(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

Come Funziona La Dieta a Zona?

data di redazione: 30 Agosto 2013 - data modifica: 01 Ottobre 2017
Come Funziona La Dieta a Zona?

Perdere grasso e conservare massa magra

Come funziona la dieta a zona e perchè serve? Serve a perdere grasso e a conservare massa magra! La Dieta a Zona è un metodo alimentare molto in voga in questi ultimi anni, non entriamo nei termini tecnici, filosofici dell'argomento, diciamo solo che la dieta a zona può essere utile agli sportivi per avere un metro, un regime alimentare su cui basarsi soprattutto in fase di dimagrimento, dove l'obiettivo è quello di perdere massa grassa e nel contempo perdere poca massa magra. La dieta a zona grazie a delle tabelle di riferimento e ad alcune misure corporee permette all'atleta di monitorare giorno dopo giorno il proprio stato di forma. 

Non tutti gli sportivi hanno la possibilità di effettuarsi la plicometria da soli o di andare in un centro specializzato per determinare il proprio stato di forma. Sapere la propria percentuale di grasso corporeo è importantissimo in quanto è il termometro dell'andamento del regime alimentare e di allenamento che stiamo adottando. Molti atleti pensano di essere in forma e poi dai calcoli fatti hanno sorprese amare con percentuali di grasso superiori al 15%.  

 

Uno sportivo che deve affrontare una gara di grappling, un combattimento di mma o boxe oppure  un'esibizione di body building deve avere un giusto allenamento ma anche una giusta alimentazione che sia in grado di supportarlo durante la settimana nell'affrontare allenamenti estenuanti e altresì recuperare, senza cibo ci si allena male e non si recupera. 

Perdere peso in breve tempo significa perdere grasso, ma anche massa magra, pertanto in  gara il peso sarà minore e giusto per la categoria, ma anche la forza sarà minore, in quanto la forza è proporzionale in parte al volume dei muscoli. 

Soprattutto negli sport di lotta avere muscoli serve e se dovete perdere qualche chilogrammo, fatelo per tempo , almeno 2 o 3 mesi prima degli incontri. Nel conteggio della perdita dei kg, contano soprattutto i kg persi di massa grassa.  

La dieta a zona che è basata sul nutrimento della massa magra e con pasti bilanciati di proteine, grassi e carboidrati è un buon sistema per perdere kg di massa grassa, mantenendo la massa magra.

Come funziona?

Prendete le misure di

  • polso
  • vita all'altezza dell'ombelico (senza barare tirando il metro da sarta , siate obiettivi)
  • peso corporeo
  • collo 

determinate tramite questo CALCOLATORE la vostra attuale percentuale di grasso e altresì il vostro fabbisogno proteico giornaliero. Dal calcolo ottenuto e dal vostro indice di fabbisogno proteico a seconda dell'attività fisica e lavorativa svolta avrete un numero di blocchi giornalieri da consumare, se sono 20 blocchi dovrete consumare 20 blocchi, ne uno di meno, ne uno di più. 

Capita che le persone inappetenti mangino meno blocchi di quanto effettivamente gli servano e rimangono grasse perchè il fisico conserva il grasso in caso di necessità e quindi se si mangia poco, si rimane grassi, non obesi, ma grassi. Le persone con appetito invece mangiano molto di più rispetto alla quota giusta e spesso abbondano in inutili scorpacciate di carboidrati da soli (pasta, riso, merendine, bevande zuccherate). 

 

Un esempio di dieta a zona da 20 blocchi è il seguente. 

 

COLAZIONE 4 BLOCCHI 

 

  • 20 grammi di proteine del siero del latte (3 blocchi di proteine)
  • 250 ml di latte parzialmente scremato ( 1 blocco di Carbo/proteine/grassi)
  • 3 fette biscottate ( 3 blocchi di carbo)
  • una decina di mandorle ( 3 blocchi di grasso)

SPUNTINO 1 BLOCCO

 

  •  Yoghurt muller 150 grammi ( 1 blocco di ogni componente)

PRANZO 6 BLOCCHI

 

  • 180 grammi di pasta cotta (pesata cotta)
  • 180 grammi di carne di petto di pollo
  • insalata 
  • olio aceto poco sale 

SPUNTINO 3 BLOCCHI

  • bresaola o grana padano 70 grammi 
  • 2 frutti 

CENA 5 BLOCCHI

  • 150 Grammi di pesce carne
  • insalata
  • 75  grammi di pane
  • olio

SPUNTINO 1 BLOCCO

  • Tazzona di latte

altro esempio clicca QUI

Più o meno il regime alimentare è questo, ognuno se lo crea con i propri cibi preferiti ovviamente sappiate che i cibi migliori per dimagrire perdendo massa grassa sono sempre i soliti come: petto di pollo , pasta e riso integrali, olio extra vergine di oliva, latte , formaggi magri, frutta indice glicemico basso, pesce e verdura. 

Scritto da: ABC Team

Potrebbe interessarti anche

Consigli per l'Alimentazione Pre Gara negli Sport da Combattimento
08 Maggio 2017

Consigli per l'Alimentazione Pre Gara negli Sport da Combattimento

L'alimentazione dell'atleta combattente impegnato in una competizione è sempre stata e rimane tutt'ora una sfida per le nostre conoscenze alimentari e medicina sportiva.

Che Differenza c'è tra essere Vegetariano o Vegano?
18 Febbraio 2015

Che Differenza c'è tra essere Vegetariano o Vegano?

Articolo sulle sostanziali differenze tra essere Vegetariano ed essere Vegano

Innanzi tutto dirò la differenza che c'è fra le due scelte di vita: sotto l'aspetto alimentare i vegetariani sono persone che non mangiano carne di nessun tipo, compresi gli affettati, che non capisco perché a volte non vengono considerati carne . Il vegan invece oltre a non mangiare carne di nessun tipo, non mangia neppure gli alimenti derivati dagli animali e cioè uova latte latticini e miele

Ultimi post pubblicati

HAMMER CURL IN PIEDI CON MANUBRI ALTERNATO
16 Gennaio 2019

HAMMER CURL IN PIEDI CON MANUBRI ALTERNATO

Descrizione esecuzione esercizio con i vari step per eseguire in maniera perfetta il movimento. Elenco dei muscoli coinvolti, biomeccanica dell'esercizio e tipo di esercizio.

Ashwagandha: benefici, dosaggio ed effetti collaterali
16 Gennaio 2019

Ashwagandha: benefici, dosaggio ed effetti collaterali

Gli effetti anabolizzanti dell'Ashwagandha: Il cortisolo è un ormone steroideo che il corpo rilascia in momenti di stress fisico e / o emotivo. La sua funzione è quella di aiutare a mobilitare i depositi di energia nel tessuto muscolare. In altre parole, il cortisolo è un ormone catabolico.