternativa al precedente è inspirare, trattenere il respiro ed espirare.

seduti con gli occhi chiusi, mettere l'indice e il medio della mano destra tra le sopraciglia e chiudete la narice destra con il pollice,inspirate con la narice sinistra e poi chiudetela con l'anulare trattenendo il respiro.
Aprite la narice destra, espirate lentamente, poi inspirate attraverso la stessa narice e quindi chiudetela per trattenere di nuovo il respiro.
Aprite la narice sinistra, espirate. Continuate alternando.

Dopo aver ripetuto un paio di volte questo esercizio, il respiro risulterà molto più lento e profondo, migliorando così la circolazione sanguigna in tutte le parti del corpo.

Da tutto questo si può capire che il respiro e come respirare è una vera e propria scienza del benessere e della pace mentale e interiore.
Buon respiro a tutti!!

Namàste              

 

Miranda D'Alessandri

Scritto da: ABC Staff

Potrebbe interessarti anche

Ultimi post pubblicati