Triathlon

Triathlon

Sport multidisciplinare composto da nuoto, corsa e ciclismo

Il triathlon è uno sport multidisciplinare composto da tre esercizi: nuoto, corsa e ciclismo. Sotto il profilo biomeccanico sono valide le considerazioni fatte in altri articoli in merito ad ognuno dei tre sport presi singolarmente, sotto il profilo fisiologico e degli adattamenti organici, il triathlon stimola un adattamento cardiocircolatorio e aerobico elevato e diffuso sia nel distretto superiore che in quello inferiore del corpo.

 

In termini di durata nel triathlon si possono individuare 3 specialità:

  • SPRINT: 500 Mt nuoto/ 20 km ciclismo/ 5 km corsa
  • TRIATHLON OLIMPICO: 1500 Mt nuoto/ 40 km ciclismo/ 10 km corsa
  • IRON MAN: 3800 Mt nuoto/ 180 km ciclismo/ 42 km corsa

L'intensità media di gara nelle 3 specialità è pari all'intensità di soglia nella distanza "sprint", al fondo veloce nella distanza olimpica, al fondo medio per l'Iron Man.

 

La possibilità di posizionarsi, nella frazione di ciclismo, dietro la scia dell'avversario, riconosciuta dal regolamento internazionale, fa sì che nelle gare in cui vige questa regola, l'intensità di gara possa subire brusche variazioni determinate dai tentativi di fuga degli atleti nella frazione di ciclismo.

 

Un aspetto molto singolare che differenzia il triahtlon dagli altri sport di resistenza, è data dalla variazione, anche consistente, dei riferimenti di frequenza cardiaca durante la gara. Il valore di frequenza cardiaca all'intensità di soglia, nella frazione di nuoto, può essere diversa anche di 15-20 bpm rispetto alla stessa intensità nella frazione di corsa.

 

Da ciò consegue che la valutazione atletica tramite l'esecuzione del test di soglia protocollo CONCONI, deve essere eseguita nelle 3 discipline: nuoto, ciclismo e podismo.

 

L'allenamento del triatleta deve essere costruito in funzione della specialità scelta. Nel "Triathlon Sprint" è importante allenarsi all'intensità di soglia anaerobica e anche oltre la soglia, al fine di migliorare la resistenza lattacida, cioè la resistenza alle intensità superiori alla soglia anaerobica.

 

Nel Triathlon Olimpico l'obiettivo principale del triatleta è quello di elevare la velocità di soglia anaerobica nelle 3 discipline con un surplus di lavoro anaerobico lattacido e alattacido nella frazione ciclimo.

 

Nell'IRON MAN oltre all'indispensabile lavoro di soglia anaerobica, l'atleta deve allenare la tenuta in tutte le discipline sia dal punto di vista fisico ma soprattutto mentale. Quasi 4 km di nuoto seguiti da una tappa del giro d'Italia da 180 km con al termine una maratona a piedi, questo è l'Iron Man.

 

Questo sport necessita di una buona alimentazione, date uno sguardo al precedente articolo redatto in merito, cliccando qui.

 

Buon ABC Allenamento

Scritto da: ABC Staff

Potrebbe interessarti anche

Ultimi post pubblicati