Ciclismo Dolori e Sintomi

Ciclismo Dolori e Sintomi

Breve individuazione dei dolori e dei sintomi della pratica del ciclismo

In questo articolo, per tutti coloro che praticano ciclismo,  in base ai sintomi avvertiti, è possibile individuare in modo veloce, il tipo di patologia che potreste aver riscontrato e approfondirlo ulteriormente con il vostro medico curante.

La bicicletta è un ottimo modo, a basso impatto per mantenersi in forma, ma non è senza rischi di dolori e/o lesioni. La maggior parte dei dolori nel ciclismo si verificano a causa della scarsa posizione tenuta in bicicletta o per una tecnica di guida impropria. E' importante avere la vostra bici regolata per il vostro corpo, perché questo può prevenire dolori e lesioni.

 

Una delle più gravi di tutte le lesioni in bici è una ferita alla testa, pertanto il casco è fonfamentale indossarlo per ridurre il rischio di un grave trauma cranico a seguito di qualche caduta in bicicletta. E 'anche importante riconoscere e trattare i segni premonitori di un infortunio .

 

Se avvertite qualche dolore mentre state pedalando, è probabile che sia tra i seguenti:

 

  • Dolore al ginocchio

Il dolore al ginocchio è molto comune nei ciclisti. Al fine di trattare la causa del dolore, è importante avere una valutazione e corretta diagnosi. Ragioni comuni per il dolore al ginocchio negli atleti sono i seguenti:

Sindrome Patello Femorale
Con questo termine di solito si riferisce al dolore sotto e intorno alla rotula, viene chiamato anche "ginocchio del corridore".

 

  • Condromalacia

Questo termine si riferisce a rammollimento e deterioramento della parte inferiore della rotula. In giovani atleti questa è tipicamente una lesione da trauma, uso eccessivo, scarsa allineamento del ginocchio, o squilibrio muscolare. Questo porta ad attrito e sfregamento sotto la rotula e i risultati sono dei danni alla superficie della cartilagine. La sensazione è un dolore sordo intorno o sotto la rotula che peggiora quando si cammina in pendenza come possono essere delle scale o scollinamenti.

 

  • Artrosi del ginocchio

l'osteoartrosi è il tipo più comune di artrite negli atleti. Si tratta di una malattia degenerativa che provoca una progressiva erosione della cartilagine articolare. I sintomi tipici dell'osteoartrite sono dolore, gonfiore, e una diminuzione del raggio di movimento del ginocchio. E' comune anche una rigidità mattutina dell'arto che diminuisce con il movimento.

 

  • Abrasioni e lacerazioni

lesioni che derivano da una caduta su una superficie dura che provoca lo strofinamento degli strati esterni della pelle.

Torpore della mano / neuropatia ulnare
Questa è vissuto come dolore e intorpidimento del mignolo e dell'anulare ed è associato con la pressione sul manubrio per lunghi periodi di tempo.

 

  • Crampi muscolari

Un crampo è un dolore improvviso, stretto e intenso causato da un muscolo bloccato in spasmo. È anche possibile riconoscere un crampo come una dolorosa contrazione muscolare involontaria che è il muscolo che si contrae con forza e non si riesce a rilassarlo.

 

  • Distorsioni e stiramenti

Questi sono lesioni acute che variano di gravità, ma di solito provocano dolore, gonfiore, ecchimosi, e la perdita della capacità di spostare e utilizzare l'arto.

 

  • Sindrome della Bandeletta Iliotibiale

Questa sindrome si traduce spesso in un dolore al ginocchio che è generalmente avvertita sul lato esterno (laterale) del ginocchio o anche nella parte inferiore.

 

  • DOMS Insorgenza ritardata del dolore muscolare

Descrizione: dolore muscolare, rigidità o dolore che si verifica 24-48 ore dopo l'esercizio fisico non abituale, o particolarmente intenso.

