(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

8 Motivi per Consumare Più Yogurt

data di redazione: 10 Agosto 2016
8 Motivi per Consumare Più Yogurt

In questo articolo vi daremo 8 motivi per consumare più yogurt nella vostra dieta.

1. PANCIA PIATTA

Mangiare almeno 125 grammi di yogurt al giorno, può far perdere una taglia dei vostri jeans. Le persone che hanno mangiato più yogurt, in collaborazione con il taglio delle calorie totali, hanno perso il 22 per cento di peso in più rispetto a coloro che non consumavano yogurt.

Gli scienziati hanno visto una correlazione tra il consumo di yogurt, il calcio e la produzione di cortisolo. Meno cortisolo viene prodotto e meno grasso si accumula poi nella zone critiche come la pancia negli uomini e fianchi nelle donne

2. MIGLIORA LA DIGESTIONE

Lo yogurt ha i probiotici. Molti di voi avranno sentito parlare dei probiotici in qualità di fermenti lattici vivi contenuti nello yogurt, i quali sono in grado di garantire il benessere dell'intestino. Si tratta uno degli slogan più comuni di numerosi spot pubblicitari. In effetti, è vero che i probiotici promuovono una digestione migliore. Oltre a promuovere il benessere intestinale, i probiotici supportano la digestione ed offrono numerosi benefici per la salute a lungo termine, anche per quanto riguarda i bambini e il loro sviluppo. Spesso i probiotici vengono raccomandati in caso di infiammazioni dell'intestino.

3. + VITAMINE

Una porzione di yogurt apporta:

  • potassio
  • fosforo
  • riboflavina
  • iodio
  • zinco
  • vitamina B5 (acido pantotenico).

Lo yogurt contiene anche vitamina B12, che mantiene i globuli rossi e aiuta a mantenere il sistema nervoso funzionante e vigile.

La vitamina B12 si trova prevalentemente in prodotti di origine animale, come il pollo e pesce, quindi i vegetariani possono sopperire a questa mancanza consumando una quantità maggiore di yogurt (a parte i vegani che hanno maggiori restrizioni).

4. RECUPERO MUSCOLARE

Lo Yogurt contiene sia carboidrati veloci a rapido assorbimento, sia proteine. Consigliamo, post workout, un buon yogurt greco magro, magari con un velo di miele e 20 grammi delle vostre proteine preferite, come aggiunta per aumentarne il quantitativo proteico globale.

5. ABBASSA LA PRESSIONE

Lo yogurt sembra essere un prezioso alleato delle donne contro la pressione alta. Mangiarlo cinque volte a settimana riduce il rischio di sviluppare ipertensione del 20 per cento. Lo dimostra uno studio di Justin Buendia, della Boston University School of Medicine, presentato a una conferenza dell'American Heart Association, le Epidemiology/Lifestyle 2016 Scientific Sessions.

Per gli uomini, invece, che consumavano abitualmente meno yogurt i dati non risultavano così importanti. Il rischio si riduceva addirittura del 31% in chi aggiungeva al consumo abituale di yogurt anche frutta verdura, noci, fagioli e cereali. "Nessun cibo è una bacchetta magica , ma l'aggiunta di yogurt in una dieta sana sembra aiutare a ridurre il rischio a lungo termine di pressione alta nelle donne" spiega l'autore della ricerca Justin Buendia.(ANSA).

6. CONTRO IL RAFFREDDORE

Lo yogurt con fermenti lattici vivi contiene un batterio chiamato Lactobacillus reuteri, che ha la capacità di produrre una sostanza, nota come reuterina, dalle proprietà antibiotiche ad ampio spettro. Tale sostanza riesce a fermare la diffusione all'interno del tratto gastro-intestinale dei batteri patogeni, bloccando così la replicazione dei virus che invadono il corpo quando ci si ammala. Quando si acquista uno yogurt al supermercato, assicurarsi che tra gli ingredienti sia presente il Lactobacillus reuteri, talvolta abbreviato in L. reuteri.

7. PREVENZIONE GENGIVITI

Nonostante il suo contenuto di zucchero, lo yogurt non provoca carie. L'acido lattico presente nello yogurt aiuta a mantenere sane le vostre gengive.

8. CONTRO IL COLESTEROLO

Le molecole dei fitosteroli hanno una struttura molto simile a quella del colesterolo. All'interno dell'intestino i fitosteroli, per un meccanismo di competizione, inibiscono l'assorbimento di una parte del colesterolo alimentare. In pratica, data la loro somiglianza con il colesterolo, si sostituiscono a quest'ultimo nei processi che permettono al colesterolo di attraversare la parete dell'intestino.

I fitosteroli, contrariamente a quanto avviene per il colesterolo, vengono successivamente espulsi e la loro concentrazione ematica non aumenta di molto a causa dell'integrazione alimentare.

Questo a grandi linee è il funzionamento degli yogurt che comprate al supermercato che contribuiscono, danno una mano a tenere basso il colesterolo. Non sono magici, però aiutano.

ALTRI ARTICOLI SULLO YOGURT DI ABC ALLENAMENTO

YOGURT FATTO IN CASA

YOGURT GRECO

YOGURT E DIETA

YOGURT ISLANDESE

Scritto da: ABC Team

Potrebbe interessarti anche

​Alimentazione e Dieta Mezza Maratona
21 Ottobre 2015

​Alimentazione e Dieta Mezza Maratona

Una pianificazione ottimale di una dieta, inizia due mesi o più prima di una gara mezza maratona. La pianificazione nutrizionale e la preparazione sono altrettanto importanti ...

La Dieta di Lionel Messi
06 Febbraio 2018

La Dieta di Lionel Messi

L'alimentazione è uno dei fattori che hanno reso Messi il migliore al mondo

Lionel Messi grazie alla nuova dieta e all'allenamento di Pep Guardiola, riuscì ad ottenere un fisico veloce ed esplosivo con un migliore rapporto PESO POTENZA . Con meno kg di grasso e stessa massa muscolare divenne imprendibile !  

Ultimi post pubblicati

PLANK A CORPO LIBERO
19 Novembre 2018

PLANK A CORPO LIBERO

Descrizione esecuzione esercizio con i vari step per eseguire in maniera perfetta il movimento. Elenco dei muscoli coinvolti, biomeccanica dell'esercizio e tipo di esercizio.

Quadricipiti Sotto Tono Come Fare?
19 Novembre 2018

Quadricipiti Sotto Tono Come Fare?

Come utilizzare la tecnica del pre esaurimento per le cosce

Avete i quadricipiti sotto tono e volete portarli ad un livello superiore? Il personal trainer statunitense Mandus Buckle fa iniziare l'allenamento delle cosce, dei propri atleti, pre-esaurendo i muscoli posteriori, attraverso diversi esercizi di isolamento del bicipite femorale.