(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

5 Ricette Veloci per Cucinare i Muffins Light

data di redazione: 05 Aprile 2016
5 Ricette Veloci per Cucinare i Muffins Light

1) Muffin Banana e Lamponi

  • In una terrina schiacciate 2 banane
  • Aggiungete 4 uova ed amalgamate bene il tutto con una frusta
  • Unite all’impasto del dolcificante
  • Prima di versare il composto negli appositi stampini per muffin, inserite 3 lamponi per ogni muffin
  • Infornate a 180°C per 15/20 minuti.

2) Muffin al Cocco

  • In una terrina montate 2 uova con 150 gr di zucchero fino ad ottenere un composto chiaro e soffice.
  • Aggiungete a pioggia 200 gr di farina di cocco disidratato e incorporate bene tutti gli ingredienti.
  • Unite all’impasto 1 bustina di lievito per dolci e lasciate riposare per circa 10 minuti.
  • Versate il composto negli stampini per muffin e infornate a 180°C per 15/20 minuti.

3) Muffin alla Quinoa

  • Sbattete in una terrina 1 uovo con 80 ml di olio di semi
  • Aggiungete 200 ml id latte e mescolate bene.
  • Aggiungete 200 gr di farina di quinoa a pioggia e unite 170 gr di cioccolato bianco o fondente e amalgamate bene tutti gli ingredienti.
  • Riempite gli stampini dei muffin senza glutine con l’impasto e infornate a 180°C per 15/20 minuti.

4) Muffin al Limone

  • In una terrina montate 3 uova e 100 gr di zucchero
  • Unite 2 vasetti di yogurt al limone, la scorza grattugiata di un limone e 50 ml di olio di oliva.
  • Amalgamate bene tutti gli ingredienti, incorporate 180 gr di farina di riso a pioggia e 1 bustina di lievito per dolci.
  • Lasciate riposare il composto per 30 minuti, poi dividetelo negli stampini per muffin e infornate a 180°C per 20 minuti.

5) Muffin alle mele

  • Mescolate in una terrina 200 gr di farina di riso, 50 gr di fecola di patate, 1 bustina di lievito e 80 gr di zucchero.
  • Unite poi 2 uova, 150 ml id latte e 50 gr di burro fuso mescolando fino ad ottenere un composto omogeneo.
  • Pelate 2 mele, tagliatele a cubetti e unitele all’impasto.
  • Versate il composto nei pirottini dei muffin e infornate a 180°C per 15/20 minuti.

QUALCHE NOTIZIA SUI MUFFINS

La parola muffin viene citata per la prima volta in Inghilterra nel 1703 con la scrittura "moofin". La sua origine è incerta: ci sono versioni che ipotizzano derivi dalla vocabolo francese “moufflet”, una sorta di pane molto soffice, o da quella Germanica “muffe”, nome di una specie di torta.

Un muffin è un dolce di forma rotonda con la cima a calotta semisferica senza glassa di rivestimento. Alcune varietà, come i "cornbread muffins", sono salate. Si possono preparare con ripieno di mirtilli, cioccolato, cetrioli, lampone, cannella, zucca, noce, limone, banana, arancia, pesca, fragola, mandorle e carote.

Scritto da: ABC Team

Potrebbe interessarti anche

Frullato di Cioccolato e Burro di Arachidi
02 Ottobre 2014

Frullato di Cioccolato e Burro di Arachidi

Pasto sostitutivo per lo Sportivo

Una ricetta americana che potremmo inserire nel nostro quotidiano, che dite ?

Barrette Spezza Fame Brucia Grassi
01 Ottobre 2014

Barrette Spezza Fame Brucia Grassi

Una ricetta semplice, dolce e integrale

Cari amici sportivi, parlando ancora dei famosi alimenti capaci di bruciare i grassi corporei, non dobbiamo dimenticare di assumere i cereali integrali. Oltre ad essere un'ottima fonte di fibre, hanno l'enorme proprietà di figurare fra la lista dei carboidrati complessi.

Ultimi post pubblicati

PLANK A CORPO LIBERO
19 Novembre 2018

PLANK A CORPO LIBERO

Descrizione esecuzione esercizio con i vari step per eseguire in maniera perfetta il movimento. Elenco dei muscoli coinvolti, biomeccanica dell'esercizio e tipo di esercizio.

Quadricipiti Sotto Tono Come Fare?
19 Novembre 2018

Quadricipiti Sotto Tono Come Fare?

Come utilizzare la tecnica del pre esaurimento per le cosce

Avete i quadricipiti sotto tono e volete portarli ad un livello superiore? Il personal trainer statunitense Mandus Buckle fa iniziare l'allenamento delle cosce, dei propri atleti, pre-esaurendo i muscoli posteriori, attraverso diversi esercizi di isolamento del bicipite femorale.