Dieta a Zona per Dimagrire a 40 anni

Dieta a Zona per Dimagrire a 40 anni

La dieta a zona è il metodo alimentare studiato dall’americano Barry Sears che tende a raggiungere, attraverso l’uso bilanciato del cibo, uno stato di salute ottimale. All'inizio questo regime alimentare era stato concepito per individui cardiopatici e diabetici, ma visti gli effetti dimagranti, ha incontrato un graduale successo nel campo delle diete.

Questo tipo di dieta, non può essere seguito per 3 mesi, ritornando poi agli sbagli che si facevano in precedenza, deve diventare una sorta di stile di vita. La dieta a zona ha come caposaldo il controllo del consumo dei carboidrati, la dieta Zona propone un 40% delle calorie totali giornaliere da carboidrati (da ricavare per lo più da frutta e verdura), mentre la dieta mediterranea ha un apporto del 60% o più sotto forma di cereali integrali, pane, pasta, legumi ecc.

Barry Sears non fa distinzione tra zucchero o amidi, sono considerati tutti alla stessa stregua:

  • Alzano la glicemia
  • E quindi alzano l’insulina
  • Favoriscono l’infiammazione che causa invecchiamento, obesità e malattie cardiovascolare.

COME FUNZIONA LA DIETA A ZONA IN SINTESI

La Zona utilizza il metodo a blocchi, delle semplici unità per definire i pasti più facilmente.

    - 1 blocco è composto da 1 blocchetto di Proteine + 1 di Grassi + 1 di Carboidrati.
    - 1 blocchetto di proteine è dato da 7g di proteine, contenute ad esempio in  30g di petto di pollo oppure 30 grammi di proteine in polvere oppure in 25 grammi di parmigiano reggiano.
   - 1 blocchetto di carboidrati è dato da circa 9g di carboidrati, contenuti ad esempio in 100-150 g di frutta oppure 13g di pasta.
   - Un pasto principale: una colazione, un pranzo o una cena solitamente sono composti da 3, 4 sino ad un massimo di 5 blocchi, a seconda del fabbisogno dell'utente.

La dieta zona viene considerata da molti un metro personale per determinare quanto cibo bisogna effettivamente introdurre a seconda del proprio livello di forma, del fabbisogno relativo al lavoro svolto ed attività fisica sostenuta. Come si fa a determinare il proprio fabbisogno di blocchi giornaliero? Cliccando nel seguente link, avrete la possibilità di determinare la vostra percentuale di massa grassa e altri fattori utili per stilare una propria dieta personale.

CALCOLO DELLA MASSA GRASSA E FABBISOGNO DI BLOCCHI GIORNALIERO

Entrando nel link appena postato, potrete determinare la vostra percentuale di grasso ed il vostro fabbisogno di blocchi giornaliero. Facciamo un esempio pratico:

MARIO

ETA' - 41 anni

VITA - 102 cm

POLSO - 17 cm

PESO - 78 Kg

ALTEZZA - 168 cm

COLLO - 41 cm

LAVORO - IMPIEGATO

ATTIVITA' FISICA - MEDIA (indice 1,7)

Mario inserendo questi dati, nell'apposito calcolatore, ha scoperto di essere in sovrappeso, in quanto i risultati sono i seguenti:

28,8% di MASSA GRASSA

94,3 FABBISOGNO PROTEICO

13.5 BLOCCHI A ZONA

Da questi valori Mario può redigersi un regime a zona da 13,5 blocchi al giorno. 


DIETA A ZONA DA 13.5 BLOCCHI AL GIORNO


08:00 colazione

  • 1 caffè
  • 200ml latte bianco, parzialmente scremato (1mbC, 1mbP, 1mbG)
  • 30 gr. fiocchi d’avena (2mbC, 0.5mbG)
  • 40 gr. Bresaola (2mbP)
  • 7.5 gr. Nocciole (1.5mbG)

12:30 pranzo

  • 40 gr. Pane integrale (2mbC)
  • 260 gr. Spinaci (1mbC)
  • 60 gr. Uva (1mbC)
  • 120 gr. Tacchino (4mbP)
  • 4 cucchiaini di olio (4mbG)

16:30 merenda

  • 30 gr. Pane integrale (1,5 mbC)
  • 30 gr. Bresaola (1,5 mbP)
  • 7 gr. Crema di nocciole (1,5 mbG)

20:00 cena

  • 350 gr. Cavolfiori (1mbC)
  • 40 gr. Pane integrale (2mbC)
  • 100 gr. Kiwi (1mbC)
  • 35 gr. Sottiletta Light (1mbP, 1.5mbG)
  • 90 gr. Prosciutto cotto (3mbP, 1.5mbG)
  • 1 cucchiaini di olio (1mbG)  

22,30 spuntino

  • 115 gr. Arancia (1mbC)
  • 20 gr. Bresaola (1mbP)
  • 5 gr. Mandorle dolci (1mbG)

LINEE GUIDA SEMPLICI SU COSA CONSUMARE

Se la dieta appena redatta è troppo complicata, qui di seguito vi daremo delle comode linee guida semplici da seguire, per mettere in atto il vostro piano alimentare da 13/14 blocchi.

Consigliamo di adottare:

  • Colazione da 3 blocchi
  • Pranzo da 4 blocchi
  • Cena da 4 blocchi
  • 2 spuntini da 1 blocco

Colazione 3 blocchi

  • toast con 2 fette di pan carrè integrale con 60 grammi di prosciutto cotto e 30 grammi di fontina
  • the verde senza zucchero

Spuntino 1 blocco

  • barretta a zona da 1 blocco

Pranzo 4 blocchi

  • Insalata di pasta
  • 90 grammi di tonno sgocciolato in acqua
  • 30 grammi mozzarella
  • 60 grammi di pasta pesata a crudo (120 cotta)
  • pomodorini pachino (3-4)
  • 1 cucchiaio di olio e.v.o.
  • qualche cappero
  • mezzo spicchio di aglio
  • peperoncino

Spunto 1 blocco

  • 25 grammi parmigiano
  • 1 pera piccola
  • 2-3 noci

Cena 4 blocchi

  • insalata di pollo
  • 120 grammi di pollo grigliato e tagliato in dadolata
  • insalata lattuga a volontà
  • 1 cucchiaio di olio e.v.o.
  • cipolla
  • pomodoro
  • cetriolo
  • 30 grammi di pane 

Un modo per ritornare in forma attraverso l'alimentazione e l'allenamento. Consigliamo tre allenamenti a settimana da effettuarsi a giorni alterni, un mix di allenamento anaerobico (pesi) ed aerobico (corsa, bicicletta). Non esagerate con l'allenamento aerobico, bastano 15-20 minuti dopo l'allenamento pesi.

Scritto da: ABC Staff

Potrebbe interessarti anche

Ultimi post pubblicati