(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

Cannella: Ricerca, Benefici per la salute e Rischi

data di redazione: 13 Luglio 2015
Cannella: Ricerca, Benefici per la salute e Rischi

La Cannella è una spezia che viene ricavata dai rami degli alberi selvatici che appartengono al genere "Cinnamomum" – nativi dei Caraibi, Sud America e Sud-Est asiatico.

Ci sono due tipi principali di cannella:

  • Cinnamomum verum (cannella di Ceylon), più comunemente usata nel mondo occidentale
  • Cinnamomum aromaticum (cannella Cassia o cannella cinese), che proviene dal sud della Cina, in genere è meno costosa della cannella di Ceylon.

La Cannella è stata consumata già a partire dal 2000 AC in Egitto, dove era molto apprezzata (quasi considerata una panacea). Nel Medioevo i medici utilizzavano la cannella per trattare malattie come la tosse, artrite e mal di gola.

La ricerca moderna indica che questa spezia può avere alcune proprietà molto benefiche.

 

Possibili benefici per la salute apportati dalla cannella
Secondo la US National Library of Medicine, la cannella è usata per aiutare a trattare gli spasmi muscolari, vomito, diarrea, infezioni, il comune raffreddore, la perdita di appetito e la disfunzione erettile (ED).

 

  • La Cannella può abbassare lo zucchero nel sangue nelle persone con diabete di tipo 1 o il diabete di tipo 2, secondo Diabetes UK [1]. Comunque una ricerca di alta qualità a sostegno delle affermazioni, rimane scarsa.
  • Le infezioni fungine - secondo il National Institutes of Health [2], la cinnamaldeide - una sostanza chimica trovata nel cannella Cassia - può aiutare a combattere contro le infezioni batteriche e fungine.
  • Diabete – la cannella può aiutare a migliorare i livelli di glucosio e lipidi [3] nei pazienti con diabete di tipo 2, secondo uno studio pubblicato nel Diabetics Care.

 

Gli autori dello studio hanno concluso che il consumo fino a 6 grammi di cannella al giorno "riduce la glicemia, trigliceridi, colesterolo LDL e colesterolo totale nelle persone con diabete di tipo 2 ". Inoltre "l'inclusione di cannella nella dieta di persone con diabete di tipo 2 riduce i fattori di rischio associati con il diabete e le malattie cardiovascolari."

 

I ricercatori, hanno riportato sul Journal of Clinical Investigation che, un certo estratto di cannella, è in grado di ridurre i livelli di zucchero nel sangue, nei pazienti a digiuno.

 

  • La malattia di Alzheimer – i ricercatori dell'Università di Tel Aviv ha scoperto che la cannella può aiutare a prevenire la malattia di Alzheimer. Secondo il Prof. Michael Ovadia, del Dipartimento di Zoologia dell'Università di Tel Aviv, un estratto trovato nella corteccia della cannella, chiamato CEppt, contiene proprietà che possono inibire lo sviluppo della malattia.
  • HIV - uno studio delle piante medicinali indiane ha rivelato che la cannella può essere potenzialmente efficace contro l'HIV [4]. Secondo gli autori dello studio, "gli estratti più efficaci contro l'HIV-1 e HIV-2 sono rispettivamente Cinnamomum cassia (corteccia) e Cardiospermum helicacabum (germoglio + frutto). "
  • Sclerosi multipla - la cannella può aiutare a fermare il processo distruttivo della sclerosi multipla (SM) , secondo uno scienziato neurologico presso la Rush University Medical Center. La Cannella potrebbe contribuire ad eliminare la necessità di prendere alcuni farmaci costosi e poco piacevoli.

 

Abbassare gli effetti negativi dei pasti ad alto contenuto di grassi – I ricercatori del Penn State hanno rivelato che le diete ricche di cannella possono aiutare a ridurre le risposte negative del corpo nel mangiare pasti ad alto contenuto di grassi.

 

Curare e guarire le ferite croniche - Una ricerca pubblicata sulla rivista ACS Nano suggerisce che gli scienziati hanno trovato un modo per confezionare composti antimicrobici della menta piperita e della cannella in piccole capsule che possono sia uccidere il biofilm che promuovere attivamente la guarigione.

