ABC Allenamento
(0)
Carrello (00)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

​Cioccolato Fondente: Aiuta a Migliorare Le Prestazioni Degli Atleti?

data di redazione: 30 Aprile 2016
​Cioccolato Fondente: Aiuta a Migliorare Le Prestazioni Degli Atleti?

Gli sportivi dovrebbero indulgere al cioccolato? Pensateci ora, dice la ricerca pubblicata sul The Journal of International Society of Sports Nutrition. I risultati suggeriscono che un po'di cioccolato fondente può migliorare le prestazioni nell'allenamento.

Il cioccolato, come la barbabietola, sembra migliorare le prestazioni.

Il succo di barbabietola è popolare tra gli atleti agonisti come strumento per migliorare le prestazioni, grazie al suo alto contenuto di nitrati.

I nitrati presenti nel succo di barbabietole vengono convertiti in ossido nitrico nel corpo, provocando la dilatazione dei vasi sanguigni e la riduzione del consumo di ossigeno, contribuendo a mantenere il ritmo più a lungo negli atleti.

La Mayo Clinic sottolinea che il cioccolato e il cacao possono giocare un ruolo nel ridurre il rischio di malattie cardiache.

I flavanoli presenti nei semi di cacao hanno effetti antiossidanti che riducono il danno cellulare che coinvolge le malattie cardiache. Essi possono anche aiutare ad abbassare la pressione sanguigna e migliorare la funzione vascolare.

Tuttavia, i ricercatori della Mayo Clinic avvertono che non sono stati confermati tutti i vantaggi del cioccolato. Il cioccolato deve essere consumato con moderazione, dicono, perché i grassi e gli zuccheri aggiunti possono portare ad un aumento di peso e altri problemi di salute.

I Flavanoli Potrebbero Essere La Chiave Del Successo Del Cioccolato

Uno dei flavanoli presenti nel cacao e nel cioccolato fondente è l'epicatechina. L'epicatechina aumenta la produzione di ossido nitrico nel corpo.

Uno studente post laurea e ricercatore Rishikesh Kankesh Patel, della Kingston University di Londra, voleva sapere se il cioccolato fondente potrebbe fornire vantaggi simili alla barbabietola.

Patel ha invitato nove ciclisti amatoriali a partecipare ad uno studio che è stato supervisionato dal leader del settore della scienza dello sport Dr. Owen Spendiff e il docente di analisi dello sport James Brouner.

I ciclisti sono stati sottoposti a test di idoneità iniziale per ottenere una base per il confronto, e poi sono stati inseriti in due gruppi.

Tutti i partecipanti hanno sostituito uno dei loro spuntini giornalieri con 40 grammi di cioccolato per 2 settimane. Un gruppo ha consumato un cioccolato fondente che è stato ricco di flavanoli, e l'altro gruppo ha consumato cioccolato bianco.

Dopo 2 settimane, i ciclisti hanno eseguito una serie di test da sforzo di ciclismo, compreso esercizio e prove a cronometro moderate, nel laboratorio di prestazioni sportive di Kingston. I ricercatori hanno misurato la loro frequenza cardiaca e i livelli di consumo di ossigeno.

Le Prestazioni Migliorano Dopo Aver Mangiato Cioccolato

I partecipanti hanno poi effettuato una pausa di una settimana, prima di passare ai tipi di cioccolato e ripetere i test di prova e di esercizio di 2 settimane.

Dopo aver mangiato cioccolato fondente, i ciclisti hanno usato meno ossigeno quando pedalavano ad un ritmo moderato. Inoltre hanno pedalato ulteriormente in una prova a cronometro interrottamente per 2 minuti.

Patel Commenta: "il succo di barbabietola e il cioccolato scuro sono entrambi noti per aumentare l'ossido nitrico, che è il meccanismo principale che crediamo sia dietro questi risultati. Abbiamo trovato che le persone potrebbero allenarsi efficacemente per più tempo dopo aver mangiato cioccolato fondente, cosa che non era mai stata mai stabilita prima in tal modo."

Patel, che ha completato lo studio come parte del suo corso di laurea di scienza dello sport alla Kingston University, sta ora indagando sul cioccolato fondente come parte della sua tesi di dottorato.

Egli spera di stabilire il livello ottimale di flavanoli del cioccolato fondente per incrementare le prestazioni atletiche, e prevede che il cioccolato fondente ha il potenziale per essere incluso nella dieta degli atleti di resistenza. Egli fa notare che i livelli di flavanoli nel cioccolato disponibile in commercio sono variabili.

