Easydive
(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

5 Frutti Brucia Grassi

data di redazione: 26 Luglio 2015
5 Frutti Brucia Grassi

Stai cercando di perdere peso, per andare in vacanza al mare in una forma decente? Continuando a leggere questo articolo, scoprirete che anche la frutta potrà darvi una mano per la perdita di peso. La maggior parte della frutta contiene una quantità eccessiva di zuccheri naturali, sappiamo che se l'alimentazione giornaliera è ipercalorica, cioè se mangiate troppo, anche questi zuccheri potranno coadiuvare l'accumulo di grasso. C'è da dire però che poche persone sono ingrassate mangiando banane e molte invece sono ingrassate mangiando pizzette, bomboloni ed hamburger. Detto questo, "sapete che esistono alcuni frutti che aiutano l'organismo a bruciare i grassi?"

 

L'aggiunta di questi frutti nella vostra dieta potrà aiutarvi con la perdita di grasso. Ecco la Top List dei 5 migliori frutti che vi aiuteranno a dimagrire:

 

 

Avocado

 

Utilizzare l'avocado con moderazione, proprio come si farebbe con qualsiasi altro tipo di grassi insaturi buoni, aiuta nel dimagrimento. Il grasso è una parte importante di qualsiasi tipo di dieta in quanto aiuta a:

  • regolare gli ormoni
  • regolare gli organi interni
  • promuovere la salute della pelle
  • promuovere la salute dei capelli
  • facilitare l'assorbimento delle vitamine

È necessario includere nella propria dieta il 20 e il 35 per cento, delle calorie giornaliere, da parte di fonti di grassi buoni, secondo l'Istituto di Medicina. Se consumate la metà di un avocado nella vostra dieta quotidiana, si staranno assumendo circa 15 g di grassi.

  • 1 g di grassi contiene nove calorie
  • una dieta ipocalorica è di 1.800 calorie al giorno
  • il 30% di 1800 kcal equivale a 540 Kcal proveniente da grassi
  • un mezzo avocado equivale a 135 Kcal

Pertanto consumando anche un mezzo avocado, in una dieta ipo calorica ci sarà spazio per altre forme di grassi come ad esempio l'olio extra vergine di oliva per condire l'insalata.

 

Cocco

La Noce di cocco è ricca di trigliceridi a catena media (MCFAs) che aumentano il metabolismo del fegato fino al 30 per cento in più, secondo alcuni esperti. Inoltre aiuta a sentirsi sazi, quindi si è meno propensi a merende provenienti da cibo spazzatura (merendine, pizzette, hamburger). L'olio di cocco aiuta il funzionamento della ghiandola tiroidea.

  • Olio di cocco
  • latte di cocco  
  • farina di cocco
  • cocco grattugiato

contengono tutti MCFAs.

 

 

Limoni

  • Dissintossicanti
  • eccellenti per il fegato

I limoni hanno il potere di alcalinizzare il nostro corpo. Possono sembrare acidi al gusto ma nel processo di metabolizzazione, in realtà alcalinizzano i nostri fluidi ed i nostri tessuti corporei. Inoltre mantenere la salute del fegato è anche indispensabile per la capacità del corpo di digerire e bruciare i grassi, poiché il fegato è uno degli organi responsabili per queste funzioni.

 

 

Pompelmo

Molti studi confermano che il pompelmo è un ottimo alimento per la perdita di peso. In uno studio della Johns Hopkins University, le donne che hanno mangiato pompelmi giornalmente hanno perso circa 20 libbre ogni giorno senza cambiare le loro abitudini alimentari e di vita.

Sembra che il pompelmo abbia un'influenza sul controllo dell'insulina, ormone responsabile dell'accumulo eccessivo di grasso.

 

Pomodori

Un Concentrato di vitamina C e licopene, i pomodori stimolano la produzione di un aminoacido molto famoso nella fase di definizione muscolare: la carnitina. La ricerca ha dimostrato che la carnitina aiuta a velocizzare la capacità di bruciare i grassi del corpo di un terzo.

 

Consumare questi frutti non solo vi farà perdere peso ma vi darà anche un sacco di benefici per la salute:

  • Avocado aiuta a prevenire le malattie cardiache
  • Cocco aiuta a prevenire il cancro
  • Pompelmo dona al fegato una spinta
  • Il licopene è un potente antiossidante che fa diminuire il rischio di malattie cardiache del 29 per cento

Cliccate nei 5 frutti elencati nell'articolo per avere informazioni più dettagliate redatte dai nostri esperti.

Buon ABC Allenamento

Scritto da: ABC Team
Scarica eBook

Potrebbe interessarti anche

I Benefici apportati dal Cocco
03 Luglio 2015

I Benefici apportati dal Cocco

La noce di cocco che acquistiamo nel negozio non assomiglia alla noce di cocco che cresce su una palma da cocco. Una noce di cocco incontaminata ha tre strati. Lo strato più esterno, che è tipicamente liscio con un colore verdastro, è chiamato esocarpo. Il livello successivo è lo strato fibroso , o mesocarpo, che circonda in ultima analisi, lo strato legnoso duro chiamato l'endocarpo. L'endocarpo circonda il seme. In generale, quando si acquista una noce di cocco al supermercato l'esocarpo e mesocarpo vengono rimossi e ciò che si vede è l'endocarpo.

Uva
01 Ottobre 2014

Uva

I Benefici nutrizionali dell'uva per la salute

Alcune varietà contengono semi commestibili, mentre altri sono privi di semi. Il colore del frutto è dovuto alla presenza di pigmenti polifenolici. Le bacche rosse o viola sono ricce di antociani, mentre le bacche bianche-verdi contengono più tannini, in particolare, catechina. Interessante notare che questi composti antiossidanti sono densamente concentrati su pelle e semi!

Ultimi post pubblicati

L'importanza di Scegliere un Buon Maestro per il Proprio Allenamento
07 Luglio 2020

L'importanza di Scegliere un Buon Maestro per il Proprio Allenamento

Avere un buon Maestro per i propri allenamenti vuol dire evitare una serie di errori e perdite di tempo che tarderebbero l'arrivo dei risultati sperati. Infatti, nel mondo del fitness e dell'allenamento in generale e come nella vita il fallimento è alla base del processo di apprendimento: è impossibile apprendere bene una cosa senza prima averla affrontata in tutte le sue forme incluse quelle più dolorose.

Fullbody in Giant Sets
03 Luglio 2020

Fullbody in Giant Sets

Come Allenare Tutto il Corpo in Solo 30 Minuti per una Definizione da Urlo

Le routine in fullbody sono dure, durissime ma hanno dimostrato di bruciare più grasso corporeo rispetto alle routine dove il corpo é diviso in varie parti. Questi allenamenti in set giganti per tutto il corpo, possono essere eseguiti in qualsiasi luogo, a seconda degli attrezzi a disposizione, con una frequenza settimanale minima di 3 giorni sino ad un massimo di 5 giorni a settimana.