Sergey Bubka

Sergey Bubka

BIOGRAFIA

Nato a Luhansk nel sud-est dell'Ucraina, Sergey Bubka da ragazzino, nelle prime classi scolastiche, eccelleva nello sprint e nel salto in lungo. Iniziò con il salto con l'asta quando aveva nove anni.

Iniziò a gareggiare nel 1978 a 15 anni, praticamente sconosciuto gareggiò ai campionati mondiali di atletica di Helsinki nel 1983, dove vinse l'evento con un salto di 5,70 metri.  A soli 20 anni non è da tutti vincere il titolo mondiale, e questi campionati lo lanciarono verso una carriera strepitosa.

Bubka stabilì il 1°record mondiale all'aperto a Bratislava nel maggio del 1984 . I 6,00 metri vennero superati per la prima volta nel luglio 1985 a Parigi. Bubka ha dominato la specialità per oltre un decennio, ha battuto il record del mondo 35 volte e detiene ancora il record mondiale all'aperto di 6,14 metri realizzato nel 1994. 

 

Le sue caratteristiche fisiche erano:

 

Altezza : 183 cm

Peso : 78 kg

 

OLIMPIADI e CAMPIONATI MONDIALI 

 

I Giochi olimpici hanno portato fortune alterne per Bubka. Gli è stato impedito di competere a Los Angeles nel 1984 a causa del boicottaggio sovietico - una decisione che ancora oggi gli fa male, in quanto era il campione mondiale in carica e aveva 21 anni con una voglia matta di spaccare il mondo.

 

A Seoul (Korea del Sud) nel 1988, ha vinto l'oro, ma una perdita di forma e infortuni vari hanno poi ostacolato le sue speranze di vincere altre medaglie olimpiche . 

 

Egli però ha compensato gli ipotetici ori olimpici con 6 vittorie ai campionati del mondo dal 1983 al 1997. Per ben 14 anni è stato il detentore del campionato mondiale di salto con l'asta in atletica.

 

 Sergey Bubka in poche parole spiega cos'è il salto con l'asta"Devi essere fisicamente e psicologicamente molto forte. Sul terreno devi essere un velocista, poi nel salto un ginnasta - ed il vostro cervello deve lavorare tutto il tempo "

 

DOPO L'ATTIVITA' AGONISTICA 

 

Sergey Bubka prima è stato coinvolto nel Comitato Olimpico Internazionale (CIO) (nel 1996) quando è stato eletto membro della Commissione degli Atleti, fornendo importanti input sulla ammistrazione dello sport dal punto di vista di un atleta . Quasi 20 anni dopo è ancora coinvolto come membro onorario.

In qualità di Presidente del Comitato Olimpico Nazionale in Ucraina dal 2005, ha trasformato l'organizzazione in una delle più progressiste del mondo. Bubka è stato anche coinvolto con l'Associazione Internazionale delle Federazioni di Atletica (IAAF) dal 2001 ed è vice presidente dal 2007.


Bubka ha commentato: "Ho lavorato presso la IAAF per molto tempo e il mio lavoro non si limita ad un solo settore. Il bene dell'atletica è qualcosa che ho dentro e la mia passione per questo sport è ancora viva. "

 

Bubka è stato designato dall'UNESCO Campione per lo Sport nel 2003 in riconoscimento del suo ruolo nella promozione della pace e della tolleranza attraverso lo sport e lo spirito olimpico, le sue attività umanitarie a favore dei giovani, la sua azione per consentire ai bambini svantaggiati di beneficiare di educazione fisica, e la sua dedizione agli ideali dell'Organizzazione. 

 

Nel 2008, è stato insignito del Laureus Lifetime Achievement Award come riconoscimento per il lavoro che ha svolto sia in Ucraina che in altri paesi, avendo lavorato anche per l'Organizzazione mondiale della sanità in qualità di ambasciatore per promuovere la lotta contro la tubercolosi ed il sostegno ai figli vittime del disastro nucleare di Chernobyl.

 

E 'stato inserito nella IAAF Hall of Fame e ha vinto numerosi premi internazionali in relazione ai suoi successi sportivi.

 

MEDAGLIERE 

 

  ORO ARGENTI BRONZO
OLIMPIADI  1    
MONDIALI  6    
EUROPEI  1    
Scritto da: ABC Staff

Potrebbe interessarti anche

Ultimi post pubblicati