La Colazione Ideale

La Colazione Ideale

La Colazione Ideale

La colazione è il pasto più importante della giornata, e fin qui siamo tutti d'accordo. I benefici della colazione spaziano dai vantaggi in termini di linea a quelli di lucidità mentale, per chiunque, grandi e piccini. Secondo alcuni studi condotti dal Cincinnati Children's Hospital i voti presi a scuola dai bambini e comunque il loro rendimento sono inequivocabilmente influenzati dalla loro alimentazione, nello specifico dalla colazione. Da questo studio è emerso come una prima colazione equilibrata sia in grado di potenziare la memoria, migliorare l'efficienza del cervello e il benessere generale.

Oltre che per la mente ovviamente l'alimentazione è importante anche per il corpo, quindi per il rendimento a livello fisico di ogni sportivo, e perché questo avvenga nella prima colazione (ma non solo) deve essere contenuta sia la quantità che la qualità degli alimenti e dei principi alimentari. Chiaramente ogni pasto è indispensabile, ma alla colazione viene data così tanta importanza proprio perché il nostro corpo proviene da una sorta di condizione di digiuno che dura da almeno 10 ore, il che significa che il nostro cervello, che deve ricevere glucosio per funzionare, è a corto di energia e il nostro metabolismo ha un disperato bisogno di carburante per mettersi in moto. 

Non fare la prima colazione è come mettersi alla guida di un’automobile con il serbatoio vuoto: non serve a fare più strada né tanto meno a ottimizzare i consumi o a mantenere il veicolo in buono stato: fra i nostri connazionali la percentuale di coloro che saltano drasticamente la prima colazione sarebbe limitata al 17% circa, ma rimane un solido 15% che non va oltre la tazza di caffè, mentre un 18% esce di casa digiuno per infilarsi poi frettolosamente dentro un bar dove mettere a tacere in qualche modo gli stimoli della fame o gratificarsi davanti al bancone cercando un incoraggiamento alimentare per affrontare la giornata, meglio se con una brioche ipercalorica e un cappuccino.

SOLIDI E LIQUIDI

Una colazione sana e nutriente deve quindi essere bilanciata, per cui deve essere composta da grassi, zuccheri semplici, proteine e carboidrati complessi, attraverso cibi sia solidi che liquidi. Una buona abitudine è quella di mangiare prima e bere successivamente, in particolare prima di bere il caffè, che a sua volta stimola i succhi gastrici nello stomaco. Come abbiamo detto nella prima colazione devono essere presenti sia i cibi liquidi che solidi, in quanto ai primi spetta la funzione di attivare l'attività gastrica, mentre i secondi hanno il compito di svuotare la cistifellea dalla bile. In due parole questa sorta di svuotamento ci permette di digerire meglio, benché la bile è composta di bicarbonati, che a loro volta hanno il compito di tamponare il contenuto acido dei cibi elaborati nello stomaco, garantendo quindi le condizioni chimiche ottimali per digerire senza problemi.

COLAZIONI A CONFRONTO

Tendenzialmente la nostra colazione tipo "italiana" (essendo composta principalmente da latte, yogurt, fette biscottate, cereali, marmellata, spremuta d'arancia, ecc.) è tra le migliori, è meno calorica di quella americana o inglese e meglio articolata, in quanto più adatta a smaltire la bile e quindi a migliorare i processi digestivi. 

La colazione americana (che predilige alimenti salati come formaggio, uova, prosciutto cotto, accompagnati col pane) è generalmente molto ricca di grassi, che scatena la produzione di insulina; come del resto quella inglese e tedesca, composte principalmente da uova fritte in padella, brioche salate e wurstel, alimenti più ricchi di proteine e di grassi. 

La nostra colazione in sostanza contiene meno grassi e cibi molto più digeribili e con le sue 300-400 calorie è la meno calorica, permettendo però in ogni caso di utilizzare un sufficiente quantitativo di energia derivato dai carboidrati semplici e complessi, che però non esasperano la produzione di insulina.

Se però prendiamo in esame l'accoppiata brioche e cappuccino le cose non vanno altrettanto bene, specie se questo tipo di colazione diventa un'abitudine. 

I principali incriminati sono i croissant, in quanto composti da acidi grassi saturi e oli vegetali di cocco e di palma o strutto. Un semplice croissant contiene circa 250 calorie, se farcito può arrivare anche 400 e oltre, e se lo aggiungiamo al cappuccino le calorie diventano davvero troppe in rapporto al loro potere saziante e nutritivo.

QUANTE CALORIE A COLAZIONE?

Chiaramente non è possibile dare una risposta che si adatta a tutti in quanto il numero delle calorie dipende dal fabbisogno energetico del singolo individuo. Mediamente la colazione dovrebbe coprire circa il 20% del fabbisogno calorico giornaliero, stimato intorno alle 300-400 Kcal per un apporto energetico totale di circa 2000 Kcal. Chi fa sport al mattino però si può permettere di arrivare anche alle 600-700 Kcal, specie se la colazione è suddivisa in due parti, ovvero prima e dopo la sessione di allenamento.

Scritto da: ABC Staff

Potrebbe interessarti anche

Ultimi post pubblicati