Easydive
(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

10 Frutti ed Ortaggi che Aiutano la Salute dei nostri Denti

data di redazione: 04 Giugno 2015 - data modifica: 17 Marzo 2015
10 Frutti ed Ortaggi che Aiutano la Salute dei nostri Denti

La frutta e la verdura che facciano bene è oramai di dominio pubblico, ma lo sapete che alcuni prodotti dell'orto, servono anche per mantenere sani ed in salute i vostri Denti?

 

In questo articolo parleremo di:

  1. ananas
  2. basilico
  3. carote
  4. broccoli
  5. zenzero
  6. semi di sesamo
  7. verdure a fogli verdi
  8. fragole
  9. cipolle crude
  10. pere e mele

 

ANANAS

L'ananas svolge la funzione di "smacchiatore" naturale nel momento in cui vine mangiato e questo frutto ha il potere di rimuovere le macchie se consumato con frequenza

 

BASILICO

Il basilico è un antibiotico naturale ed aiuta a ridurre i batteri che si vengono a formare in bocca. Masticatelo a crudo, oppure condite i vostri spaghetti con dell'ottimo basilico crudo.

 

CAROTE

Le carote contengono la VITAMINA A, che è un elemento indispensabile per mantenere sano lo smalto dei denti.

 

BROCCOLI

Il Consumo di broccoli e di cetrioli stimolano a produrre più saliva che nel tempo aiuta ad eliminare le macchie sui denti.

 

ZENZERO

Lo zenzero agisce come anti infiammatorio ed aiuta i tessuti delle bocca, che sono fondamentali per una corretta igiene orale.

 

SEMI DI SESAMO

Il sesamo è una specie di scrub naturale per eliminare progressivamente la placca che si viene a creare sui denti.

 

VERDURE A FOGLIE VERDI

Le verdure a foglie verdi contengono FERRO, che aiuta a creare una pellicola resistente agli acidi che macchiano lo smalto.

 

FRAGOLE 

Le fragole contengono acido malico. L'acido malico agisce come una sostanza che erode e rimuove la macchie sulla superficie del dente, specie di vino e caffè.

 

CIPOLLE CRUDE

Le cipolle crude aiutano a ridurre la formazione dei batteri che si creano in bocca e che contribuiscono a formare le carie.

 

PERE & MELE

Il consumo di pere e mele aumentano la produzione salivare che nel tempo aiuta ad eliminare le macchie che si formano sui denti.

 

Se cliccate sopra al titolo di ogni prodotto avrete una recensione più dettagliata.

 

Buon ABC Allenamento

Scritto da: ABC Team
Scarica eBook

Scarica eBook

Potrebbe interessarti anche

Anguria
01 Ottobre 2014

Anguria

I benefici dell'anguria per la salute

Le angurie sono diventate sinonimo di estate e pic-nic, e per buoni motivi. La loro qualità rinfrescante e il sapore dolce aiuta a combattere il caldo, fornendo un buon sapore zuccherino, senza sensi di colpa, grazie al suo basso contenuto calorico. Insieme al melone di Cantalupo e bianco, le angurie fanno parte della famiglia botanica delle cucurbitacee. Ci sono anche altri tipi comuni di anguria: senza semi, mini, giallo e arancione.

Burro di Arachidi, Burro di Mandorle o Burro di Anacardi: Quale è Meglio?
03 Dicembre 2016

Burro di Arachidi, Burro di Mandorle o Burro di Anacardi: Quale è Meglio?

Naturalmente, il burro di arachidi è ancora oggi tra i più popolari, ma negli ultimi dieci anni o giù di lì, altri prodotti hanno portato un po' di concorrenza, come il burro di anacardi e il burro di mandorle. Probabilmente per il fatto che siamo coscenti che la frutta a guscio, come appunto noci, arachidi e anacardi, promuovono la salute cardiaca e generale.

Ultimi post pubblicati

Super Allenamento Per i Pettorali
19 Febbraio 2020

Super Allenamento Per i Pettorali

Lo sbaglio che effettuano moltissimi praticanti in palestra, in merito all’allenamento dei pettorali, è quello di concentrarsi esclusivamente sulle distensioni su panca piana con bilanciere. Questo esercizio base è importante, in quanto permette di aumentare la forza di base, ma non è esaustivo per incrementare la massa muscolare dei pettorali.

Deltoidi: Cosa c'è da Sapere
17 Febbraio 2020

Deltoidi: Cosa c'è da Sapere

Un distretto muscolare molto importante per un aspetto complessivamente massiccio sono sicuramente i deltoidi, ma purtroppo non tutti gli atleti li riescono a sviluppare al massimo.