Pugilato: l'illusione di saper incassare.

Pugilato: l'illusione di saper incassare.

Saper incassare è una delle caratteristiche allenate, ricercate e migliorate tramite l'allenamento negli sport da combattimento

Resistenza, Velocità, esplosività, riflessi, freddezza e lucidità e...... saper incassare; queste e altre sono doti che deve avere un atleta di Sport Da Combattimento (in seguito SDC) per avere almeno una possibilità di portare a casa una vittoria dal suo match.

Saper incassare è una dote generale che sia negli SDC (boxe, muay thai, MMA) sia nella vita ti può tornare molto utile. Gli atleti salgono sul ring sapendo che prima o poi dovranno sopportare dei colpi; non c'è nessuno che inizia una gara pensando che non subirà pugni, calci, ginocchiate (dipende dal regolamento) è una consapevolezza intrinseca che ognuno ha, infatti è proprio questa consapevolezza che ti aiuta quando vieni colpito. Se pensi di riuscire ad evitare tutti i colpi, ogni pugno o tibiata che ti raggiunge sarà inaspettata, e ti farà molto male e non sei pronto alla sopportazione. E' l'atteggiamento mentale la chiave della tua resilienza.

 

 

 

 

 

L'illusione del transfer: ma saper incassare sul ring non è uguale a saper incassare per strada



Tutti i pugili cercano di migliorare questa caratteristica praticando dure sessioni di sparring, infatti la prima regola è non prenderle la seconda è incassare senza fare una piega. Avere un'alta sopportazione del dolore aiuta, ma se non si possiede di natura alcuni allenatori asseriscono che questo tipo di resilienza si acquisisca con il duro allenamento. Tutto questo però a discapito della salute perché il ripetersi continuo di colpi alla scatola cranica, crea rapide accelerazioni e decelerazioni creando micro-emorragie cerebrali, che prima o poi danneggeranno irreparabilmente il cervello.


Saper incassare è utile per la difesa personale da strada?

Si sente dire spesso nei commenti "è un ottimo incassatore", "per vincere bisogna colpire e incassare bene", e per questo molti pensano erroneamente che aver una buona capacità di sopportare colpi sopra un ring sia una caratteristica molto utile nella Difesa Personale da strada. Anche un pugile abituato ad incassare decine di colpi su un ring potrebbe andare al creatore al primo pugno incassato in strada.

Perchè questo?

Infatti in uno scontro reale incassare non è possibile, così come è un illusione pensare di riuscire a  sopportare il gran numero di colpi alla testa che arrivano nel pugilato. E' possibile subire colpi senza fare una piega (si fa per dire) solo se entrambi gli atleti hanno a in dotazione dei guanti che perlomeno raddoppiano la superficie delle mani diminiuendo così la pressione in ogni  punto d'impatto e allo stesso modo chi incassa, la sua guardia (oppure il crouch) diventa difficilmente penetrabile con i pugni dell'avversario. Voi pensate davvero che in un combattimento senza nessun tipo di protezioni si riesca ugualmente ad incassare decine di pugni? Probabilmente al primo pugno preso bene nel punto giusto (mascella, tempia) nessun campione di boxe rimane in piedi e riorganizza la sua strategia di attacco.


Nello studio della difesa personale in modo completo però non è del tutto inutile.


Imparare ad incassare per la difesa personale non è però completamente inutile: io definirei che è utile in misura marginale.

E' anche vero che praticare solamente arti marziali tradizionali senza nessun tipo di contatto ti porta ancora più lontano dalla realtà. Infatti un lavoro di sparring moderato, senza massacrarsi inutilmente il cervello a furia di colpi, aiuta a prendere confidenza con il dolore, aiuta il colpo d'occhio e i riflessi.
Buon allenamento.
Sifu Sandro

Scritto da: ABC Staff

Potrebbe interessarti anche

Ultimi post pubblicati