ABC Allenamento
(0)
Carrello (00)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

Endurance Diet

data di redazione: 16 Agosto 2017 - data modifica: 17 Agosto 2017
Endurance Diet

Esempi di 2 Giornate Alimentari per Sport di Endurance

Alimentarsi correttamente significa garantirsi energia, avere un corpo in piena efficenza, che si traduce poi in buone prestazioni. Chi pratica sport di endurance o che comunque comprendono allenamenti di una certa intensità, deve garantire a tavola la completezza nutrizionale, associando ricchezza vitaminica, minerale, un adeguato apporto proteico e calorico, che sale progressivamente in relazione agli elevati consumi sportivi. Vi è poi un ulteriore necessità di antiossidanti, di liquidi e anche di carboidrati. Consigliatissimi quindi frutta essiccata (uvetta, albicocche, prugne), succhi, miele e marmellate. Vediamo alcune importanti regole alimentari da seguire.

CONSIGLI DI BASE

  • abbondanza di vegetali crudi, verdura e frutta, per un pieno reintegro vitaminico e salino (le fatidiche cinque porzioni al giorno sono la regola d'oro da rispettare)
  • utilizzo di cereali integrali, per il loro maggiore contenuto di micronutrienti (minerali, vitamine e oligoelementi)
  • corretta quantità proteica giornaliera.
  • Anche senza bisogno di masse muscolari ipertrofiche occorre tenere però in buona efficienza l'apparato osteomuscolare, facilitando quindi la ricostruzione, specie in condizioni di allenamento intenso
  • reintegro dei liquidi persi, specialmente in situazioni di alta dispersione (estate, luoghi caldi)
  • qualità dei grassi utilizzati: olio extravergine per cotture e a crudo e olio di singolo seme spremuto a freddo per condimenti a crudo, come quello di mais, di riso, di lino, di arachide


ESEMPI DI GIORNATE ALIMENTARI TIPO

Qui di seguito vi proponiamo due giornate tipo:

  1. una per chi si allena la mattina presto ed un'altra
  2. per chi preferisce allenarsi in pausa pranzo o comunque intorno a mezzogiorno.

ALLENAMENTO AL MATTINO PRESTO

  • PRE-COLAZIONE: caffè o tè con miele - una fetta biscottata con la marmellata - Consigliamo l'assunzione di BCAA per prevenire il catabolismo muscolare e per dare energia.
  • ALLENAMENTO
  • COLAZIONE: spremuta - latte (vaccino, riso, soya o avena) con cereali integrali e pinoli - gallette di farro con bresaola - frutta
  • PRANZO: insalata (olio di singolo seme, sale, limone) - penne integrali al pesto (max 100g) - bistecca con verdure grigliate - frutti di bosco
  • SPUNTINO: succo non zuccherato - yogurt con banana - 7 o 8 noci o mandorle
  • CENA: insalata di pomodori (olio extravergine, poco sale, basilico fresco) - riso integrale con spinaci - pesce al forno con verdure - pane integrale - frutta

ALLENAMENTO ALL'ORA DI PRANZO

  • COLAZIONE: albicocche - latte e caffè con fette biscottate (almeno 7 o 8) - uova strapazzate o alla coque - succo di frutta
  • SPUNTINO PRE-ALLENAMENTO (almeno 2 ore prima): gallette di riso e marmellata - cubetto di parmigiano - banana
  • ALLENAMENTO
  • PRANZO: insalata di farro con verdure - caprese di mozzarella e pomodorini - pane integrale - melone
  • SPUNTINO: macedonia di fragole e banane - pane integrale e prosciutto crudo - spremuta
  • CENA: insalata di scarola e rucola - pollo con contorno misto (peperoni, patate, zucchine) - torta salata (alle zucchine, asparagi ecc.) - frutta

INTEGRATORI CONSIGLIATI

I pratici ed universali BCAA Aminoacidi a catena ramificata, soprattutto prima delle uscita mattutine.

BCAA STORE ABC ALLENAMENTO

Vi consigliamo anche di dare uno sguardo ai nostri integratori energetici specifici per ciclismo e podismo.

INTEGRATORI ENERGIA

Per coloro che vogliono condurre una vita sana, vi consigliamo i nostri integratori di vitamine e Antiossidanti.

VITAMINE

ANTIOSSIDANTI



Potrebbe interessarti anche

Dieta A.M.S. sullo Psico Biotipo Morfologico
01 Ottobre 2014

Dieta A.M.S. sullo Psico Biotipo Morfologico

La dieta basata su questi principi di personalizzazione e la valenza scientifica della dieta mediterranea

La Dieta A.M.S (Alchemic Medical- System)  biotipizzata sulla psico morfologia e  specifico metabolismo , ideata dalla sottoscritta in collaborazione con il Prof. Alessandro Gelli, è basata esclusivamente su questi principi di personalizzazione, sfruttando la valenza scientifica della Dieta Mediterranea adattata al biotipo, (non a base di pizza, lasagne , cappuccino e cornetto) che privilegia l'utilizzo di alimenti sani ed equilibrati.

Dieta Flessibile IIFYM
22 Maggio 2019

Dieta Flessibile IIFYM

Che cos’è e perché è meglio della dieta da Bro per la nostra salute mentale

Dieta IIFYM o “If It Fits Your Macros”, acronimo che letteralmente significa “Se rientra nei tuoi macronutrienti”, dieta conosciuta anche come "dieta flessibile". Più che di una dieta stiamo parlando di uno stile di alimentazione, nato anni fa grazie ad alcuni bodybuilder che, stanchi di ridurre i propri pasti ai soliti 3-4 alimenti hanno provato a inserire nella propria alimentazione quei cibi che non sono propriamente considerati “puliti”, ma che rientravano nei loro macronutrienti giornalieri

Ultimi post pubblicati

BodyBuilding a Circuito Per Perdere Grasso e Conservare La Massa Muscolare
21 Aprile 2021

BodyBuilding a Circuito Per Perdere Grasso e Conservare La Massa Muscolare

Come Perdere peso in grasso, senza perdere muscoli

Non ci sono dubbi che l’esercizio, in particolare quello orientato all’allenamento della forza, possa contribuire al mantenimento della massa muscolare durante la riduzione del peso. Per perdere grasso bisogna mettersi a dieta, i provvedimenti dietetici devono dare particolare attenzione all’assunzione delle proteine

Scheda in Monofrequenza con Richiami Muscolari
08 Aprile 2021

Scheda in Monofrequenza con Richiami Muscolari

Scheda di Allenamento Old School anni 80

La monofrequenza “pura” non esiste, perché la fisiologia del nostro corpo va in una direzione completamente diversa. Chi pensa d’allenare un muscolo una volta a settimana in monofrequenza, in realtà non sa che sta facendo un allenamento pesante, più diversi richiami, perché nessun muscolo può mai lavorare in modo totalmente isolato. Fatta questa premessa entriamo nel nocciolo dell'articolo.