Bjorn Borg

Bjorn Borg

 

Bjorn Borg è stato il numero uno del tennis nel mondo durante il picco della sua carriera. Tra gli anni 1977-1981 ha ricoperto il titolo numero uno in sei punti diversi. Il tennista svedese è considerato da molti come uno dei più grandi giocatori nella storia del gioco, principalmente per l'epoca in cui è entrato e ha iniziato vincendo campionati importanti e titoli. Borg è stato inoltre caratterizzato per il suo stile in campo; bello, con una banda di testa e una fascia da polso su ogni braccio.

 

Storia
Da bambino, Borg rimase affascinato dal tennis dopo che suo padre gli regalò una racchetta. Aveva 15 anni, nel 1972, era diventato già uno dei giocatori più giovani a rappresentare il suo paese giocando in Coppa Davis e più tardi, nello stesso anno, vinse il titolo juniores in singolo a Wimbledon.

 

L'anno seguente, al suo primo tentativo, raggiunse i quarti di finale a Wimbledon. Nel 1974 all'Open italiano Borg vinse il suo primo campionato di alto livello singolo e poi solo due settimane più tardi vinse anche l'Open di Francia, che era il suo primo titolo del Grande Slam arrivatoci all'età di soli 17 anni (facendo di lui il più giovane campione degli Open).

 

Nel 1975 Borg raggiunse le semifinali dei Mondiali di Tennis a Dallas, ma fu battuto da Arthur Ashe. Tuttavia, lo stesso anno vinse nuovamente gli Open di Francia raggiungendo i quarti di finale di Wimbledon, ma dovette succedere di nuovo ad Ashe. Tuttavia, la sua forma in Coppa Davis fu impeccabile, raccogliendo altre due singoli e una vittoria doppia nel 1975 portò il suo bottino per la Svezia a 19 vittorie singole rubbers, un nuovo record per il gioco. Borg continuò a vincere ogni singolo rubber che giocò in Coppa Davis fino alla fine della sua carriera.

 

Nel 1976 vide la sua prima vittoria a Wimbledon, facendo di lui il più giovane campione di Wimbledon maschile a soli 20 anni, senza perdere un set in nessuna delle sue partite. Lo stesso anno raggiunse la finale degli US Open, ma perse con Jimmy Connors. L'anno successivo non potè entrare agli Open di Francia a causa del suo contratto, ma entrò a Wimbledon proseguendo a salvare il suo titolo, questo lo spinse nella classifica mondiale dei numero uno nel mese di agosto.

 

Björn ha raggiunto il culmine della sua carriera tra il 1978 e il 1980, quando vinse sia l'Open di Francia che il Wimbledon per tutti e tre gli anni. Nel 1978 sfiorò gli US Open, quando perse la finale con Connors. L'Open di Francia nel 1978 fu decisamente diverso, in quanto riuscì a vincere ogni set di tutte le partite che giocò, ma l'esaltazione fu presto seguita dalla delusione quando venne battuto in semifinale da John McEnroe nell'open tenutosi nel suo paese d'origine. Questa era la prima volta che incontrò McEnroe, inaugurando una rivalità epica.

 

Nel 1980 riuscì a vendicarsi con McEnroe alla semifinale del torneo Masters, che vinse. Quell'anno lo vide anche prevalere in un incontro leggendario nella finale di Wimbledon del 1980 contro McEnroe; Borg sembrava essere sulla strada per sconfiggerlo prima che nel 5 set prese 19 punti in fila sul servizio, facendosi strappare la vittoria. L'US Open dello stesso anno era altrettanto epico, con la finale contro McEnroe che durò 4 ore e 13 minuti, ma il risultato fu diverso.

 

Borg vinse i successivi due Master e nel 1981 anche l'Open di Francia, che fu il suo ultimo titolo del Grande Slam della sua carriera. I sei titoli Open di Francia che vinse, ancora rimangono un record per i giocatori del tennis maschile. Tuttavia, dopo questo, la sua carriera iniziò a decadere, perdendo sia il Wimbledon che gli US Open con McEnroe. Alla fine di quell'anno Borg iniziò ad abbattersi giocando solo un torneo, perdendo con Yannick Noah a Monte Carlo. Nel 1983 annunciò che stava andando in pensione dal gioco all'età di 26 anni, causando una scossa in tutto il mondo del tennis.

 

Dopo il suo ritiro, Borg andò in contro ad un overdose di droga, che molti pensavano fosse stato un tentativo di suicidio. Tuttavia, si riprese, ma non più come giocatore di tennis. Il suo stile, che era stato così famoso in campo, lo ha portato a far emergere la propria etichetta di abbigliamento. Nel 1990 ha provato ancora una volta come un giocatore di tennis, ma non ebbe successo, nel tentativo di riconquistare il suo posto precedente. Oggi Borg si concentra sul suo marchio di abbigliamento, che ha avuto un successo internazionale.


Giocare con Stile
Lo stile di gioco di Björn Borg è stato uno dei più caratteristici della sua epoca, ed è ciò che lo caratterizza in campo. Ha tirato potenti colpi da terra che rovesci a due mani dalla linea di base, portando la palla verso il basso con incredibile topspin. La sua forma fisica lo ha permesso di mantenere alcune partite epiche, passate alla storia come la più lunga del tennis. Anche se ha avuto uno stile dominante, rimase grazioso in campo e sempre calmo anche quando era sotto pressione, che gli valse il soprannome di "Ice Man" o "Ice-Borg".


Titoli sportivi di Bjorn Borg


Oltre ad essere un magnifico giocatore a suo tempo, la personalità di Borg è stata uno dei punti principali del suo gioco. Questo lo ha portato a vincere molti titoli sportivi dnel tennis:

 

  • Ha ricevuto la Medaglia d'oro dello Svenska Dagbladet nel 1974 e nel 1978
  • 1979 - BBC Sports Personality of the Year Overseas Personality
  • 1987 - International Tennis Hall Of Fame
  • 1997 - Tennis Magazine gli ha conferito il titolo di uno dei 10 migliori giocatori di tennis di tutti i tempi
  • 2000 - Sports Personality of the Century dalla Svezia
  • 2006 - BBC Lifetime Achievement Award - Presentato da Boris Becker
Scritto da: ABC Staff

Potrebbe interessarti anche

Ultimi post pubblicati