Easydive
(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

I Giusti Macro Nutrienti a Seconda dello Sport Praticato

data di redazione: 06 Ottobre 2013 - data modifica: 10 Giugno 2016
I Giusti Macro Nutrienti a Seconda dello Sport Praticato

Esistono notevoli differenze tra l'alimentazione da seguire in base al diverso tipo di sport che viene praticato. Per coloro che svolgono Sport di Resistenza come Ciclismo, Maratona, Fondo, Mezzofondo, Sci ecc. necessitano infatti di una scorta di carboidrati che garantisca un apporto di glicogeno sufficiente a fornire energia durante gli sforzi prolungati.


L'apporto di macronutrienti per Sport di Resistenza dovrebbe essere suddiviso in:

  • 65% Carboidrati, 25% Grassi, 10% Proteine.

Via libera, quindi, quindi a pasta, riso, patate, pane, muesli, verdura, frutta fresca e secca.

Per chi pratica Sport di Forza, quali Bodybuilding, Pesistica, Lancio del Peso, Martello o Disco, è importante l'apporto proteico, che favorisce lo sviluppo della massa muscolare e che eccezionalmente potrà arrivare al 20% *; ovviamente non dovrà mancare una buona percentuale di caroidrati che forniranno il necessario apporto di energia senza il quale l'organismo sarebbe costretto ad intaccare le riserve di proteine.

L'apporto di grassi deve essere invece moderato per consentire un ottimale consumo delle proprie energie.

Una corretta proporzione di Macronutrienti per Sport di Forza può essere così suddivisa:

  • 55% Carboidrati, 20% Proteine, 25% Grassi.


Per gli sportivi che praticano attività di scatto e velocità come Gare di Sprint, Salto in Lungo, 100 Metri, Nuoto sulle brevi distanze sarà importantissimo un giusto apporto di carboidrati, che potrà arrivare al 65% delle calorie, l'unico nutrimento che garantisce energia immediata con il minor dispendio di ossigeno.

Inoltre, i carboidrati favoriscono la concentrazione mentale e la velocità di reazione. Altrettanto importanti per questi sportivi sono le Vitamine e i Sali Minerali , quindi la loro dieta alimentare deve prevcedere molta frutta e verdura fresca, carne magra, pesce, alimenti integrali.


Una giusta proporzione dei macronutrienti per Sport di Velocità e Scatti sarà:

  • 65% Carboidrati, 15% Proteine e 20% Grassi.


Alcune linee guida sui cibi per tutti gli sportivi

  • Mangiare pesce almeno 3 volte a settimana, possibilmente a cena, privilegiando sgombro fresco, aringa, salmone, trota, meglio se non di allevamento.
  • Scegliete, se possibile, pollo, tacchino, coniglio e carni di allevamenti possibilmente bio che contengono una maggiore quantità di acidi grassi essenziali rispetto agli stessi prodotti allevati in modo intensivo.
  • Per condire utilizzate olio extravergine di oliva, ma assicuratevi che sia fresco e che non sia stato esposto alla luce.
  • Scegliete uova da allevamento all'aperto: le galline nutrite con alimenti naturali depongono le uova contenenti fino al 30% dei grassi come AGE.

*Percentuali secondo le linee guida italiane.
Scritto da: ABC Team
Scarica eBook

Scarica eBook

Potrebbe interessarti anche

Stomaco e Sovrappeso
01 Ottobre 2014

Stomaco e Sovrappeso

I problemi relativi all'ingestione di cibo

Ma: ci chiediamo mai quanto dobbiamo mangiare? Il nostro stomaco quanto è in grado di contenere?Che differenza esiste in termini di capacità di contenimento fra un adulto ed un bambino?Le quantità di cibo che decidiamo di introdurre sono sempre salutari?

Elementi nutrizionali: Le Proteine
08 Ottobre 2017

Elementi nutrizionali: Le Proteine

Le proteine sono una parte importante delle vostre ossa, muscoli e pelle. Infatti, le proteine sono presenti in ogni cellula vivente del corpo.

Ultimi post pubblicati

Deltoidi: Cosa c'è da Sapere
17 Febbraio 2020

Deltoidi: Cosa c'è da Sapere

Un distretto muscolare molto importante per un aspetto complessivamente massiccio sono sicuramente i deltoidi, ma purtroppo non tutti gli atleti li riescono a sviluppare al massimo.

Maca Per La Palestra
16 Febbraio 2020

Maca Per La Palestra

La Maca, altrimenti definita Lepidium meyenii, è una pianta tuberosa Peruviana appartenente alla famiglia delle Brassicacee, che cresce nelle regioni montuose andine, anche oltre i 3000 metri.