(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

12 Regole Per Passare Ad Una Cucina Senza Grassi

data di redazione: 02 Gennaio 2018
12 Regole Per Passare Ad Una Cucina Senza Grassi

Cucinare senza grassi si può. Non solo scegliendo le ricette più indicate, ma alcuni accorgimenti possono aiutarti a migliorare le tue consuete ricette.

Tutti sappiamo più o meno casa dobbiamo mangiare per dimagrire, oppure no?
Il grasso è spesso dipinto come un nemico, ma dobbiamo ricordare che non è così, ognuno di noi ha bisogno di una certa quantità di grasso nel corpo, che favorisce la crescita muscolare e permette di trasportare in tutto il corpo le vitamine liposolubili.
Sono la quantità ed il tipo di grasso che ingeriamo che possono causarci problemi.
I cibi contengono diversi tipi di grassi, ma uno è il predominante.
I grassi saturi, quelli colpevoli di alcuni problemi al cuore, si trovano soprattutto nei prodotti di origine animale come il burro, la panna, il grasso della carne, e gli altri grassi che a temperatura ambiente si presentano solidi, come il sugo di cottura o il lardo.

LEGGI ANCHE: I 5 MIGLIORI FRUTTI PER LA PERDITA DI GRASSO

I grassi monoinsaturi, che di solito sono i migliori per noi, si trovano nelle olive, nell'olio di oliva, negli oli di origine vegetale, nelle noci, nell'avocado e in minore quantità nel pesce, nel pollo, nella carne magra e nelle uova.


I grassi polinsaturi, che si trovano nelle noci, nelle granaglie, nei semi e nei pesci, di solito rimangano morbidi o liquidi a temperatura ambiente.
Se vuoi limitare l'assunzione di grassi, ricorda che non devi ingerire più di 30-40 g di grassi al giorno (30 per le donneo gli uomini minuti, 40 per gli uomini o le donne robuste).

LEGGI ANCHE: LE 8 ERBE PIU' POTENTI PER PERDERE GRASSO


Prima di passare alle regole in cucina, consigliamo di non arrivare a tavola con una fame da lupi, quindi, quando ti prendono i morsi della fame, fai uno spuntino con prodotti con pochi grassi e molte fibre:

  • Frutta e Verdura fresca
  • (attenzione all'avocado)
  • Succhi di frutta o di verdura
  • Latte magro e yogurt magro
  • Poca pasta con sugo di pomodoro
  • Del riso bollito
  • Patate arrosto con salsa di yogurt magro ed erba cipollina
  • Muffin fatti in casa
  • Pane integrale, prodotti da forno integrali, con miele e marmellata
  • Alcune fette biscottate (leggi le etichette)
  • Torte di riso
  • Frutta secca

LEGGI ANCHE: L'ALLENAMENTO MIGLIORE PER PERDERE GRASSO


COME INIZIARE PER PASSARE AD UNA CUCINA SENZA (CON POCHI) GRASSI

  1. Togli tutto il grasso visibile dalla carne e dal pollo.
  2. Togli la pelle del pollo prima di cucinarlo per non essere tentato di mangiarla una volta cotta.
  3. Usa meno carne e aggiungi più verdure o legumi come i ceci o i fagioli.
  4. Aggiungi pesce e legumi alla tua dieta.
  5. Servi i piatti con pasta, riso bollito, patate bollite o arrosto per aiutarti a non aggiungere altri grassi ai tuoi piatti. Ricorda che è ciò che metti sulle patate - e non le patate - a far ingrassare.
  6. Togli il grasso in eccesso da brodo e zuppe, lasciandoli raffreddare per una notte e poi togliendo il grasso solidificato in superficie. Il gusto, il giorno dopo, sarà comunque migliore.
  7. Usa latte scremato o yogurt magro nei tuoi sughi e nei tuoi stufati invece della panna.
  8. Fai addensare i sughi facendo restringere il liquido e aggiungendo un trito di verdure piuttosto che un sugo a base di burro.
  9. Cerca condimenti alternativi all'olio per condire i piatti (succo di limone o di arancia, succo di verdura; mostarda, salsa di soia, vino o sherry). Prova a friggere le cipolle in una piccola quantità di sugo di pomodoro.
  10. Usa il brodo nelle zuppe invece che la panna.
  11. Usa latte scremato evaporato invece della panna, e latte di cocco light invece di quello normale.
  12. Ultima regola ma consueta, ma sempre valida… mai andare a far spesa quando hai fame.
Scritto da: ABC Team

Potrebbe interessarti anche

5 alimenti calorici sani che (forse) non ti aspettavi
05 Dicembre 2016

5 alimenti calorici sani che (forse) non ti aspettavi

Questi alimenti potrebbero aumentare di un po’ l’apporto di calorie giornaliere, ma per il loro valore nutritivo ne vale la pena

Come Smettere di Mangiare in Modo Emotivo
18 Gennaio 2015

Come Smettere di Mangiare in Modo Emotivo

Mangiare Emotivo significa cibarsi per ottenere una sensazione di piacere – e non perché si ha fame. Un sacchetto di patatine o di biscotti al cioccolato possono fornire sollievo a breve termine quando ci si sente annoiati, soli, ansiosi, frustrato, depressi, arrabbiati o stressati. Ma il mangiare emotivo può anche portare a mangiare troppo ed avere un aumento di peso indesiderato. Gli esperti stimano che il 75% di eccesso di cibo è una risposta alle emozioni.

Ultimi post pubblicati

ABC Safe: La Giusta Distanza Per Sferrare una Gomitata
23 Settembre 2018

ABC Safe: La Giusta Distanza Per Sferrare una Gomitata

Sifu Sandro Ci Spiega la Giusta Distanza per Sferrare una Gomitata

La gomitata è uno dei colpi più potenti e letali in quanto è un colpo che taglia, è un colpo che è in grado di concludere una lite, un match di muay thay o mma. Proprio per il fatto che la superficie di impatto è in pratica lo spigolo del gomito, questo tipo di colpo, anche se non è portato alla massima potenza, è in grado di aprire una profonda ferita.

Galletto al Limone con Paprika e Dragoncello
22 Settembre 2018

Galletto al Limone con Paprika e Dragoncello

La ricetta base è di origine romana, ma ogni regione ne ha una propria versione: la caratteristica di base, da cui deriva il nome “alla diavola”, è il colore rosso del pollo grazie alla consistente aggiunta di peperoncino, sia la paprica dolce che quello piccante.
Preparazione: 60 min.
Difficoltà: 5
N. porzioni: 4