(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

Ampeloterapia

data di redazione: 04 Giugno 2015 - data modifica: 17 Febbraio 2015
Ampeloterapia

Disintossicarsi con l’uva

L'Ampeloterapia, già anticamente adottata dai Romani, dalle popolazioni Arabe e nell'antica Grecia, è un metodo energico ed efficace per approfittare dei vantaggi dell'uva, con lo scopo di disintossicarsi dalle tossine e depurare il fisico, inoltre questa cura ha proprietà:

  1. rinfrescanti
  2. ricostituenti
  3. di riattivazione delle funzioni epatiche e intestinali

 

Attenzione però alla "cura fai da te", in questo caso soprattutto per chi soffre di glicemia alta, di ulcera gastrica, ai diabetici e ai colitici, e se decidete di cominciare questa cura prima consultate un medico.

 

La cura dell'uva

Questo tipo di cura va fatta possibilmente con uva fresca appena raccolta, e può variare da qualche giorno alla durata di un paio di settimane.

Prima di essere mangiata l'uva va sempre lavata accuratamente, e si può iniziare consumando 500g di uva al giorno, preferibilmente in sostituzione della prima colazione.

Se questa dose risulta eccessiva la si può dividere tra prima colazione e altri due spuntini tra metà mattina e pomeriggio.

La dose va gradatamente aumentata, in modo che alla fine della prima settimana si raggiunga la quantità di 1 kg al giorno, e nel corso della seconda anche 2 kg.

Naturalmente, con un consumo così sostenuto vanno progressivamente abbandonati tutti gli altri alimenti, iniziando da quelli ricchi di grassi e di proteine, come:

  • carne 
  • pesce
  • formaggi 
  • uova

 

Nel periodo della cura è consigliabile inoltre rinunciare a:

  • vino
  • liquori
  • birra 
  • caffè

Il ritorno graduale alla normalità

Inoltre vengono eliminati anche le verdure crude,  altri tipi di frutta, per ridurre la possibilità di innescare fastidiose fermentazioni intestinali.

Dopo 2 o 3 giorni di alimentazione basata di sola uva si iniziano a reintrodurre poco a poco gli altri alimenti, a partire dai cereali, come pane, riso, e pasta,  tenendo per ultimi quelli ricchi di grassi e proteine.

 

Un'alternativa

Se questa cura in questo modo risultasse scomoda, molto lentamente è possibile consumare a piccoli sorsi il succo d'uva appena spremuto, eventualmente con l'aiuto di un cucchiaio, e in questo caso la quantità complessiva di circa 1,5 litri potrebbe essere suddivisa in 7 o 8 dosi da distribuire in tutto l'arco della giornata.

 

Buon allenamento da ABC

Scritto da: ABC Team
Scarica eBook

Potrebbe interessarti anche

5 Frutti Brucia Grassi
26 Luglio 2015

5 Frutti Brucia Grassi

Stai cercando di perdere peso, per andare in vacanza al mare in una forma decente? Continuando a leggere questo articolo, scoprirete che anche la frutta potrà darvi una mano per la perdita di peso. La maggior parte della frutta contiene una quantità eccessiva di zuccheri naturali, sappiamo che se l'alimentazione giornaliera è ipercalorica, cioè se mangiate troppo, anche questi zuccheri potranno coadiuvare l'accumulo di grasso. 

Il Succo d'Arancia Fa Bene?
15 Settembre 2017

Il Succo d'Arancia Fa Bene?

Secondo alcune ricerche effettuate all'Università di Western Ontario, in Canada, bere frequentemente succo d'arancia può aumentare i livelli di colesterolo buono HDL, addirittura più di alcuni farmaci.

Ultimi post pubblicati

Soufflè Proteici Al Cioccolato e Cocco
18 Febbraio 2019

Soufflè Proteici Al Cioccolato e Cocco

Volete terminare le vostre proteine al cioccolato realizzando una ricetta deliziosa? Vi consigliamo di provare il nostro soufflè proteico al cioccolato e cocco.
Preparazione: 20 min.
Difficoltà: 3
N. porzioni: 2
Budino Proteico Alla Vaniglia
18 Febbraio 2019

Budino Proteico Alla Vaniglia

Il budino con latte e uova è un dolce altamente proteico ideale per una colazione o merenda da sportivo. In questa ricetta vi proponiamo un modo per farsi a casa propria un budino proteico con le vostre proteine del siero del latte. 
Preparazione: 40 min.
Difficoltà: 3
N. porzioni: 2