Pallacanestro

Pallacanestro

Impianti e materiali del campo di gioco

Una partita di pallacanestro è giocata da due squadre di cinque elementi ciascuna. Lo scopo di ciascuna squadra è quello di lanciare la palla nel canestro avversario e di impedire alla squadra avversaria di impossessarsi della palla o segnare dei punti.

La palla può essere passata, tirata, battuta, rotolata o palleggiata in qualsiasi direzione, salvo le restrizioni imposte dalle norme che seguono.

 Questa è la definizione del primo articolo dello statuto della pallacanestro ufficiale della F.I.P. Ma come deve essere il campo di gioco? Come devon misurare le linee e a che distanza devono essere tra di loro? E quanto devono essere larghi gli specchi del canestro?

 

Campo di gioco

Il campo di gioco è costituito da una superficie rettangolare dura libera da ostacoli, avente le dimensioni di 26 m. di lunghezza e 14 m. di larghezza, misurate dal bordo interno delle linee di delimitazione.

Nelle dimensioni sono ammesse le seguenti variazioni: 2 m. in più o in meno nella lunghezza e 1m. in più o in meno nella larghezza purché tali variazioni siano reciprocamente proporzionali.

L’altezza del soffitto deve essere di 7 m. almeno.

 

La superficie del campo di gioco deve essere uniformemente illuminata. Le lampade debbono essere situate in modo tale da non impedire la visibilità ai giocatori nell’atto di tirare a canestro.

Il campo di gioco  è delimitato da linee ben marcate che debbono distare almeno un metro da ogni ostacolo esterno. Le linee che delimitano la lunghezza del campo sono chiamate linee laterali; quelle che delimitano la larghezza sono chiamate linee di fondo. La distanza tra queste linee e gli spettatori dovrebbe essere almeno di 2 m. 

Quando questa distanza è inferiore ad un metro, deve essere tracciata, all’interno del campo, un alinea tratteggiata ad un metro di distanza dalle linee di delimitazione. Le linee debbono essere tracciate in modo ben visibile ed avere una larghezza di 5 cm.

 

Il cerchio centrale e la linea centrale

Il cerchio centrale ha un raggio di m. 1,80 e deve essere tracciato al centro del campo. Il raggio deve essere misurato dal bordo esterno della circonferenza.

Una linea centrale invece deve essere tracciata, parallela alle linee di fondo, che colleghi i punti centrali delle linee laterali.

La stessa sarà prolungata all’esterno del campo di gioco di 15 cm. da ciascun lato.

La zona compresa fra la linea centrale e la linea di fondo situata dietro il canestro avversario viene definita “zona di attacco”. Il resto del campo, ivi compresa la linea centrale, costituisce la “zona di difesa”.

 

Le linee di tiro libero

Attraverso l’area di tiro libero viene tracciata una linea detta linea di tiro libero, parallela alla linea di fondo. Il suo bordo esterno deve essere a m. 5,80 dal bordo interno della linea di fondo. Essa è lunga m. 3,60 ed il suo punto centrale si trova sulla linea immaginaria che congiunge i punti centrali delle linee di fondo.

 

Zona dei 3 secondi e area di tiro libero

La zona dei tre secondi è delimitata sul campo dalle linee di fondo, dalle linee di tiro libero e da due linee rette che partono dalla linea di fondo da due punti distanti m. 3 dal  punto centrale della linea di fondo stessa e che incontrano la linea di libero in due punti distanti ognuno m. 1,80 dal punto centrale della  stessa linea di tiro libero.

L’area di tiro libero comprende la zona dei tre secondi ed una semicirconferenza avente il centro nel punto centrale della linea di tiro libero ed un raggio di m. 1,80.

Una seconda semicirconferenza, con eguale raggio di m. 1,80 è tracciata, con una linea tratteggiata, all’interno dell’area di tiro libero.

Le misure suddette si intendono prese rispetto ai bordi esterni delle linee di delimitazione dell’area stessa.

 

 

Gli spazi, lungo le linee di tiro libero, riservati ai giocatori durante l’esecuzione di tiri liberi, saranno tracciati come segue:

  • il primo spazio sarà posto a m.1,80 dal bordo interno della linea di fondo, misurato lungo la linea laterale delimitante l’area di tiro libero, e sarà della larghezza di cm. 85.
  • Un secondo spazio, sempre della larghezza di cm. 85, sarà posto adiacente al primo. Le linee delimitanti tali spazi debbono essere segnate perpendicolarmente, all’esterno delle linee di tiro libero, e debbono essere della lunghezza di 10 cm.

 

Specchi: dimensioni, materiali e posizione

Ciascuno dei due specchi deve essere in legno duro, dello spessore di 3 cm. o di adeguato materiale trasparente (in un solo pezzo e con le stesse caratteristiche di rigidità di quelli in legno) delle dimensioni di m. 1,80 senso orizzontale e m. 1,20 in senso verticale.

La superficie prospiciente il campo deve essere levigata e, nel caso in cui non sia in materiale trasparente deve essere dipinta in bianco.

 

Sulla superficie deve essere tracciato, con delle linee della larghezza di cm. 5, un rettangolo centrato rispetto all’anello, delle dimensioni esterne di cm. 59 orizzontalmente e cm. 45 verticalmente, ed il bordo superiore della linea di base allo stesso livello dell’anello.

 

I bordi degli specchi saranno marcati con una linea della larghezza di cm. 5. Se gli specchi sono in materiale trasparente le linee saranno marcate in colore bianco; se sono in legno saranno marcate in colore nero.

 

I bordi degli specchi ed i rettangoli tracciati sugli stessi specchi debbono essere dello stesso colore. Gli specchi sono montati rigidamente in un piano perpendicolare al campo, paralleli alle linee di fondo, e a m. 1,20 all’interno di queste. I bordi inferiori debbono essere a m. 2,75 da terra. I loro centri debbono cadere nelle perpendicolari passanti per i punti di mezzo delle linee di fondo.

I sostegni degli specchi, situati ad un minimo di 40 cm. dal bordo esterno delle linee di fondo campo, (si raccomanda che detta distanza venga portata a 1 m.) devono essere di colore vivo, che contrasti con il fondo, in modo che essi siano chiaramente visibili ai giocatori. Inoltre i sostegni degli specchi dovranno essere ricoperti da cuscini protettivi al fine di evitare dolorosi impatti ai giocatori.

 

Infine... i canestri

Ogni canestro comprende un anello ed una rete. Gli anelli di ferro rotondo, spessi 20 mm. devono avere un diametro interno di 45 cm. e devono essere dipinti di arancione.

Potranno essere muniti di piccoli ganci fissati sotto la parte inferiore, per attaccarvi la rete.

L’anello deve essere rigidamente fissato allo specchio.

Esso deve trovarsi su un piano orizzontale a m. 3,05 dal terreno, equidistante dai due bordi verticali dello specchio. La distanza tra la faccia dello specchio e il bordo interno più vicino dell’anello deve essere di 15 cm.

Le reti devono essere di cordicelle bianche, della lunghezza di cm. 40 e concepite in modo tale da frenare la corsa della palla quando vi passa attraverso.

 

Buon allenamento da ABC

Potrebbe interessarti anche:

Come allenare la potenza, forze e resistenza nella Pallacanestro: programma 360 giorni

Come allenare la velocità nella Pallacanestro

 

 

Scritto da: ABC Staff

Potrebbe interessarti anche

Ultimi post pubblicati