(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

Le Patate aiutano a Bruciare i Grassi?

data di redazione: 22 Settembre 2015
Le Patate aiutano a Bruciare i Grassi?

Patate, Banane e Riso aiutano il Processo di Ossidazione dei Grassi

Carboidrati per bruciare i grassi? come le patate? Come? Ma le patate non hanno un indice glicemico alto e quindi provocano l'accumulo di grasso?

Beh, forse no, almeno secondo un ricercatore americano Milton Stokes. Questo studioso ha scoperto l'amido resistente, una fibra alimentare presente in molti cibi ricchi di carboidrati, come le patate, che resiste al processo digestivo.

Anche i cereali ed alcuni tipi di fagioli contengono questo amido, ma per usufruire della sua potenza è necessario raffreddarli.

Secondo Stokes questa potenza comprende un aumento della capacità corporea di bruciare i grassi e sentirsi sazi, riducendo, quindi, la fame: "Uno studio ha scoperto che sostituendo solo il 5,4% della dose totale di carboidrati assunti con l'amido resistente ha provocato un aumento del 20-30% dell'ossidazione dei grassi dopo un pasto. Inoltre sembra che questo amido abbia anche enormi benefici sulla salute perchè protegge il rivestimento del colon, riducendo, così, la probabilità di danni che potrebbero provocare il cancro."

Allora dovremmo mangiare patate tutti i giorni sino a scoppiare? No il troppo non è mai una buona cosa, in tutto quello che riguarda la vita e quindi anche l'alimentazione.

Stokes suggerisce che è sufficiente aggiungere mezza patata lessata raffreddata al giorno per godere dei benefici di questo amido resistente. Altre alternative sono la purea di fagioli, l'hummus, le banane non troppo mature, le patate dolci, il riso integrale ed il mais. Pertanto consumare con parsimonia alimenti ricchi di amido non è sbagliato in quanto questi alimenti innescano i processi termogenici.

Un consiglio per coloro che cenano ad orari impensabili, come le 22, dopo aver effettuato un qualsiasi allenamento in palestra.

Provate a consumare 2 banane schiacciate con 2 cucchiai di proteine in polvere al gusto vaniglia, amalgamate il tutto sino a ridurre il composto in una pappina; se lega molto, aggiungete un velo di latte o acqua. Se lo fate per qualche sera nell'arco della settimana, avrete enormi benefici in termini di perdita di grasso corporeo.

Buon ABC Allenamento

Scritto da: ABC Team

Potrebbe interessarti anche

10 Buoni Motivi per Consumare Cetrioli
09 Agosto 2015

10 Buoni Motivi per Consumare Cetrioli

I cetrioli sono una buona fonte di vitamine del gruppo B. Le vitamine del gruppo B sono un gruppo di vitamine essenziali a un corretto regime alimentare e le loro proprietà sono molto utili per evitare problemi di salute. Le vitamine B sono fondamentali, tra altre cose, per il normale funzionamento del fegato e del sistema nervoso, ma innanzitutto sono importanti per la trasformazione dei carboidrati in glucosio e per il metabolismo dei lipidi e delle proteine

I Benefici apportati alla salute dalle Zucchine
19 Agosto 2015

I Benefici apportati alla salute dalle Zucchine

Le zucchine sono un tipico ortaggio estivo, aventi variazioni di colore che vanno dal giallo al verde intenso,  hanno una consistenza tenera con un sapore leggermente dolce, inoltre hanno solo 21 calorie per porzione, che le rendono onnipresenti nelle diete per dimagrire. Le Zucchine vantano un profilo nutrizionale alquanto ricco, offrendo benefici per la salute, grazie al suo alto contenuto di fitonutrienti, minerali e vitamine.

Ultimi post pubblicati

CRUNCH PER OBLIQUI ALTERNATI CON PIEDI SU PANCA
16 Novembre 2018

CRUNCH PER OBLIQUI ALTERNATI CON PIEDI SU PANCA

Descrizione esecuzione esercizio con i vari step per eseguire in maniera perfetta il movimento. Elenco dei muscoli coinvolti, biomeccanica dell'esercizio e tipo di esercizio.

CRUNCH PER OBLIQUI CON PIEDI SU PANCA 1 LATO PER VOLTA
16 Novembre 2018

CRUNCH PER OBLIQUI CON PIEDI SU PANCA 1 LATO PER VOLTA

Descrizione esecuzione esercizio con i vari step per eseguire in maniera perfetta il movimento. Elenco dei muscoli coinvolti, biomeccanica dell'esercizio e tipo di esercizio.