(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

L'olio Di Arachidi È Sano? Scopriamo La Sorprendente Verità

data di redazione: 28 Febbraio 2018
L'olio Di Arachidi È Sano? Scopriamo La Sorprendente Verità

Con così tanti oli da cucina disponibili sul mercato, è difficile sapere quali sono i migliori per la nostra salute. L'olio di arachidi è un olio molto popolare e comunemente usato in cucina, specialmente quando si friggono cibi. Mentre l'olio di arachidi può avere alcuni benefici per la salute, ha anche alcuni svantaggi significativi. Quindi esaminiamo nel dettaglio l'olio di arachidi per scoprire se si tratta di una scelta salutare o non salutare.


OLIO DI ARACHIDI
L'olio di arachidi è un olio derivato dai semi commestibili della pianta di arachidi. Anche se la pianta di arachidi fiorisce fuori terra, i semi o le arachidi di fatto si sviluppano sottoterra. Le arachidi sono spesso raggruppate con la frutta a guscio come noci e mandorle, ma in realtà sono un tipo di legume appartenente alla famiglia dei piselli e dei fagioli.


A seconda della lavorazione, l'olio di arachidi può avere una vasta gamma di sapori che variano dal dolce al forte e al nocciola.


Esistono diversi tipi di olio di arachidi. Ognuno è realizzato con diverse tecniche:


  • Olio di arachidi raffinato: questo tipo è raffinato, sbiancato e deodorato, un procedimento che rimuove le parti allergeniche dell'olio. È in genere sicuro per chi ha allergie alle arachidi. È comunemente usato dai ristoranti per friggere alcuni tipi di cibi come pollo e patatine fritte.
  • Olio di arachidi spremuto a freddo: con questo metodo, le arachidi vengono schiacciate per forzare l'estrazione dell'olio. Questo processo a basso calore mantiene gran parte del sapore naturale delle arachidi e più nutrienti rispetto al metodo raffinato.
  • Olio di arachidi gastronomico: considerato un olio speciale, questo tipo non è raffinato e solitamente è tostato, conferendo all'olio un sapore più intenso rispetto all'olio raffinato. È usato per dare un forte sapore di nocciola ad alcuni piatti.
  • Miscele di olio di arachidi: l'olio di arachidi viene spesso anche miscelato con un olio simile a quello di degustazione ma meno costoso come l'olio di soia. Questo tipo è più conveniente per i consumatori e viene solitamente venduto per friggere alimenti.


L'olio di arachidi è ampiamente usato in tutto il mondo, ma è più comune nella cucina cinese, sud asiatica e sud-est asiatica. Divenne più popolare negli Stati Uniti durante la seconda guerra mondiale, quando gli altri oli erano scarsi a causa della mancanza di cibo.


L'olio di arachidi ha un alto punto di fumo di 225 ℃ ed è comunemente usato per friggere gli alimenti.


Composizione nutrizionale dell'olio di arachidi

Ecco la ripartizione nutrizionale per un cucchiaio di olio di arachidi (14 gr) [1]:

  • Calorie: 119
  • Grassi: 14 grammi
  • Grassi saturi: 2,3 grammi
  • Grassi monoinsaturi: 6,2 grammi
  • Grassi polinsaturi: 4,3 grammi
  • Vitamina E: 11% della RDI
  • Fitosteroli: 27,9 mg


La disgregazione degli acidi grassi dell'olio di arachidi è costituita da grasso saturo al 20%, grasso monoinsaturo 50% (MUFA) e grasso polinsaturo 30% (PUFA).


Il principale tipo di grasso monoinsaturo che si trova nell'olio di arachidi è chiamato acido oleico o omega-9. Quest'olio contiene anche elevate quantità di acido linoleico, un tipo di acido grasso omega-6 e piccole quantità di acido palmitico, un grasso saturo.


L'elevata quantità di grassi omega-6 contenuta nell'olio di arachidi potrebbe non essere una buona cosa. Questi grassi tendono a causare infiammazione e sono stati collegati a vari problemi di salute.


La notevole quantità di grasso monoinsaturo presente in questo olio lo rende un punto di riferimento per la frittura e altri metodi di cottura ad alta temperatura. Tuttavia, contiene una buona quantità di grassi polinsaturi, che è meno stabile alle alte temperature.