Dopo aver stabilito la dose ottimale e la durata, Patel prevede di confrontare gli effetti del consumo del cioccolato con quelle del succo di barbabietole e di studiare l'impatto della combinazione dei due, dal momento che aumentano la produzione di ossido nitrico in modi leggermente diversi.

Non è chiaro se la spinta in termini di prestazioni è a breve termine, per esempio, con effetto entro il giorno stesso del consumo, o se occorre più tempo, che è ciò che gli attuali risultati suggeriscono.

Aumentare L'efficienza Negli Atleti Di Resistenza

Il docente di analisi dello Sport James Brouner, che è anche un atleta ultra-runner, dice che la ricerca suggerisce che il cioccolato fondente potrebbe essere utile per gli atleti di resistenza.

Brouner osserva che è importante per gli atleti di resistenza essere il più efficienti possibile. Egli aggiunge che molti atleti consumano succo di barbabietola per questo scopo, ma non gradiscono il sapore.


Il cioccolato fondente potrebbe offrire gli stessi benefici, ma con un gusto migliore.


Egli aggiunge: "quando si eseguono attività basata sulla resistenza, essendo la più parsimoniosa possibile nella fornitura di energia è la chiave per migliorare le prestazioni. Dai nostri risultati, il consumo di cioccolato fondente ha alterato la risposta dei partecipanti all'attività e pertanto potrebbe migliorare la loro prestazione di resistenza."


Inoltre riferisce che: "Nel cioccolato disponibile in commercio generalmente non viene pubblicato il contenuto di flavanoli sulle etichette. Siccome la relazione tra la percentuale di cacao e flavonoli non è stata ancora dimostrata in questo momento, è molto difficile determinare quale cioccolato fondente fornirebbe il maggiore beneficio sulle prestazioni in base all'etichetta."

Riferimenti:

Dark chocolate supplementation reduces the oxygen cost of moderate intensity cycling, Rishikesh Kankesh Patel et al., The Journal of the International Society of Sports Nutrition, doi: 10.1186/s12970-015-0106-7, published 15 December 2015,

Kingston University news release, accessed 21 April 2016.

Additional source: Mayo Clinic, Can chocolate be good for my health? accessed 21 April 2016.



Potrebbe interessarti anche

Le 5 Migliori Cene di Emergenza da 30 Grammi di Proteine
10 Giugno 2015

Le 5 Migliori Cene di Emergenza da 30 Grammi di Proteine

Cosa Consumare per Cena dopo un Allenamento in Palestra?

Quante persone si allenano alla sera? Quante di queste rientrano a casa ad un orario borderline e non hanno voglia di cucinare? Vi rispondiamo noi, tantissime: pensate a coloro che abitano a Roma, Milano, Napoli o Torino che partono al mattino presto per andare al lavoro o a scuola e magari, al termine della giornata, si vanno ad allenare in palestra con i pesi o frequentano un corso di arti marziali o allenamento funzionale?

Alimentazione: Allergia o Intolleranza?
13 Novembre 2016

Alimentazione: Allergia o Intolleranza?

Quante volte vi sarà capitato di mangiare qualcosa e di soffrire poi di bruciore alla bocca, di mal di testa oppure di fastidiosi gonfiori, imputando la colpa a qualche ipotetica intolleranza o ad una fantomatica allergia.

Ultimi post pubblicati

Scheda in Monofrequenza con Richiami Muscolari
08 Aprile 2021

Scheda in Monofrequenza con Richiami Muscolari

Scheda di Allenamento Old School anni 80

La monofrequenza “pura” non esiste, perché la fisiologia del nostro corpo va in una direzione completamente diversa. Chi pensa d’allenare un muscolo una volta a settimana in monofrequenza, in realtà non sa che sta facendo un allenamento pesante, più diversi richiami, perché nessun muscolo può mai lavorare in modo totalmente isolato. Fatta questa premessa entriamo nel nocciolo dell'articolo.

Massa Muscolare Scolpita - Programma Definitivo
07 Aprile 2021

Massa Muscolare Scolpita - Programma Definitivo

La routine di allenamento PHAT è stata progettata da Layne Norton bodybuilder e powerlifter. Il programma PHAT combina routine di bodybuilding e powerlifting in un unico programma di allenamento settimanale.