(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

La Birra fa Ingrassare?

data di redazione: 06 Luglio 2015
La Birra fa Ingrassare?

L'alcol è un fattore che può danneggiare i vostri sforzi nella perdita del grasso corporeo. La teoria che l'alcol faccia ingrassare è un argomento molto controverso perché tecnicamente parlando, l'alcol non è immagazzinato come grasso; viene infatti ossidato prima di altri combustibili. Anche bere in modo moderato è stato oggetto di controversie, molti studi dimostrano che i benefici per la salute cardiovascolare sono associati a modiche quantità di birra e vino, mentre altri studi mostrano un miglioramento sulla sensibilità all'insulina. Tuttavia è dura conciliare alcol e sport.

Un recente studio pubblicato sulla rivista Obesity aggiunge nuove scoperte sull'alcol associato all'insulino-resistenza e all'obesità addominale. L'analisi dei risultati rispetto ad altri studi ci dà anche alcune intuizioni sul perché alcune persone bevono ed ingrassano, mentre altri bevono e dimagriscono.

 

LA VERITÀ SUL FENOMENO DELLA PANCIA DA BIRRA


I ricercatori hanno scoperto che il consumo di alcol negli uomini più anziani non ha migliorato la sensibilità all'insulina, che contraddiceva la loro ipotesi e numerosi studi precedenti. Hanno anche constatato che c'era una associazione consistente tra assunzione di alcol, circonferenza vita e rapporto vita-fianchi. Hanno sottolineato che un consumo di alcol elevato, soprattutto di superalcolici, era strettamente associato ad un aumento del grasso addominale.

 

L'accumulo di grasso addominale non è solo un problema estetico, può essere un grave rischio per la salute. Il grasso addominale, noto anche come "androide", aumenta il rischio di malattie cardiovascolari, ipertensione, alti lipidi nel sangue, intolleranza al glucosio e livelli di insulina.

 

La Pancia da birra è associata ad un discorso ormonale: gli ormoni possono essere fortemente coinvolti perché un'elevata assunzione di alcol ha dimostrato di diminuire il testosterone nel sangue negli uomini, aumentando i livelli di cortisolo, che possono portare ad un accumulo di grasso viscerale. E' anche vero che bisogna verificare il comportamento generale della persona, nel senso cosa mangia? fa sport? 

 

La ricerca dice che l'alcol può rovinare la percezione del vostro corpo sulle sensazione di fame, sazietà e pienezza. Se bere alcol vi stimola l'appetito, o aggiunge calorie supplementari che non sono compensate e che portano ad bilancio energetico positivo, allora ci si ingrassa.

 

Puoi anche acquistare grasso nella pancia, non solo grazie a ciò che effettua l'alcol sugli ormoni.

 

In linea di massima c'è l'idea che l'alcol si trasformi automaticamente in grasso o che bere birra aumenti in automatico la pancia:

  • l'alcol sopprime l'ossidazione dei grassi
  • l'alcol aggiunge calorie nella dieta
  • "scombussola" i vostri ormoni stimolando l'appetito

Ma sappiate che se si beve con moderazione, se siete a conoscenza delle calorie dell'alcool che state ingerendo, se siete a conoscenza delle calorie del cibo supplementare consumate, e se compensate il tutto non vi ingrasserete.

Il discorso però è questo : in fase di dimagrimento dovete tagliare le calorie, e quelle che consumate devono dare energia per gli allenamenti e per i muscoli. Le calorie dell'alcol sono vuote, non collaborano nella costruzione muscolare, è come se aveste soldi per dare lo stipendio a 3 operai e solo 2 lavorano ed il terzo (alcol) non produce lavoro per la causa comune.

 

CONSIGLI PER IL CONSUMO DI ALCOL:

 

  1. Non bere alcol durante un programma globale per la perdita di grasso. Anche se si potrebbe certamente bere e "farla franca", se si mantiene diligentemente il vostro deficit calorico come indicato in precedenza. Però aggiungiamo che perdere grasso non è facile, se poi ci mettiamo pure a bere alcolici capite bene che sarà dura ottenere i nostri obiettivi.
  2. Bere un buon bicchiere di vino o birra in fase di massa solo nei week end come premio per la settimana effettuata
  3. Contare le calorie, se non riuscite a fare senza del vostro bicchiere di vino o birra giornaliero, contate le calorie che apporta al vostro budget giornaliero.
  4. Godere senza sensi di colpa . Se si sceglie di bere (moderatamente ed in modo sensato) una a tantum, non dovete sentirvi in colpa.

Conclusioni 

  • in fase di dimagrimento meglio non bere per dare spazio alle calorie che servono all'organismo
  • in fase di massa, un buon bicchiere di vino o birra è consentito con moderazione nei week end come premio
  • se l'alcol vi stimola troppo l'appetito, forse è bene evitarlo sempre

Buon ABC Allenamento

Scritto da: ABC Team

Potrebbe interessarti anche

Gli Incredibili Benefici Apportati Dalla Quinoa
13 Gennaio 2018

Gli Incredibili Benefici Apportati Dalla Quinoa

La quinoa è molto preziosa perché è una fonte di cibo ricca di sostanze nutritive e può essere usata come molti cereali comuni o macinata in polvere o farina. Ha un contenuto di grassi molto basso e può essere aggiunto a diete in tutto il mondo come un'alternativa sana a molti altri cibi simili.

Verità e Falsi Miti su 3 Principali Alimenti
15 Giugno 2015

Verità e Falsi Miti su 3 Principali Alimenti

Se siete alla ricerca di un po' di chiarezza su ciò che si dovrebbe e non dovrebbe mangiare, ecco quattro falsi miti alimentari comuni che vi guideranno a fare le scelte giuste.

Ultimi post pubblicati

Speciale Allenamento Deltoidi
20 Ottobre 2018

Speciale Allenamento Deltoidi

4 Esempi di Allenamento per Sviluppare i Deltoidi

I deltoidi sono muscoli collocati all’interno dell'articolazione della spalla, i muscoli deltoidi si suddividono in anteriori, mediali e posteriori, infraspinato, sovraspinato, piccolo rotondo e grande rotondo, sottoscapolare.

Gran Dentato
19 Ottobre 2018

Gran Dentato

Origine, Inserzione ed Azione

Il muscolo Gran Dentato è incluso tra i muscoli del cingolo scapolo-omerale. Con la sua azione porta in rotazione esterna la scapola, un movimento importante per l’elevazione dell’omero sopra i 90°, permette inoltre di far aderire la scapola al torace e può come azione secondaria coadiuvare i movimenti delle coste utili all’inspirazione.