D'altra parte, l'olio di arachidi è una buona fonte di vitamina E, un antiossidante che ha molti benefici per la salute tra cui quello di proteggere il corpo dai danni dei radicali liberi e ridurre il rischio di malattie cardiache [2, 3].


Potenziali Benefici Dell'olio Di Arachidi

L'olio di arachidi è una grande fonte di vitamina E. È stato anche collegato ad alcuni benefici per la salute, tra cui la riduzione di alcuni fattori di rischio per le malattie cardiache e l'abbassamento dei livelli di zucchero nel sangue nelle persone con diabete.


L'olio Di Arachidi È Ricco Di Vitamina E

Un solo cucchiaio di olio di arachidi (14 gr) contiene l'11% dell'apporto giornaliero raccomandato di vitamina E [1]. La vitamina E è in realtà il nome di un gruppo di composti liposolubili che hanno molte funzioni importanti nel corpo. Il ruolo principale della vitamina E è quello di funzionare come antiossidante, proteggendo il corpo dalle sostanze nocive chiamate radicali liberi.


I radicali liberi possono causare danni alle cellule se il loro numero aumenta troppo nel corpo. Essi sono stati collegati a malattie croniche come il cancro e le malattie cardiache [2].


Inoltre, la vitamina E aiuta a mantenere forte il sistema immunitario, che protegge il corpo da batteri e virus. È anche essenziale per la formazione dei globuli rossi, la segnalazione cellulare e la prevenzione dei coaguli di sangue.


Questo potente antiossidante può ridurre il rischio di malattie cardiache, alcuni tipi di cancro, la cataratta e può persino prevenire il declino mentale correlato all'età [3, 4].


Infatti, un'analisi di otto studi che ha incluso 15.021 persone ha riscontrato una riduzione del 17% del rischio di cataratta correlata all'età in quelli con il più alto apporto dietetico di vitamina E rispetto a coloro che ne assumevano meno [5].


L'olio Di Arachidi Può Ridurre Il Rischio Di Malattie Cardiache

L'olio di arachidi è ricco di grassi monoinsaturi (MUFA) e polinsaturi (PUFA), entrambi ampiamente ricercati per il loro ruolo nella riduzione delle malattie cardiache.


Esistono buone prove del fatto che il consumo di grassi insaturi può ridurre alcuni fattori di rischio associati alle malattie cardiache.


Ad esempio, alti livelli di colesterolo LDL e trigliceridi nel sangue sono stati collegati ad un maggior rischio di malattie cardiache. Molti studi hanno dimostrato che la sostituzione di grassi saturi con MUFA o PUFA può ridurre sia il colesterolo LDL che i livelli di trigliceridi [6, 7, 8].


Un'ampia revisione dell'American Heart Association suggerisce che ridurre l'assunzione di grassi saturi e aumentare l'assunzione di grassi monoinsaturi e polinsaturi potrebbe ridurre il rischio di malattie cardiache fino al 30% [6].


Un'altra revisione di 15 studi controllati ha avuto risultati simili, concludendo che la riduzione dei grassi saturi nella dieta non ha avuto alcun effetto sul rischio di malattie cardiache, sebbene la sostituzione di alcuni grassi saturi con grassi polinsaturi possa ridurre il rischio di eventi cardiaci [9].


Tuttavia, questi benefici sono stati osservati solo sostituendo i grassi saturi con grassi monoinsaturi e polinsaturi. Non è chiaro se l'aggiunta di più di questi grassi alla dieta senza modificare altri componenti alimentari ha un effetto positivo sulla salute del cuore.


Inoltre, è importante notare che altri importanti studi hanno mostrato scarso o nessun effetto sul rischio di malattie cardiache quando si riduce il grasso saturo o si sostituisce con questi altri grassi.


Ad esempio, una recente revisione di 76 studi con oltre 750.000 persone coinvolte, non ha trovato alcun collegamento tra l'assunzione di grassi saturi e il rischio di malattie cardiache, anche per quelli con l'assunzione più alta [10].


