Easydive
(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

L'acaí, Il Frutto Dei Lottatori Di Brazilian Jiu Jitsu

data di redazione: 04 Luglio 2015
L'acaí, Il Frutto Dei Lottatori Di Brazilian Jiu Jitsu

Estremamente calorico e carico di proteine è il succo che sta spopolando nel mondo fra i lottatori

L'Acaí è il frutto della palma Euterpe olerácea, e proviene dalla regione Amazzonica, in Brasile.

È un frutto dall'elevato contenuto proteico e calorico, e di alte percentuali di ferro, e a tutt'oggi è il frutto "dei lottatori di Brazilian Jiu Jitsu", consumatissimo in Brasile e venduto negli ultimi anni anche in Europa durante le competizioni più importanti come l'Europeo di Lisbona.

La sua popolarità questo frutto la guadagnò già negli anni '80 grazie a Relson e Rickson Gracie, che oltre alla passione del Brazilian Jiu Jitsu avevano anche quella del surf, ed essendo dei grandi consumatori di Ácaí scoppiò quasi come una moda e questo succo cominciò ad essere venduto in abbondanza nei bar di Rio de Janeiro.

 

Spesso questo frutto in Brasile viene mescolato con sciroppo di Guaraná o con altra frutta tipo le banane o le fragole, cambiandone il gusto originale, ma rendendolo così molto vario e maggiormente consumato.

 

LA LAVORAZIONE DELL'ACAì

 

Questa è la lavorazione così come è abitudine in Brasile.
Si mette la frutta in grandi barilotti con acqua calda a circa 60°, in modo tale da ammorbidirne la polpa.
Passata qualche ora la frutta viene messa in un macchinario che lo spreme e ci aggiunge acqua, mentre il semi (che rappresentano l'80% del frutto) vengono spinti nella parte superiore del macchinario stesso.


Mentre i semi rimangono in alto, il succo cade nella parte inferiore della macchina, ottenendo così la spremuta di questo frutto, che sarà più o meno concentrato a seconda della quantità di acqua aggiunta.
Al termine di queste operazioni il succo viene imbottigliato e consumato.

 

Nel sud del Brasile questo succo viene consumato freddo, quasi ghiaccio, mescolandolo con sciroppo di Guaraná ed altra frutta come banane e fragole, come abbiamo già detto, ma spesso viene mangiato anche con Tapioca e cereali, e addirittura nel nord del paese l'Acaí viene servito nei ristoranti con i gamberi, con farina di manioca e pesce oppure con la carne.
Al giorno d'oggi esistono in Brasile grandi fabbriche specializzate nel processo e nel congelamento di questo succo, che viene anche esportato all'esterno del paese.

 

Noi di ABC l'abbiamo mangiato, e vi possiamo assicurare che è ottimo, gustoso e rinfrescante.

 

DATI NUTRIZIONALI PER 100g DI ACAÍ

 

  • proteine 13,0 g
  • Fibra 34,0 g
  • Sodio 56,4 mg
  • Potassio 932,0 mg
  • Calcio 286,0 mg
  • Magnesio 174,0 mg
  • Ferro 26,0 mg
  • Fosforo 227,0 mg
  • Vitamina C 17,0 mg
  • Vitamina E 45,0 mg
  • Lipidi 17,0 g
  • Gliceridi 36,0 g

VALORE CALORICO 349 Kcal

Scritto da: ABC Team
Scarica eBook

Scarica eBook

Potrebbe interessarti anche

I Benefici Apportati Dalle Noci Pecan
30 Giugno 2018

I Benefici Apportati Dalle Noci Pecan

I pecan contengono fibre, amminoacidi, amidi e zuccheri. Queste noci sono la migliore fonte di proteine vegetali. Altri nutrienti di questo frutto sono tiamina, riboflavina, niacina, acido pantotenico, beta-carotene, acido folico, acido folico e vitamina A, vitamina B6, vitamina C, vitamina E, e la vitamina K . Tra i minerali, il pecan è ricco di calcio, ferro, magnesio, fosforo, potassio, zinco, rame, manganese e selenio.

Albicocca
04 Giugno 2015

Albicocca

I Benefici apportati da questo delizioso frutto

Le albicocche come tutti sanno sono frutti di colore arancione ricchi di beta-carotene e di fibre che appaiono agli inizi dell'estate. Sebbene le albicocche secche ed in scatola sono disponibili tutto l'anno, le albicocche fresche sono da preferire per il loro basso apporto di calorie e zuccheri rispetto alle versioni trasformate.

Ultimi post pubblicati

Super Allenamento Per i Pettorali
19 Febbraio 2020

Super Allenamento Per i Pettorali

Lo sbaglio che effettuano moltissimi praticanti in palestra, in merito all’allenamento dei pettorali, è quello di concentrarsi esclusivamente sulle distensioni su panca piana con bilanciere. Questo esercizio base è importante, in quanto permette di aumentare la forza di base, ma non è esaustivo per incrementare la massa muscolare dei pettorali.

Deltoidi: Cosa c'è da Sapere
17 Febbraio 2020

Deltoidi: Cosa c'è da Sapere

Un distretto muscolare molto importante per un aspetto complessivamente massiccio sono sicuramente i deltoidi, ma purtroppo non tutti gli atleti li riescono a sviluppare al massimo.