(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

Dieta Iperproteica - Settimana Tipo

data di redazione: 27 Febbraio 2016
Dieta Iperproteica - Settimana Tipo

Come funziona in sintesi la Dieta Iperproteica con esempio di settimana tipo

La dieta iperproteica è un regime alimentare molto diffuso nel body-building per costruire e conservare massa muscolare magra e perdere contestualmente grasso. La prerogativa fondamentale di questo regime alimentare consiste nel ridottissimo consumo di carboidrati, a favore di un’elevata quantità di proteine e grassi.

Una dieta ricca di proteine ha degli effetti tra cui:

  • Riduce l’appetito
  • Allevia la fame ed elimina la sensazione di voler mangiare tra un pasto e l’altro

LA DIETA IPERPROTEICA IN SINTESI

"La dieta iperproteica induce il corpo a produrre chetoni, che permettono al corpo di trasformare i grassi in energia e di accelerare il metabolismo. La condizione metabolica che si viene a creare aumentando le proteine e riducendo i carboidrati si chiama chetosi, ed è proprio la chiave del successo di tale regime alimentare dimagrante."

LE 8 REGOLE DELLA DIETA IPERPROTEICA

  1. Limita il consumo di prosciutto crudo, bresaola, prosciutto cotto
  2. Non saltare mai la prima colazione
  3. La colazione deve essere il pasto più abbondante della giornata
  4. Per almeno 3 volte alla settimana sostituire la carne con il pesce e con i legumi;
  5. Bisogna bere moltissima acqua, almeno due litri al giorno
  6. Aumenta il consumo di frutta secca;
  7. Uova, soprattutto gli albumi specialmente al mattino
  8. Yogurt greco senza zucchero negli spuntini

Fatta questa premessa vediamo una settimana tipo di settimana iperproteica?

E' un esempio non troppo spinto, vediamo cosa bisognerebbe consumare durante l'arco della settimana:

Lunedì

Colazione:

  • una tazza di latte parzialmente scremato
  • caffè
  • 4 fette biscottate
  • 4 cucchiaini di marmellata
  • 30 grammi di proteine del siero del latte

Spuntino:

  • una banana

Pranzo:

  • minestra di fagioli
  • 4 fettine di prosciutto crudo senza grasso
  • 80 grammi di radicchio rosso
  • 1 cucchiaino d’olio
  • 40 grammi di pane integrale

Snack:

  • 4 fette d’ananas

Cena:

  • 200 grammi di trota al forno
  • 2 cucchiaini d’olio
  • 100 grammi di melanzane ai ferri
  • 2 cucchiaini d’olio
  • 40 grammi di pane integrale.

Martedì

Colazione:

  • 3 albumi + 2 tuorli
  • caffè
  • spremuta di arancio
  • 3 fette Wasa

Spuntino: una mela

Pranzo:

  • bruschetta al tonno con 100 grammi di pane integrale
  • 180 grammi di tonno
  • fagiolini lessi conditi con 2 cucchiaini d’olio

Snack:

  • 2 fette d’ananas
  • yogurt greco

Cena:

  • 250 grammi di manzo ai ferri o petto di pollo
  • 100 grammi di broccoli lessi con 2 cucchiaini d’olio e un panino integrale

Mercoledì

Colazione:

  • 1 panino integrale con petto di pollo avanzato dal giorno prima
  • con un velo di maionese light
  • insalata
  • spremuta di arancio
  • caffè

spuntino: 2-3 kiwi

Pranzo:

  • fusilli (60 grammi) rucola e speck
  • 100 grammi di bietole lesse
  • 2 cucchiaini d’olio
  • 150 grammi petto di tacchino

Spuntino:

  • 4 fette d’ananas

Cena:

  • Carpaccio a volontà con funghi e grana
  • 80 grammi di spinaci bolliti con 2 cucchiaini d’olio e un panino integrale

Giovedì

Colazione:

  • una tazza di latte parzialmente scremato
  • caffè
  • 1 cucchiaino di zucchero
  • 4 fette biscottate
  • 4 cucchiaini di miele
  • 30 grammi di proteine in polvere

Spuntino:

  • una banana;

Pranzo:

  • 300 g di tonno fresco alla brace
  • insalata mista
  • olio
  • 1 o 2 frutti

Spuntino:

  • 250 grammi di yogurt greco

Cena:

  • formaggio magro
  • fesa di tacchino
  • 80 grammi di asparagi bolliti con 2 cucchiaini d’olio e un panino integrale

Venerdì

Colazione:

  • 3 uova sode
  • 1 mozzarella
  • 4 fette wasa
  • 4 noci
  • caffè

Spuntino:

  • 2 fette biscottate
  • burro di arachidi
  • noce di parmigiano

Pranzo:

  • 250 grammi di carne
  • verdure al vapore
  • 1 o 2 frutti
  • olio

Spuntino:

  • 4 fettine d’ananas;

Cena:

  • 200 g di hamburger magro ai ferri
  • 100 grammi di verdura lessa con 2 cucchiaini d’olio e un panino integrale

Sabato e domenica liberi, cercando tuttavia di non esagerare con i carboidrati

Scritto da: ABC Team

Potrebbe interessarti anche

Dieta Dissociata Scandinava per Aumentare le riserve di Glicogeno Intramuscolare
02 Ottobre 2014

Dieta Dissociata Scandinava per Aumentare le riserve di Glicogeno Intramuscolare

Come incrementare le riserve energetiche nelle gare di resistenza

Il principio è il seguente: Come due pasti distanti da loro portano prima ad mancanza e successivamente ad una scorta di calorie, questa dieta creerà dapprima una mancanza di glicogeno per porre le condizioni favorevoli ad una riserva attiva di glicogeno. Il tutto porterà ad una “ipercompensazione”  dell'organismo e dunque ad un aumento delle riserve di glicogeno intramuscolare.

Dieta Vegana ed Energia in Allenamento
01 Ottobre 2014

Dieta Vegana ed Energia in Allenamento

Non è vero che una dieta priva di carne e derivati privi la persona di energia per allenamenti duri ed energici, la testimonianza diretta di una istruttrice di Arti Marziali lo dimostra

Sono Vegana, allo stesso tempo un istruttrice attiva di Arti Marziali. Posso testimoniare che si possono tenere alti ritmi di allenamento anche senza l'ausilio della carne e dei prodotti derivati da animali macellati

Ultimi post pubblicati

CRUNCH SU PANCA PIANA CON BRACCIA INCROCIATE AVANTI AL PETTO
13 Novembre 2018

CRUNCH SU PANCA PIANA CON BRACCIA INCROCIATE AVANTI AL PETTO

Descrizione esecuzione esercizio con i vari step per eseguire in maniera perfetta il movimento. Elenco dei muscoli coinvolti, biomeccanica dell'esercizio e tipo di esercizio.

Aumento Della Massa Muscolare con il 6x12
12 Novembre 2018

Aumento Della Massa Muscolare con il 6x12

La sua metodica di allenamento era ad alto volume, fare tantissime ripetizioni, numero di serie con tempi di recupero brevi. Nonostante avesse una forza notevole, si allenava con carichi leggeri, in quanto ritenenva che il pompaggio muscolare era da preferire alle serie di forza bruta a basse ripetizioni.