Ben Johnson

Ben Johnson
Ben Johnson è nato a Falmouth in Giamaica il 30 dicembre 1961. Nel 1976 Ben Johnson, all'età di 15 anni, emigrò in Canada e qui iniziò a correre nei 100 e 200 metri piani. Nel 1978 entrò a far parte della nazionale Canadese allenandosi sotto la guida del coach Charlie Francis (futuro allenatore della nazionale canadese degli sprinter). La prima gara di un certo livello è stata la partecipazione ad una staffetta dei 4 x 100 metri contro gli Stati Uniti nel 1982. 

I RECORD DI BEN JOHNSON  

Dopo aver deciso di concentrarsi prevalentemente sui 100 metri piani, l'evento più prestigioso dell'atletica, ha iniziato a migliorarsi notevolmente passando da un tempo di 11 secondi netti del 1978 ai 10,62 secondi del 1980. In meno di due anni riuscì ad abbattere il proprio primato di ben 4 decimi, che nella velocità sono un eternità.
 
Nel 1985 Ben Johnson aveva abbassato il suo tempo a 10.00 secondi netti e nel 1986 ha battuto il campione del mondo Carl Lewis a Mosca con il tempo di 9.95 , il tempo più veloce mai registrato a livello del mare. Nel 1985 il mondo comincia ad accorgersi di Ben Johnson.
 
Ha poi stabilito il nuovo record mondiale con un tempo di 9,83 secondi il 30 agosto 1987 ai campionati del mondo a Roma , battendo di nuovo l'accerrimo nemico Carl Lewis. La rivalità di Ben Johnson e Carl Lewis era accesissima, divenne una vera e propria celebrità mondiale, ancora oggi conosciutissimo, corteggiato dagli inserzionisti e onorato con l'Ordine del Canada e altre onoreficenze nazionali.

PRIMA SQUALIFICA PER DOPING

Alle Olimpiadi di Seul del 1988 Ben Johnson abbassò nuovamente il record del mondo , a 9,79 secondi vincendo la medaglia d'oro. Il trionfo , però , fu di breve durata , in quanto Johnson risultò positivo per assunzione di steroidi anabolizzanti.
 
 
I Funzionari olimpici confiscarono la medaglia d'oro , cancellando i suoi record e la sospesensione dalle gare durò inizialmentre per 2 anni. Ben Johnson torna alle gare , nel gennaio 1991, ma le sue prestazioni erano ben al di sotto dei suoi standard precedenti , alla fine riesce a registrare un tempo abbastanza veloce per qualificarsi per le Olimpiadi del 1992 . Johnson riuscì a qualificarsi per la semifinale , ma inciampò in uscita dai blocchi e eliminato.
 
SECONDA SQUALIFICA PER DOPING
 
Nel febbraio 1993 Johnson risulta di nuovo positivo in un test anti-doping, in quanto i suoi livelli di testosterone erano al di sopra dei livelli consentiti .
La IAAF lo squalifica per a vita . Nell'aprile del 1999 all'età di 38 anni, la federazione dell'Atletica Canadese ha accolto la domanda di Ben Johnson di reintegrazione alle gare di atletica Canadesi , però a determinate condizioni ; Johnson doveva mettersi a disposizione delle autorità per test anti-doping tre volte l'anno per i prossimi tre anni , così per porre una nuova domanda di riamissione alle gare internazionali da porre alla IAAF . Il CdA internazionale non ha mai accettato la riamissione di Ben Johnson alle gare confermando la squalifica a vita come atleta.
 
Scritto da: ABC Staff

Potrebbe interessarti anche

Ultimi post pubblicati