(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

Perché non sempre le diete Funzionano

data di redazione: 27 Luglio 2014 - data modifica: 01 Ottobre 2014
Perché non sempre le diete Funzionano

vi è un motivo psicologico che condanna le diete al fallimento : il privarsi del cibo è vissuto come una punizione.

 

Nel seguire una dieta si è costretti a rinunciare agli alimenti preferiti o addirittura a sostituire un pasto con bevande o polverine magiche. Cambiare alimentazione , invece è una decisione saggia e positiva: tra i piatti permessi , si scelgono quelli più congeniali al proprio gusto. Per stare bene , infatti, è importante avere un buon rapporto con il cibo che non va considerato un nemico da cui difendersi , un incubo , un rito senza gioia , senza gusto, senza colore!! L'applicazione delle giuste combinazioni alimentari permette di mangiare meglio con gusto e più sano.

 

L'errore è pensare che il sovrappeso sia causato esclusivamente dal fatto di mangiare troppo e di muoversi poco.

 

In molti casi è vero.

 

Ma ci sono anche altri motivi che portano a mettere in bocca più del necessario. - stress, ansia e depressione spingono a trovare conforto nel cibo , in particolare nei dolciumi - si è persa la capacità di sentirsi sazi e non si riesce più a percepire se l'organismo ha effettivamente bisogno di alimentarsi . - c'è uno squilibrio nell'assimilazione degli zuccheri - l'organismo non è in grado di eliminare i liquidi - allergie , intolleranze alimentari, intossicazioni , problemi di metabolismo, digestione difficile rendono problematica una corretta assimilazione del cibo. - cattivo funzionamento della tiroide , un insufficiente apporto di vitamine e minerali , o disturbi diversi , come stitichezza e candidosi , portano ad accumulare peso in eccesso.

 

Non serve mettersi a dieta , bisogna capire qual'è il nostro problema !

 

Molti dicono ": ho finito la dieta!" E' qui lo sbaglio! significa che prima ci stavamo privando di troppe cose ed ora siamo liberi di mangiare come prima e a volte si accumula di più rispetto al giorno antecedente la dieta.

 

Quello che si deve fare è capire come mai si aumenta di peso : contrariamente a quanto si è portati a pensare , molto spesso la causa principale NON è QUANTO SI CONSUMA : MA QUALE .

Scritto da: ABC Team

Potrebbe interessarti anche

Patate
01 Ottobre 2014

Patate

I benefici nutrizionali delle patate per la salute

La patata è notevolmente sottovalutata in termini di benefici nutrizionali. A causa del crescente interesse per alimenti che sono a basso contenuto di carboidrati o basso indice glicemico, la patata ha ingiustamente guadagnato una cattiva reputazione a causa della sua composizione amidacea, portando molti a credere che dovrebbe essere del tutto tagliata fuori dalla dieta

Patate Dolci o Americane
02 Novembre 2014

Patate Dolci o Americane

Benefici nutrizionali per la salute

Le Patate dolci non devono essere confuse con le patate, un'altra radice di amido comunemente coltivata in Africa occidentale. Le Patate dolci sono colture tropicali e non crescono mai, dove la temperatura scende al di sotto di 68 gradi F. Importanti caratteristiche differenzianti che distinguono le patate dolci dalle patate africane sono: Patate dolci (Ipomoea batatas) sono dicotiledoni, relativamente più piccolo e in possesso di buccia molto sottile. Le patate sono monocotiledoni, più grandi, dispone di una pelle più spessa, ruvida, di colore marrone scuro in funzione del tipo di cultivar.

Ultimi post pubblicati

PLANK A CORPO LIBERO
19 Novembre 2018

PLANK A CORPO LIBERO

Descrizione esecuzione esercizio con i vari step per eseguire in maniera perfetta il movimento. Elenco dei muscoli coinvolti, biomeccanica dell'esercizio e tipo di esercizio.

Quadricipiti Sotto Tono Come Fare?
19 Novembre 2018

Quadricipiti Sotto Tono Come Fare?

Come utilizzare la tecnica del pre esaurimento per le cosce

Avete i quadricipiti sotto tono e volete portarli ad un livello superiore? Il personal trainer statunitense Mandus Buckle fa iniziare l'allenamento delle cosce, dei propri atleti, pre-esaurendo i muscoli posteriori, attraverso diversi esercizi di isolamento del bicipite femorale.