(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

Gli 8 cibi e sostanze della tranquillità

data di redazione: 04 Gennaio 2018
Gli 8 cibi e sostanze della tranquillità

Il cibo può influenzare i nostri stati d’animo ed i nostri pensieri. Imparare a scegliere quello che ci arriva nel piatto, e a cucinarlo nel modo appropriato, è quindi importante sconfiggere l’ansia e mantenersi sani, sereni e attivi.
Ecco 8 sostanze o cibi che ti possono aiutare a stare più tranquillo.
1. BASILICO
Il basilico combatte lo stress.
Alcune erbe aromatiche che utilizziamo comunemente in cucina possono avere ottimi effetti rilassanti e calmanti, grazie ai loro principi attivi.
Le erbe che hanno maggiore efficacia sull'ansia e sull'insonnia sono il basilico, la maggiorana e l'origano.

LEGGI ANCHE: ESERCIZIO FISICO PER ANSIA E DEPRESSIONE. PERCHE'?

In particolare, il basilico contiene principi attivi con effetti digestivi, antispastici, rilassanti. Quest’erba aromatica è utile se l'ansia e lo stress colpiscono il sistema digestivo. È efficace nelle coliti nervose, con ansia e insonnia.
2. SEMI DI PAPAVERO
I semi di papavero antiansia.
Il semi di papavero hanno proprietà blandamente sedative, anche se in fitoterapia si utilizzano, anziché i semi, i petali del papavero (rosolaccio), che possiedono maggiore efficacia.
Tuttavia, un consumo moderato dei semi, che possono essere aggiunti all'impasto dei biscotti o del pane, oppure a creme, può avere effetti leggermente rilassanti e antiansia.


3. COBALTO
Il cobalto contro i disturbi nervosi.
Il cobalto è necessario per produrre la vitamina B12, la cui carenza può condurre all'anemia perniciosa e provocare disturbi nervosi quali ansia, insonnia, depressione ecc.

LEGGI ANCHE: PIU' MUSCOLI CON LA VITAMINA B12

Poiché il corpo umano non ha la capacità di sintetizzare questo elemento, lo deve assumere attraverso gli alimenti, soprattutto carne, pesce, molluschi bivalve, latte, bietole, spinaci, cavolo, lattuga, crescione d'acqua, fichi e grano saraceno.
4. BETACAROTENE
Il betacarotene per proteggere il sistema nervoso.
Il betacarotene (che nell'organismo si trasforma in vitamina A) è importante per proteggere l'intelligenza perché ha una potente azione antiossidante.
È la sola sostanza in grado di neutralizzare i radicali liberi più pericolosi, previene il danneggiamento dei neuroni (le cellule del sistema nervoso) e contrasta le malattie cronico degenerative.
Si trova in zucche, carote, spinaci, broccoli, albicocche, papaia ecc.
5. CALCIO
Il calcio previene l'ansia.
Questo minerale previene gli attacchi di ansia e di nervosismo, crampi alle gambe (insieme alla vitamina E), il rachitismo, la congiuntivite cronica, gli eritemi solari (insieme alla vitamina A). Viene distrutto dalla mancanza di esercizio fisico e dallo stress.
Si trova nel latte e nei suoi derivati, nel tuorlo d'uovo, nei pesci, nel lievito di birra, nelle mandorle dolci, nei legumi, nei vegetali a foglia verde.
6. MAGNESIO
Il magnesio riduce i rischi di ansia e depressione.
l magnesio si è rivelato fondamentale per l'equilibrio psichico.

Chi è carente di questo minerale è infatti maggiormente esposto al rischio di ansia e depressione.
Gli alimenti più ricchi di questa sostanza sono: cereali integrali, cioccolato (soprattutto quello amaro), frutta oleosa, legumi, semi di girasole, latte e latticini, pesce, alcune verdure. Un consiglio per chi soffre di insonnia: assumere alimenti contenenti magnesio e calcio (per esempio verdure a foglia verde e yogurt).
7. VITAMINA B1
La vitamina B1 contro insonnia e malumore.
La vitamina B1 (tiamina) è antiossidante, cioè impedisce all'ossigeno di combinarsi con sostanze di scarto e formare composti tossici.
Aiuta a combattere insonnia, depressione, sciatica, stitichezza, gas intestinali, nausea.
Migliora l'attività mentale, soprattutto la memoria. La sua carenza rende difficile la digestione dei carboidrati. Si trova nel germe di grano e nei cereali integrali, nel lievito di birra e nei suoi derivati, nei legumi, nelle noci, nelle patate, nel latte, nel tuorlo d'uovo, nei frutti di mare, nel pollame, nella carne e nel fegato.
8. LA BIOTINA
La biotina per dormire bene.
La biotina fa parte delle vitamine del complesso B; questa sostanza interviene nella formazione degli acidi grassi e nell’utilizzazione di proteine, acido folico, vitamine B5
e B12.

Una sua carenza può provocare dolore muscolare, scarso appetito, depressione, insonnia.
Le sue funzioni fisiologiche comprendono la buona conservazione della pelle, delle ghiandole sebacee, dei nervi, del midollo spinale e delle ghiandole sessuali.
Si trova nel germe di grano, nel lievito di birra, nelle noci, nel latte, nel tuorlo d'uovo, nel pesce. Viene sintetizzata dalla flora batterica intestinale.

Ricorda che l'esercizio fisico dà tranquillità, però anche a tavola ti puoi aiutare.

Scritto da: ABC Team

Potrebbe interessarti anche

Carboidrati
11 Ottobre 2017

Carboidrati

"Saccharidi" è un altro termine usato per i "carboidrati". Sono zuccheri o amidi. I saccaridi sono costituiti da due composti fondamentali: aldeidi (atomi di carbonio e ossigeno a doppio legame, più un atomo di idrogeno) e chetoni (atomi di carbonio e ossigeno legati a doppio legame, più due atomi di carbonio).

Consumare La Pasta Alla Sera Fa Ingrassare?
03 Marzo 2018

Consumare La Pasta Alla Sera Fa Ingrassare?

A livello sportivo la pasta di grano duro è la più indicata, in quanto essendo composta da carboidrati complessi assicura all'organismo un rilascio di energia graduale nel tempo, evitando picchi glicemici e successivi cali repentini.

Ultimi post pubblicati

ABC Safe: La Giusta Distanza Per Sferrare una Gomitata
23 Settembre 2018

ABC Safe: La Giusta Distanza Per Sferrare una Gomitata

Sifu Sandro Ci Spiega la Giusta Distanza per Sferrare una Gomitata

La gomitata è uno dei colpi più potenti e letali in quanto è un colpo che taglia, è un colpo che è in grado di concludere una lite, un match di muay thay o mma. Proprio per il fatto che la superficie di impatto è in pratica lo spigolo del gomito, questo tipo di colpo, anche se non è portato alla massima potenza, è in grado di aprire una profonda ferita.

Galletto al Limone con Paprika e Dragoncello
22 Settembre 2018

Galletto al Limone con Paprika e Dragoncello

La ricetta base è di origine romana, ma ogni regione ne ha una propria versione: la caratteristica di base, da cui deriva il nome “alla diavola”, è il colore rosso del pollo grazie alla consistente aggiunta di peperoncino, sia la paprica dolce che quello piccante.
Preparazione: 60 min.
Difficoltà: 5
N. porzioni: 4