ABC Allenamento
(0)
Carrello (00)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

La frutta a guscio: ognuna ha la sua virtù

data di redazione: 15 Giugno 2015
La frutta a guscio: ognuna ha la sua virtù

Una scelta sana e gustosa. Ogni frutto ha il suo beneficio specifico per mantenerti sano.

La OMS raccomanda di consumare 40-45 gr. al giorno di noci (circa un pugno, o 240 calorie), secondo un recente sondaggio però 4 italiani su dieci non consumano la razione giornaliera raccomandata,. Che siano noci oppure mandorle ogni frutta a guscio ha il punto forte in fatto di salute.

 

 

Noci brasiliane per ridurre il rischio cancro 

Una porzione singola di noci brasiliane è sufficiente per aumentare le riserve di selenio. 

Infatti livelli sufficientemente alti di selenio sono associati ad una diminuzione del rischio di cancro, di malattie cardiovascolari, di infertilità, aumentando la salute generale.

In uno studio americano, persone che hanno mangiato solo due noci brasiliane al giorno per 12 settimane hanno sperimentato un incremento del 60 per cento dei livelli ematici di selenio.

Secondo i ricercatori, una piccola porzione di noci brasiliane è efficace quanto gli integratori a migliorare i livelli di selenio infatti il corpo è in grado di assorbire meglio dalle noci che dalle pillole.

 

Noci per migliorare la memoria 

Non è un caso che le noci assomiglino a piccoli cervelli: mangiare  noci infatti migliora la memoria, la concentrazione, e la velocità di elaborazione delle informazioni. I ricercatori hanno scoperto che le persone con consumano noci regolarmente sono risultate migliori in una serie di sei prove mentali rispetto a coloro che non ne mangiavano.

Comunque solo una manciata di noci al giorno è stato sufficiente a fare la differenza.

Le noci sono una ricca fonte di antiossidanti, vitamine e minerali. Trenta grammi di noci forniscono più del 100 per cento della razione giornaliera raccomandata di acido alfa-lineolenico (ALA), un acidi grasso omega-3 che protegge la memoria.

 

Mandorle per perdere peso 

Le mandorle dovrebbero essere in cima a qualsiasi dieta. Le persone che hanno consumato una porzione di mandorle al giorno hanno avuto dei benefici a livello di grasso addominale ed hanno avuto una diminuzione del colesterolo LDL (quello cattivo) rispetto a coloro che non ne hanno consumate.

Le mandorle sono piccole ma potenti: una porzione di mandorle contiene proteine e grassi insaturi; ciò aiuta a mantenere a bada la voglia di cibo spazzatura. 

 

Noci di macadamia Per migliorare la salute del cuore

Una delle ragioni per cui le Hawaii figura tra i paesi più sani negli Stati Uniti  può essere il consumo massiccio dei suoi abitanti delle noci di macadamia.

I ricercatori hanno scoperto che una piccola manciata di noci di macadamia al giorno per cinque settimane ha ridotto il colesterolo totale di quasi il dieci per cento e quello LDL colesterolo di quasi il 9 per cento.

 

Nocciole americane Per ridurre il rischio di malattie neurologiche

Nutrite il vostro sistema nervoso con le nocciole americane: una porzione di nocciole americane (pecans) al giorno può tenere a bada le malattie neurodegenerative come il Parkinson e la SLA.

In uno studio sui topi allevati in laboratorio, quelli alla cui dieta sono stati integrate le suddette nocciole hanno sperimentato un effetto protettivo rispetto a quelle creature che non ne hanno consumate.

Le nocciole americane sono ricchissime di antiossidanti e di vitamina E; questa combinazione di antiossidanti ha dimostrato di fornire una protezione neurologica eccezionale.

 

Pistacchi per ridurre il rischio di diabete

I pistacchi regolano al meglio lo zucchero nel sangue.

Le persone predisposte al diabete che hanno mangiato una porzione giornaliera di pistacchi hanno sperimentato diminuzioni significative dei livelli di zucchero nel sangue e miglioramenti nel modo in cui i loro corpi trattano insulina e glucosio.

Forti consumatori di pistacchio hanno anche mostrato una diminuzione dell'infiammazione e una spinta del glucagone, un ormone che livella il glucosio nel sangue; contribuisce cioè a stabilizzare la glicemia.

 

 

 

 

Buon allenamento da ABC



Potrebbe interessarti anche

Bacche di Goji
25 Gennaio 2015

Bacche di Goji

Tutte le proprietà nutrizionali e benefiche per la salute di questo alimento funzionale

Bacche di goji, conosciute anche come Wolfberry o wolfberries: Vantaggi, usi e indicazioni delle Bacche di Goji. Proprietà medicinali delle Bacche di Goji, dosaggi, effetti collaterali. Origini delle Bacche di Goji, informazioni nutrizionali, ricerche e combinazione sinergiche con altre piante... in pratica tutto quello che bisogna sapere su questo eccellente frutto altamente nutrizionale.

Ananas
02 Ottobre 2014

Ananas

I benefici dell'ananas per la salute

Contrariamente alle credenze popolari, a causa della sua somiglianza con le pigne, l'ananas, non è originaria delle Hawaii. Ma Cristoforo Colombo, al suo ritorno in Europa dopo una delle sue spedizioni in Sud America, dove si crede abbia avuto origine, ha portato e fatto conoscere l'ananas.

Ultimi post pubblicati

BodyBuilding a Circuito Per Perdere Grasso e Conservare La Massa Muscolare
21 Aprile 2021

BodyBuilding a Circuito Per Perdere Grasso e Conservare La Massa Muscolare

Come Perdere peso in grasso, senza perdere muscoli

Non ci sono dubbi che l’esercizio, in particolare quello orientato all’allenamento della forza, possa contribuire al mantenimento della massa muscolare durante la riduzione del peso. Per perdere grasso bisogna mettersi a dieta, i provvedimenti dietetici devono dare particolare attenzione all’assunzione delle proteine

Scheda in Monofrequenza con Richiami Muscolari
08 Aprile 2021

Scheda in Monofrequenza con Richiami Muscolari

Scheda di Allenamento Old School anni 80

La monofrequenza “pura” non esiste, perché la fisiologia del nostro corpo va in una direzione completamente diversa. Chi pensa d’allenare un muscolo una volta a settimana in monofrequenza, in realtà non sa che sta facendo un allenamento pesante, più diversi richiami, perché nessun muscolo può mai lavorare in modo totalmente isolato. Fatta questa premessa entriamo nel nocciolo dell'articolo.