(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

Perché usare sale dell'Himalaya

data di redazione: 01 Agosto 2014 - data modifica: 01 Ottobre 2014
Perché usare sale dell'Himalaya

Come sapete il sale fa male, però a volte non se ne può fare a meno. Questa è un'ottima alternativa salutare

Come tutti sappiamo il sale è uno di quegli alimenti "BIANCHI" molto dannosi per la nostra salute, ed è per questo che voglio parlarvi di un eccellente sostitutivo e cioè del sale rosa dell' Himalaya.

 

 Il sale rosa dell'Himalaya è ben diverso dal comune sale da cucina, che è costituito essenzialmente da cloruro di sodio.

 

Il sale himalayano è : 

  • puro
  • molto antico
  • privo di tossine e di sostanze inquinanti

 

che possono contaminare le tipologie di sale che provengono da mari ed oceani.

 



Contiene più di ottanta sali minerali e sopratutto il ferro che gli da quel caratteristico colore rosa.

 

La caratteristica colorazione rosa sta a significare anche che questo particolare sale non ha subìto pericolosi processi di sbiancamento, non è raffinato, è puro, infatti quando viene estratto si presenta esattamente come quando si era depositato mille anni prima. 

 

Uno dei benefici più apprezzabili è che il nostro corpo ne assorbe meno ed è un innocente esaltatore di sapori.

 

Quali sono i benefici?


Innanzitutto usare il sale rosa dell'Himalaya limita i rischi di ritenzione idrica e di ipertensione poiché ha un:

 

  •  ridotto contenuto di cloruro di sodio rispetto al sale da cucina e in più
  1. Controlla i livelli di acqua presenti nell'organismo e loro regolazione in modo da garantirne il corretto funzionamento.
  2. Promuove un equilibrio stabile del pH a livello delle cellule, cervello incluso.
  3. Aiuta la riduzione dei comuni segni di invecchiamento.
  4. Promuove un miglioramento della capacità di assorbimento degli elementi nutritivi presenti nel cibo lungo l'intestino.
  5. Supporta la respirazione e la circolazione.
  6. Riduce i crampi.
  7. Accresce la forza delle ossa.
  8. Promuove la salute dei reni rispetto all'uso del comune sale da cucina.
  9. Favorisce un sonno migliore e regolare.
  10. Offre un aiuto naturale in più dal punto di vista del desiderio sessuale.
  11. Ed inoltre:
  12. lo si può utilizzare per lo scrub della pelle
  13. un bel bagno caldo al sale rosa riduce dolori articolari
  14. una soluzione salina fatta con sale rosa dell'Himalaya è adatta a disinfettare il cavo orale in caso di mal di gola e raffreddore

 

Lati negativi?


Non è certamente un prodottoa km zero e costa un po' di più del sale normale da cucina (ma come abbiamo già detto ne basta meno).


Credo di essere stata esauriente, quindi da oggi in poi, avete una consapevolezza alimentare in più e...saprete quale sale
usare.


Buon appetito da Elena e da ABC Allenamento

Potrebbe interessarti anche

Fette WASA
04 Marzo 2016

Fette WASA

Un'Ottima e Sana Fonte di Carboidrati a Base di Segale

FETTE WASA, un prodotto straordinario sotto ogni punto di vista.

Atleti Vegetariani Consigli Nutrizionali per Massa Muscolare e Forza
02 Ottobre 2014

Atleti Vegetariani Consigli Nutrizionali per Massa Muscolare e Forza

Come gli atleti vegetariani possono ottenere abbastanza proteine ​​e ferro nella loro dieta

Se siete un atleta vegetariano e quindi non mangiate carne, è possibile pianificare bene l'alimentazione per ottenere una quantità adeguata di proteine ​​per la costruzione muscolare e l'allenamento sportivo. I vegetariani devono

Ultimi post pubblicati

Speciale Allenamento Deltoidi
20 Ottobre 2018

Speciale Allenamento Deltoidi

4 Esempi di Allenamento per Sviluppare i Deltoidi

I deltoidi sono muscoli collocati all’interno dell'articolazione della spalla, i muscoli deltoidi si suddividono in anteriori, mediali e posteriori, infraspinato, sovraspinato, piccolo rotondo e grande rotondo, sottoscapolare.

Gran Dentato
19 Ottobre 2018

Gran Dentato

Origine, Inserzione ed Azione

Il muscolo Gran Dentato è incluso tra i muscoli del cingolo scapolo-omerale. Con la sua azione porta in rotazione esterna la scapola, un movimento importante per l’elevazione dell’omero sopra i 90°, permette inoltre di far aderire la scapola al torace e può come azione secondaria coadiuvare i movimenti delle coste utili all’inspirazione.