Easydive
(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

Proteine, Avena e Prestazioni

data di redazione: 10 Maggio 2017
Proteine, Avena e Prestazioni

Lo sapevate che le proteine dell'avena hanno proprietà ergogeniche? Conosciamo l'importanza delle proteine animali, ma quelle vegetali possono essere una valida alternativa sia per i vegani, che per chi mangia la carne. Recentemente, le proteine dell'avena (ricavate della farina d'avena) sono state studiate per scoprirne gli effetti sulla prestazione nel nuoto e sugli altri parametri fisiologici.


Trenta topi maschi sono stati divisi in tre gruppi:

  • Controllo
  • Proteine dell'avena
  • Farina D'Avena

I topi hanno ricevuto il cibo da laboratorio per 30 giorni e, poi, sono stati fatti nuotare fino all'incapacità. Il gruppo farina d'avena aveva molta più durata di quello di controllo, i topi che hanno assunto proteine dell'avena però avevano più glicogeno epatico, quindi secondo gli autori le proteine hanno migliorato la condizione fisiologica degli animali. Altri studi hanno mostrato che la crusca d'avena può aumentare la durata in gare e allenamento, ridurre l'infiammazione e migliorare recupero. Quindi per i motivi sopra esposti l'avena è da considerarsi un super cibo da inserire nella lista degli alimenti da bodybuilder e sportivi in genere.

AVENA SU ABC STORE

PROTEINE DI AVENA SU ABC STORE


Cambiando argomento, sappiamo che i vari tipi di proteine hanno effetti diversi ma lo stesso vale anche per il modo in cui sono assunte?


Questo influenza la sintesi proteica muscolare?


In uno studio gli scienziati hanno determinato gli effetti di vari metodi di ingestione sul metabolismo proteico in bodybuilder giovani.


I soggetti sono stati divisi casualmente in tre gruppi che hanno assunto 80 grammi di proteine del siero del latte in:

  • 8 dosi da 10 grammi ogni mezz'ora intermittente
  • 4 x 20 grammi ogni 3 ore
  • 2 x 40 grammi ogni 6 ore

Le proteine sono state assunte dopo una sessione medio pesante di squat all'80% del massimale. I ricercatori hanno misurato il ricambio, la sintesi, la disgregazione ed il bilancio netto delle proteine in tutto il corpo, durante le 12 ore di recupero successive.

Qual è stata la strategia migliore?

È interessante notare che non sono emerse differenze statistiche fra i gruppi, per quanto riguarda il bilancio netto e alla fin dei conti è il bilancio netto quello che importa. Che la causa sia un aumento della sintesi o un calo della disgregazione, ciò che conta è che l'effetto finale sia anabolico.

I ricercatori sono giunti alla conclusione che per incrementare la massa muscolare, non è tanto importante il timing dell'introduzione di proteine, ma il quantitativo globale giornaliero fornito. E' necessario fornire almeno 2 grammi di proteine per kg di massa magra. Distribuire regolarmente le proteine, in vari pasti, durante l'arco della giornata è un modo per favorirne la digestione e per praticità dell'atleta, in quanto capite bene che assumere 80 grammi in un solo pasto diventa complicato e anche poco salutare. I ricercatori hanno inoltre setenziato che lo spuntino proteico post allenamento è molto importante per favorire il recupero, unitamente ad una fonte di carboidrati ad alto indice glicemico.

PROTEINE ABC STORE


Scritto da: ABC Team
Scarica eBook

Potrebbe interessarti anche

Come la Pasta può Aiutare a Dimagrire
08 Luglio 2016

Come la Pasta può Aiutare a Dimagrire

Ecco cosa rivela un recente studio sulla pasta

Chi fa sport, sa bene che la pasta, quindi i carboidrati, aumentano l'intensità di un allenamento, dando così una spinta al metabolismo che resterà alto anche nelle ore successive. Ma spesso coloro che non fanno attività fisica e vogliono perdere qualche chilo di troppo, vedono la pasta come nemica.

Una Dieta Ricca di Acido può Avere Effetti Negativi Sulla Salute
22 Febbraio 2015

Una Dieta Ricca di Acido può Avere Effetti Negativi Sulla Salute

Diete ricche di carne possono essere legate ad un aumento del rischio di sviluppare insufficienza renale nei pazienti con malattia renale cronica. Tra i pazienti con malattia renale cronica, coloro che seguivano diete ricche di acido avevano 3 volte una maggiore probabilità di sviluppare insufficienza renale rispetto ai pazienti che la propria dieta conteneva alimenti con minor acido.

Ultimi post pubblicati

Allenamenti Da Casa
25 Ottobre 2020

Allenamenti Da Casa

Quella di allenarsi a casa è quindi una scelta condivisa da un grande numero di persone che per difficoltà logistiche e spesso anche economiche preferiscono praticare un po’ di sano movimento tra le le mura domestiche senza aggiungere allo stress della vita quotidiana l’impegno di dover recarsi in palestra più volte a settimana.

Pancakes Proteici BULK POWDERS™ Recensione
21 Ottobre 2020

Pancakes Proteici BULK POWDERS™ Recensione

Ogni porzione permette di ottenere 6 piccoli pancake all'americana, oppure 2 grandi pancake, e questo a seconda delle dimensioni della padella che utilizzate, il tutto vi offrirà un apporto proteico pari a 36 grammi, una quantità senza uguali in confronto ad altri prodotti simili.