(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

Pesce fresco oppure congelato?

data di redazione: 13 Ottobre 2014 - data modifica: 01 Ottobre 2014
Pesce fresco oppure congelato?

Il pesce una valida alternativa alla carne per costruire i vostri muscoli

Se avete la fortuna di mangiare pesce fresco almeno 3-4 volte a settimana, allora siete apposto. Dal punto di vista nutritivo contiene la stessa quantità di proteine della carne, mediamente meno grassi, molti sali e importanti vitamine.

 

Inoltre il grasso del pesce è del tipo prevalentemente insaturo, cioè presenta meno responsabilità di quello saturo della carne nella genesi della aterosclerosi e in generale delle malattie cardiovascolari.

 

Il pesce di piccola taglia è particolarmente ricco di sali di calcio e fosforo, si consuma con la lisca ed è più economico; inoltre, cosa da non sottovalutare, contiene meno inquinanti.

 

In nessun altro cibo come nel pesce, il prezzo non ha nulla a che vedere con il valore nutritivo; per mangiare bene infatti non è necessaria la raffinata orata ma basta del buon pesce azzurro che, ben cucinato, può soddisfare anche il buongustaio più esigente.

 

COME RICONOSCERE IL PESCE FRESCO

 

Per riconoscere il pesce fresco bisogna controllare:

  1. - che abbia un odore gradevole e profumato di alghe
  2. - il colore vivo
  3. - la consistenza non flaccida
  4. - la pelle ben tesa
  5. - le squame aderenti alla pelle
  6. - le branchie rosee e profumate
  7. - l'occhio vivido e senza macchie

Una valida alternativa è l'uso del pesce surgelato e congelato.

 

Certo, il sapore è meno entusiasmante trattandosi spesso di pesce oceanico, ma il valore nutritivo è eccellente, il prezzo particolarmente basso e, se viene cucinato bene è molto gradevole e adatto a variare un po’ i menù quotidiani.

 

Al pesce fresco di incerta provenienza si consiglia il pesce congelato o surgelato, che offre maggiori garanzie igieniche.

 

Attenzione però alla data di confezionamento e alla durata della conservazione domestica; il pesce appena pescato può durare a temperatura ambiente

  • dalle 6 alle 24 ore d'inverno,
  • dalle 2 alle 6 ore d'estate.

 

Quello fresco e refrigerato può conservarsi da uno a quindici giorni, il pesce congelato resiste da uno a sei mesi, quello surgelato può arrivare a 9 - 12 mesi.

 

Dopo questi intervalli di tempo il pesce subisce una decomposizione che lo rende incommestibile. Guardate bene quello che comprate prima di cucinarlo e consumarlo, è la benzina dei vostri allenamenti!

Buon allenamento da ABC

 

Scritto da: ABC Team
Scarica eBook
Scarica eBook

Potrebbe interessarti anche

Il Circolo Vizioso delle Grandi Abbuffate
01 Settembre 2017

Il Circolo Vizioso delle Grandi Abbuffate

Le abbuffate, quando diventano una routine mandano anche il cervello in tilt. Secondo uno studio dell'Università del Wisconsin (Usa), pubblicato su Cell, chi mangia in modo ossessivo manda in tilt il sistema cerebrale che regola il senso di appetito e sazietà, portando a sovrappeso e obesità.

10 Benefici Apportati Dal Tè Alla Cannella
24 Gennaio 2018

10 Benefici Apportati Dal Tè Alla Cannella

La prima cosa che dovete fare per preparare il tè alla cannella è mettere a bollire una tazza d'acqua a cui poi aggiungerete alcuni bastoncini di cannella o un cucchiaino di cannella in polvere. Coprite con un coperchio e fate riposare per qualche minuto. Prima di berlo, potete dolcificarlo con del miele d'api.

Ultimi post pubblicati

Allenamento PHA
18 Giugno 2019

Allenamento PHA

Le schede di allenamento in PHA prevedono diversi esercizi eseguiti consecutivamente stimolando distretti corporei il più possibile distanti tra loro (ad esempio cosce/deltoidi o bicipiti femorali/pettorali), in generale alternando l’attività della parte superiore con quella inferiore del corpo o viceversa. Tale sequenza andrà a reclutare tutti i gruppi muscolari del corpo in un’unica seduta (allenamento total body).

I 20 Migliori Alimenti Per La Salute
16 Giugno 2019

I 20 Migliori Alimenti Per La Salute

Non esiste una definizione specifica di superfood, un termine che, alla resa dei conti, è stato creato unicamente per soddisfare delle esigenze di mercato: in modo molto vago possiamo dire che un superfood è un alimento ricco di nutrienti, in grado di apportare importanti benefici per la salute.