 

  • Clavicola fratturata

Descrizione: Una frattura della spalla si riferisce di solito ad una rottura totale o parziale, sia alla clavicola o del collo dell'omero (osso del braccio). Questo avviene generalmente da un infortunio da impatto, come una caduta o un colpo forte alla spalla.

 

  • Commozione cerebrale

Descrizione: Una commozione cerebrale è in genere causata da un trauma cranico grave in cui il cervello si muove violentemente all'interno del cranio creando una distorsione delle cellule cerebrali, può portare ad una perdita di conoscenza della durata di minuti o anche giorni.

 

  • Iliaca esterna Arteriopatia - una causa rara di dolore alle gambe nei Ciclisti

Potrebbe il ciclismo praticato ad alta intensità davvero danneggiare le arterie delle gambe? Sembra improbabile, ma alcuni ciclisti professionisti hanno riscontrato questa arteriopatia, o danni alle arterie del bacino, inguine o parte inferiore della gamba.

 

  • Tendinite – Infiammazione al tendine di Achille

Questo tipo di tendinite è una lesione cronica che si verifica principalmente da un uso eccessivo. Esso tende a sorgere gradualmente nel corso del tempo fino a quando il dolore diventa costante e l'esercizio fisico o l'attività fisica, diventa troppo dolorosa per poterla continuare. L'infiammazione al tendine di Achille, è una condizione dolorosa del tendine nella parte posteriore della caviglia. Se non curata, questa tendinite può portare ad un aumento del rischio di rottura del tendine d'Achille .

 

  • Fascite Plantare

La fascite plantare è la causa più comune del dolore sulla parte inferiore del tallone e di solito definita da un dolore che si avverte nei primi passi della giornata.

 

  • Dolore all'arco plantare

Questo dolore è un disturbo comune del piede. Il dolore all'arco, a volte chiamato anche ceppo, spesso provoca l'infiammazione e una sensazione di bruciore sotto l'arco del piede. Il trattamento del dolore all'arco consiste spesso in un uso di calzature sanitarie, creme o plantari.

 

  • Blister o vescica

I blister sono sacchi ripieni di liquido (siero) presenti sulla superficie della pelle che si verifica comunemente sulle mani o dei piedi a seguito di un continuo sfregamento. Per accellerare il processo di guarigione si può bucarla facendo fuoriuscire il liquido, poi disinfettare e avvolgere la parte con una calza. Questa pratica viene solitamente effettuata quandomuna vescica o blister è insita sotto la pianta del piede e quindi si necessit di accellerare il processo, diversamente lasciate che faccia il suo corso, in entrambi i casi, non togliete la pelle i quanto protegge la parte.

 

  • Sindrome del piriforme

Se il muscolo piriforme si infiamma o provoca crampi, può mettere pressione sul nervo sciatico e causare un dolore al gluteo (o natica) simulando una sciatalgia. La terapia può essere farmacologica, con l’impiego sia di antinfiammatori che miorilassanti, ed infiltrativa.
La terapia infiltrativa deve essere fatta o con l’ausilio della guida ecografica e mediante TAC. Si possono iniettare nel muscolo piriforme sia anestetici locali che corticosteroidi ma anche tossina botulinica. La ripresa dell’attività fisica deve essere graduale e nelle fasi dolorose può dare giovamento il riposare con un cuscino tra le ginocchia per detendere il muscolo interessato. 

 

  • Sindrome da sovrallenamento

Questa si verifica di frequente negli atleti che si allenano per la preparazione ad un evento specifico e quando si effettuano allenamenti oltre la capacità di recupero del corpo.

 

Ora se avete trovato che i vostri sintomi corrispondono ad una delle patologie sopraelencate, vi raccomandiamo di approfondirla con il vostro medico e di non allungare ulteriormente i tempi che potrebbero portare ulteriori conseguenze.

Scritto da: ABC Staff

Potrebbe interessarti anche

Ultimi post pubblicati