 

Profilo nutrizionale

10 grammi di cannella in polvere contengono:

  • Energia: 24.7 kcal
  • Grassi: 0,12 g
  • Carboidrati: 8.06 g
  • Proteine: 0,4 g.

(Secondo il Dipartimento dell'Agricoltura degli Stati Uniti [5])

 

Rischi e precauzioni sull'uso di Cannella


Alcune persone che sono sensibili alla cannella possono aumentare il rischio di danno epatico dopo aver consumato cibi con cannella, ma anche bevande e integratori alimentari con presenza di cannella.

 

Ciò è probabilmente dovuto al fatto che la cannella contiene la cumarina che è stata collegata a danni al fegato. La Cannella Ceylan contiene meno cumarina della Cannella Cassia.

 

Sviluppi Scietifici Recenti sulla Cannella


Una recente revisione sistematica: La Cannella può essere utile per i pazienti diabetici, ma il dosaggio resta incerto.
Il consumo di cannella è associato ad una diminuzione statisticamente significativa dei livelli di glicemia a digiuno, colesterolo totale, colesterolo a bassa densità delle lipoproteine e dei trigliceridi, e un aumento delle lipoproteine ad alta densità.


Alcuni scienziati hanno scoperto potenziali capacità di alcuni composti della cannella "per prevenire l'Alzheimer.

 

Può questa spezia rosso-marrone con il profumo inconfondibile e con una varietà di usi offrire un vantaggio importante? Questa spezia comune potrebbe essere la chiave per ritardare l'insorgenza - o allontanare - gli effetti della malattia di Alzheimer.

 

Riferimenti:
1 - "Cinnamon". Diabetes UK. Reviewed: May 2009. Accessed October 14th 2013.

2 - "Cassia cinnamon". U.S. National Library of Medicine. U.S. Department of Health and Human Services National Institutes of Health. Accessed October 14th 2013.

3 - Alam Khan, MS, PHD, Mahpara Safdar, MS, Mohammad Muzaffar Ali Khan, MS, PHD, Khan Nawaz Khattak, MS and Richard A. Anderson, PHD. "Cinnamon Improves Glucose and Lipids of People With Type 2 Diabetes". Diabetes Care. December 2003 vol. 26 no. 12 3215-3218. Accessed October 14th 2013.

4 - Premanathan M, Rajendran S, Ramanathan T, Kathiresan K, Nakashima H, Yamamoto N. "A survey of some Indian medicinal plants for anti-human immunodeficiency virus (HIV) activity.". Indian J Med Res. 2000 Sep;112:73-7. Accessed October 14th 2013.

5 - U.S. Department of Agriculture

Scritto da: ABC Team

Potrebbe interessarti anche

Le 3 Spezie Bomba contro il Grasso
16 Agosto 2017

Le 3 Spezie Bomba contro il Grasso

Le spezie sono un validissimo aiuto per l'alimentazione dello sportivo, sostanze aromatiche di origine vegetale ancora poco esplorate.

Origano: 6 Vantaggi per la Salute su Basi Scientifiche
11 Novembre 2017

Origano: 6 Vantaggi per la Salute su Basi Scientifiche

L'origano è un'erba aromatica che possiede alcuni vantaggi abbastanza potenti quando si tratta della vostra salute. L'origano contiene buone dosi di antiossidanti e può aiutare a combattere batteri e virus, potenzialmente può ridurre la crescita delle cellule tumorali e contribuire ad alleviare l'infiammazione.

Ultimi post pubblicati

TWIST ROLLER PER ESTENSORI AVAMBRACCI
12 Dicembre 2018

TWIST ROLLER PER ESTENSORI AVAMBRACCI

Descrizione esecuzione esercizio con i vari step per eseguire in maniera perfetta il movimento. Elenco dei muscoli coinvolti, biomeccanica dell'esercizio e tipo di esercizio.

Infortunio ai Muscoli Ischiocrurali
10 Dicembre 2018

Infortunio ai Muscoli Ischiocrurali

Il migliore metodo per evitare un doloroso infortunio ai flessori della coscia è la prevenzione. Spesso accade che gli atleti, quando sono in forma, tendono a strafare e spesso e volentieri sono gli eccessivi carichi di lavoro a produrre questo genere di infortunio.