Easydive
(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

Banane e Fragole la Merenda Perfetta

data di redazione: 09 Aprile 2016
Banane e Fragole la Merenda Perfetta

Chi è che non ama le fragole e perchè dovremmo mangiarle? Beh, tanto per cominciare sono un'eccellente fonte di vitamina C, e contengono una buona dose di fibre, folacina, magnesio, ferro e potassio. Inoltre le fragole sono ricche di sostanze fitochimiche, che sono utili nella prevenzione delle malattie cardiovascolari, di alcuni tipi di tumore e di altre patologie legate all'invecchiamento. Le possiamo mangiare in tantissimi modi, tipo:

  • a colazione, tagliandole a pezzetti e unendole a fettine di melone cantalupo e yogurt naturale
  • con yogurt e muesli
  • da sole, con qualche goccia di limone
  • condite con aceto balsamico, pepe nero e basilico fresco
  • in insalata, unite a fagioli neri, mango, peperoni, sedano e menta fresca
  • in macedonia, con melone, mirtilli, lamponi, ananas, pere, arance, ecc.

È bene ricordare che le fragole sono estremamente delicate e che non sopportano le temperature elevate, per questo è meglio consumarle rapidamente una volta acquistate.

Le banane sono tra i frutti più consumati nel mondo. Dal punto di vista nutrizionale sono una buona fonte di potassio, di magnesio e di vitamina B6. Il nostro organismo sfrutta queste sostanze per mantenersi in salute.

Non tutti sanno che le banane sono anche ricche di antiossidanti, che aiutano a proteggere il nostro organismo dall'azione dei radicali liberi. Le banane rafforzano il sistema nervoso, aiutano nella perdita di peso e contribuiscono alla produzione dei globuli bianchi grazie al loro contributo di vitamina B6. Una banana di media grandezza (126 grammi circa) contiene 450 mg di potassio, 30 grammi di carboidrati, 3 grammi di fibre, 19 grammi di zuccheri e 1 grammo di proteine.

Sembra che il connubio Fragole e Banane sia perfetto, sia dal punto di vista nutrizionale, sia dal punto di vista del gusto. Un modo interessante per gustarsi le fragole? Senza dubbio un bel frullato, di fragole e banane.

FRULLATO DI FRAGOLE E BANANE

  • VALORE ENERGETICO - 158 KCal
  • PROTEINE - 10 g
  • GLUCIDI - 20 g
  • FIBRE ALIMENTARI - 2 g
  • GRASSI TOTALI - 4 g

INGREDIENTI

  • 70 grammi di fragole fresche
  • 1/2 banana
  • 170 ml di latte intero (in alternativa di soia)
  • 60 g di yogurt naturale
  • qualche goccia di estratto di vaniglia
  • ghiaccio tritato
  • Frullate tutti gli ingredienti finché non otterrete una bevanda cremosa, e servite ben freddo.
  • Se siete sportivi potete anche aggiungere 30 grammi di proteine del siero del latte.
Scritto da: ABC Team
Scarica eBook

Scarica eBook

Potrebbe interessarti anche

La frutta a guscio: ognuna ha la sua virtù
15 Giugno 2015

La frutta a guscio: ognuna ha la sua virtù

Una scelta sana e gustosa. Ogni frutto ha il suo beneficio specifico per mantenerti sano.

La OMS raccomanda di consumare 40-45 gr. al giorno di noci (circa un pugno, o 240 calorie), secondo un recente sondaggio però 4 italiani su dieci non consumano la razione giornaliera raccomandata,. Che siano noci oppure mandorle ogni frutta a guscio ha il punto forte in fatto di salute.

Frutti di Bosco e Benefici per il Cervello
02 Ottobre 2014

Frutti di Bosco e Benefici per il Cervello

Alcuni studi evidenziano benefici quando si mangiano frutti di bosco

I Frutti di Bosco, possono aiutare il cervello? Molteplici studi hanno dimostrato un beneficio al cervello quando si mangiano frutti di bosco, molti studi, invece, hanno individuato specificamente il beneficio di fragole e mirtilli.

Ultimi post pubblicati

YMCA Bench Press Test
15 Luglio 2019

YMCA Bench Press Test

L'obiettivo dell'YMCA bench press test è di valutare la forza e la resistenza dei muscoli estensori del gomito e dei muscoli flessori ed adduttori della spalla.

Tricipite Brachiale
15 Luglio 2019

Tricipite Brachiale

Origine - Inserzione - Azione

Il muscolo tricipite brachiale è il principale mu­scolo estensore dell’avambraccio e, per mezzo del capo lungo, promuove una adduzione dell’omero. È formato da tre parti denominate capo lungo, capo laterale e capo mediale.