Easydive
(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

L'uovo fa male?

data di redazione: 21 Aprile 2014 - data modifica: 01 Ottobre 2014
L'uovo fa male?

Sfatiamo un falso mito

L’uovo è uno degli alimenti più sani e più leggeri, cioè più facili da digerire, tant’è vero che induce scarsa secrezione di acido cloridrico nello stomaco, come provato da esperimenti clinici medici ed infatti si dà da secoli ai bambini come primo cibo dello svezzamento. 

 

Quindi è indicatissimo per tutti, giovani e vecchi. Anche per la maggior parte dei malati (tranne per chi ha calcoli biliari).

 

Ma non fa male al fegato? 

 

La risposta è No!  

 

Questa è una delle leggende popolari più stupide, che ha finito per influenzare, a forza di ascoltare i pazienti, gli stessi medici di base. 

 

L’uovo, anzi, fa bene al fegato. Non solo contiene metionina e colina, aminoacidi epatoprotettori utili al buon funzionamento degli epatociti (le cellule epatiche), ma anche una sostanza a lungo considerata vitamina (l’inositolo) utile in particolare per chi soffre di steatosi epatica o sindrome da “fegato grasso”.  

 

Ma poi lo stesso tuorlo, un tempo lo imparavano tutti gli studenti di medicina, ha la capacità di far contrarre la colecisti (vescichetta biliare o cistifellea) e di eliminare la bile, che si verserà nell’intestino migliorando il metabolismo dei grassi e la motilità intestinale. 

 

Lo svuotamento rapido e totale della colecisti è un esercizio altamente positivo: significa che continua a funzionare bene. Se invece trattiene la bile, rischia di infiammarsi, di fare infezione e di dar luogo a dolorosi calcoli biliari. 

 

Perciò, l’uovo non causa, ma al contrario previene i calcoli biliari, e protegge il fegato. 

 

Ma allora com’è nato il luogo comune sbagliato? 

 

Per un equivoco in cui sono caduti i malati di fegato, i sofferenti di calcoli biliari e i medici del Novecento: è chiaro che se uno ha già, per altri motivi (non certo per colpa delle uova), calcoli e “mal di fegato”, già solo lo  svuotamento della vescichetta dovuto all’uovo sarà doloroso. 

 

Quindi l’uovo fa bene al fegato sano e lo mantiene sano a lungo.

Scritto da: ABC Team
Scarica eBook

Potrebbe interessarti anche

I Migliori Carboidrati a Digestione Lenta e Rapida
02 Ottobre 2014

I Migliori Carboidrati a Digestione Lenta e Rapida

Quali carboidrati assumere prima e dopo l'allenamento

Breve Articolo dedicato ai carboidrati, fonte primaria di energia per il corpo umano. Quali tipi di carboidrati scegliere prima e dopo l'allenamento e perché!

Smettere di mangiare carne dopo le 16 fa dimagrire?
26 Dicembre 2016

Smettere di mangiare carne dopo le 16 fa dimagrire?

Jennifer Lawrence ha un corpo incredibile, lei non fa diete ma non mangia carne dopo una certa ora. Sarà questo il segreto?

Jennifer Lawrence non segue nessun tipo di dieta ma possiede un corpo fantastico. Qual è il suo segreto? È solo genetica oppure c’è qualcosa di più? Potrebbe essere che la sua scelta di evitare la carne dopo le quattro del pomeriggio possa essere il suo segreto per la perdita di peso? Il suo Personal Trainer l’ha aiutata ad entrare in forma, e non solo lei, anche altre VIP hanno seguito i suoi consigli.

Ultimi post pubblicati

L'importanza di Scegliere un Buon Maestro per il Proprio Allenamento
07 Luglio 2020

L'importanza di Scegliere un Buon Maestro per il Proprio Allenamento

Avere un buon Maestro per i propri allenamenti vuol dire evitare una serie di errori e perdite di tempo che tarderebbero l'arrivo dei risultati sperati. Infatti, nel mondo del fitness e dell'allenamento in generale e come nella vita il fallimento è alla base del processo di apprendimento: è impossibile apprendere bene una cosa senza prima averla affrontata in tutte le sue forme incluse quelle più dolorose.

Fullbody in Giant Sets
03 Luglio 2020

Fullbody in Giant Sets

Come Allenare Tutto il Corpo in Solo 30 Minuti per una Definizione da Urlo

Le routine in fullbody sono dure, durissime ma hanno dimostrato di bruciare più grasso corporeo rispetto alle routine dove il corpo é diviso in varie parti. Questi allenamenti in set giganti per tutto il corpo, possono essere eseguiti in qualsiasi luogo, a seconda degli attrezzi a disposizione, con una frequenza settimanale minima di 3 giorni sino ad un massimo di 5 giorni a settimana.