Easydive
(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

Addominali Scolpiti? Ecco 5 cibi da evitare se volete il Six Pack

data di redazione: 12 Gennaio 2016
Addominali Scolpiti? Ecco 5 cibi da evitare se volete il Six Pack

Avete una gomma di scorta al posto della pancia? Non siete i soli: il 47% degli italiani adulti ha problemi di obesità addominale, rispetto ad un 41% di quindici anni fa, secondo un recente rapporto in una famosa rivista di fitness. Se rientrate per caso in quella categoria (il girovita di un maschio è considerato “grasso” se supera i 100 cm.), è il momento di prendere in considerazione oltre all’allenamento in palestra anche l’alimentazione, riducendo il consumo di questi cinque alimenti:

1. Cereali raffinati

Non sapete cos’è sono cereali raffinati? È un ingrediente presente in alimenti come riso bianco, pane bianco, e pasta.

Quelli non raffinati (frumento integrale, riso e quinoa) sono sempre la scelta più sana. I ricercatori della Pennsylvania State University negli Stati Uniti hanno scoperto che le persone che mangiavano cereali integrali, oltre a mantenere una dieta sana basata da frutta, verdura, e basso contenuto di latticini grassi e proteine hanno perso più peso dalla zona addominale del gruppo di persone che ha mantenuto la stessa dieta sana, ma mangiavano quasi esclusivamente cereali raffinati.

2. Patatine

Uno studio pubblicato sul New England Journal of Medicine ha seguito le variazioni di peso di oltre 120.000 uomini e donne per un massimo di 20 anni. I partecipanti sono stati controllati ogni quattro anni e, in media, hanno preso 1,5 kg ogni volta, e quasi 8 kg alla fine della ricerca. Gli alimenti che sono stati associati ai maggiori guadagni di peso? Avete indovinato, le patatine fritte!

3. Carni lavorate e carni rosse

Lo stesso studio della durata di 20 anni ha scoperto anche che le persone che mangiavano carne rossa e insaccati hanno preso chili di troppo, cioè circa un chilo extra ogni quattro anni. In un altro studio, pubblicato sull'American Journal of Clinical Nutrition, i ricercatori hanno lavorato con più di 370.000 persone e hanno scoperto che le persone che mangiavano l'equivalente di una piccola bistecca al giorno hanno accumulato circa cinque chili di troppo in cinque anni.

4. La glassa

Sono proprio quelle tortine che il vostro collega fa per le occasioni speciali? Sì, non le mangiare!

Mentre la FDA ha sostanzialmente dichiarato guerra ai grassi trans, tu magari hai appena acquistato al supermercato un bel po' di prodotti che li contengono... Ma i grassi trans fanno davvero così molto male? I ricercatori della Wake Forest University hanno dato a due gruppi di scimmie due diete differenti; un gruppo ha mangiato i grassi trans e l'altra mangiava solamente alimenti a base di grassi insaturi.

I risultati: il gruppo che mangiava grassi trans si è visto incrementare il peso corporeo del 7,2% in sei anni e l'altro ha guadagnato solo l'1,8%. I grassi trans non solo promuovo nuovo grasso, ma è anche responsabile dello spostamento del grasso da altre zone al ventre. Verificate la presenza di grassi trans in altri alimenti come i prodotti confezionati e quelli da forno come snack e pizze surgelate.

5. Bevande dietetiche

È facile farsi ingannare dall'etichetta “zero calorie”, ma sappiate che le bibite a base di sostituti dello zucchero è ritenuto svolgere un ruolo nell’aumento di peso. Un nuovo studio pubblicato questo mese ha scoperto che in nove anni le persone che hanno consumato bevande dietetiche hanno accumulato grasso addominale quasi tre volte di più di coloro che non ne hanno fatto uso.

Quindi se volete un Six Pack da sfoggiare questa estate in spiaggia, è ora di pensarci anche a tavola, sempre!

Scritto da: ABC Team
Scarica eBook

Scarica eBook

Potrebbe interessarti anche

Dieta del Dottor Lemme e la sua Filosofia Alimentare
01 Ottobre 2014

Dieta del Dottor Lemme e la sua Filosofia Alimentare

La dieta Lemme vede l'azione biologica degli alimenti alla base della sua teoria: Secondo Lemme le calorie ricoprono un ruolo semplicistico che non tiene conto di numerosi fattori, è invece essenziale comprendere le reazioni prodotte dal cibo una volta ingerito. Bisogna pertanto attenersi a 5 fattori fondamentali

Pregi e difetti della dieta Ultimate New york
04 Marzo 2016

Pregi e difetti della dieta Ultimate New york

La dieta creata dal guru delle star David Kirsche

La dieta "Ultimate New York" è un'invenzione del guru delle star David Kirsche; con questo tipo di dieta ha conquistato diverse star, come Heidi Klum, Kate Hudson, Linda Evangelista e Liv Tyler. Questa dieta è basata su un basso contenuto di carboidrati, come pane, pasta e riso, e un alto contenuto di proteine, come carni, formaggi e pesce, per un totale di 800-1000 Calorie giornaliere.

Ultimi post pubblicati

Cosce Che Non Crescono
25 Marzo 2020

Cosce Che Non Crescono

Proposta di allenamento ad alto volume e multi frequenza per far crescere i muscoli delle cosce. Scheda di allenamento in German Volume Training per dare nuovo stimolo allo sviluppo muscolare.

Definizione Muscolare Con La Scheda Upper e Lower Body
23 Marzo 2020

Definizione Muscolare Con La Scheda Upper e Lower Body

Con l'allenamento inferiore superiore è possibile concentrarsi maggiormente su sollevamenti pesanti rispetto ad altri piani di allenamento. I sottoprodotti chimici derivati ​​dal metabolismo anaerobico chiamato stress metabolico è responsabile dell'ipertrofia del 25%. L'aumento dello stress metabolico dovuto alla maggiore intensità e frequenza di allenamento è ciò che ti avvantaggia quando segui la divisione inferiore superiore.