Anche se l'olio di arachidi ha una buona quantità di grassi polinsaturi, ci sono molte altre opzioni nutritive che hanno una quantità più alta di questo tipo di grassi come ad esempio le noci, i semi di girasole e semi di lino.


L'olio Di Arachidi Può Migliorare La Sensibilità All'insulina

Gli studi hanno dimostrato che i grassi monoinsaturi e polinsaturi possono migliorare il controllo della glicemia nelle persone con diabete. Il consumo di grassi con carboidrati aiuta a rallentare l'assorbimento degli zuccheri nel tratto digestivo e porta ad un aumento più lento della glicemia. Tuttavia, i grassi monoinsaturi e polinsaturi, in particolare, possono giocare un ruolo più importante nel controllo della glicemia [11].


In una revisione di 102 studi clinici che comprendevano 4.220 adulti, i ricercatori hanno scoperto che la sostituzione di solo il 5% dell'assunzione di grassi saturi con grassi polinsaturi ha portato a una significativa riduzione dei livelli di zucchero nel sangue e di HbA1c, un marcatore del controllo a lungo termine di zucchero nel sangue.


Inoltre, la sostituzione del grasso saturo con grassi polinsaturi ha migliorato significativamente la secrezione di insulina in questi soggetti. L'insulina aiuta le cellule ad assorbire il glucosio e mantiene il livello di zucchero nel sangue non troppo elevato [12].


Studi sugli animali suggeriscono anche che l'olio di arachidi migliora il controllo della glicemia.


In uno studio, i ratti diabetici alimentati con olio di arachidi hanno registrato riduzioni significative sia dei livelli di zucchero nel sangue sia di HbA1c. In un altro studio, i topi diabetici trattati con diete fortificate con olio di arachidi hanno mostrato significative riduzioni di zucchero nel sangue [13, 14].


Olio Di Arachidi E Potenziali Rischi Per La Salute


Anche se ci sono alcuni benefici basati sull'evidenza scientifica dovuti al consumo di olio di arachidi, ci sono anche alcuni potenziali svantaggi. 


L'OLIO DI ARACHIDI È RICCO DI GRASSI OMEGA-6

Gli acidi grassi Omega-6 sono un tipo di grasso polinsaturo. Sono un acido grasso essenziale, il che significa che bisogna ottenerli attraverso la dieta perché il corpo non riesce a produrli da solo.


Insieme agli acidi grassi omega-3 più noti, gli acidi grassi omega-6 svolgono un ruolo fondamentale nella corretta crescita e sviluppo, oltre che nella normale funzione cerebrale.


Mentre gli omega-3 aiutano a combattere l'infiammazione nel corpo che può portare a un certo numero di malattie croniche, gli omega-6 tendono ad essere più pro-infiammatori.


Sebbene entrambi questi acidi grassi essenziali siano cruciali per la salute, le diete moderne tendono ad essere troppo elevate in acidi grassi omega-6. Ad esempio, la tipica dieta americana può contenere da 14 a 25 volte più acidi grassi omega-6 rispetto agli acidi grassi omega-3 [15].


Gli esperti suggeriscono che questo rapporto dovrebbe essere più vicino a 1:1 o 4:1 per una salute ottimale. L'assunzione di Omega-6 è salito alle stelle negli ultimi decenni, insieme ai tassi di malattie infiammatorie come le malattie cardiache, l'obesità, le malattie infiammatorie intestinali e il cancro [16, 17, 18].


In effetti, studi multipli collegano l' elevata assunzione di grassi omega-6 ad un maggior rischio di cancro al seno nelle donne [19, 20].


Le prove a sostegno di un legame tra il consumo pesante di questi grassi pro-infiammatori e alcune malattie sono forti, anche se va notato che la ricerca è ancora in corso.


L'olio di arachidi è molto alto di omega-6 e manca di omega-3. Al fine di mangiare un rapporto più equilibrato di questi acidi grassi essenziali, bisogna limitare l'assunzione di oli ad alto contenuto di omega-6, come appunto l'olio di arachidi.


L'OLIO DI ARACHIDI PUÒ ESSERE SOGGETTO A OSSIDAZIONE

L'ossidazione è una reazione tra una sostanza e l'ossigeno che causa la formazione di radicali liberi e altri composti dannosi. Questo processo si verifica comunemente nei grassi insaturi, mentre i grassi saturi sono più resistenti all'ossidazione.


I grassi polinsaturi sono i più suscettibili all'ossidazione a causa della maggiore quantità di doppi legami instabili.


Basta semplicemente riscaldare o esporre questi grassi all'aria, alla luce del sole o all'umidità per innescare questo processo indesiderato.


L'alta quantità di grassi polinsaturi nell'olio di arachidi, insieme al suo uso come olio ad alta temperatura, lo rende più soggetto all'ossidazione.


I radicali liberi che si creano quando l'olio di arachidi diventa ossidato possono causare danni nel corpo. Questo danno può anche portare all'invecchiamento precoce, a determinati tumori e malattie cardiache [21, 22, 23].


Esistono Altri Oli E Grassi Più Stabili Disponibili Sul Mercato Per La Cottura Ad Alta Temperatura.

Questi sono molto più resistenti all'ossidazione rispetto all'olio di arachidi. Sebbene l'olio di arachidi sia pubblicizzato per il suo alto punto di fumo, potrebbe non essere la scelta migliore.


In Conclusione


L'olio di arachidi è un olio molto popolare e usato in tutto il mondo. È una buona fonte dell'antiossidante vitamina E, che può aiutare a ridurre i fattori di rischio di malattie cardiache. Può anche aiutare a migliorare la sensibilità all'insulina e la glicemia in quelli con diabete.

Tuttavia, mentre questo olio può avere alcuni benefici per la salute, ha anche alcuni svantaggi.

È un olio con un molto alto livello di acidi grassi omega-6 pro-infiammatori ed è soggetto ad ossidazione, processo che può aumentare il rischio di alcune malattie.

Essendoci così tante altre scelte di grassi salutari sul mercato, potrebbe essere saggio scegliere un olio con più benefici e meno rischi potenziali per la salute.

Alcune buone alternative includono l'olio extravergine di oliva, l'olio di cocco o l'olio di avocado.

Scritto da: ABC Team

Potrebbe interessarti anche

Il Ferro e l’alta montagna
30 Novembre 2014

Il Ferro e l’alta montagna

Ecco perché un soggiorno su una baita può fare bene a chi ha una carenza delle riserve di ferro

I globuli rossi nel sangue sono quelli che trasportano l’ossigeno tramite l’emoglobina: una carenza sensibile di ossigeno, come potrebbe essere in alta montagna, stimola la produzione di una quantità di maggiore di globuli rossi nel sangue.

I Giusti Macro Nutrienti a Seconda dello Sport Praticato
10 Giugno 2016

I Giusti Macro Nutrienti a Seconda dello Sport Praticato

Esistono notevoli differenze tra l'alimentazione da seguire in base al diverso tipo di sport che viene praticato.Per coloro che svolgono Sport di Resistenza, Sport di Forza o Potenza, Sport di Velocità o Scatti...

Ultimi post pubblicati

Paella Proteica con Pollo, Gamberetti e Chorizo
25 Settembre 2018

Paella Proteica con Pollo, Gamberetti e Chorizo

Condividiamo una delle nostre ricette preferite con voi - quindi abbiamo scelto la nostra paella di pollo, gamberetti e chorizo! Se state cercando un pasto veloce, facile, ricco di proteine da mangiare, ecco quello giusto!
Preparazione: 30 min.
Difficoltà: 3
N. porzioni: 4
I 7 Migliori Allenamenti Per Quadricipiti, Glutei e Bicipiti Femorali
25 Settembre 2018

I 7 Migliori Allenamenti Per Quadricipiti, Glutei e Bicipiti Femorali

Giorno delle gambe, la stessa frase evoca immagini di nausea, giorni di zoppicamento e gambe che sembrano costituite da gelatina. La maggior parte degli allenamenti si basa sul re degli esercizi per le gambe e non solo: SQUAT. In effetti è un esercizio unico ed insostituibile per far crescere i muscoli delle vostre cosce e glutei. Però non bisogna fossilizzarvi esclusivamente sul classico squat con bilanciere.