Easydive
(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

Tè Verde: Come Prepararlo Per Non Disperderne Le Incredibili Proprietà

data di redazione: 11 Gennaio 2018
Tè Verde: Come Prepararlo Per Non Disperderne Le Incredibili Proprietà

Come Preparare il Té Verde Per Non Disperderne Le Proprietà? Si pensa che le foglie del té verde siano utilizzate dall'uomo come bevanda da almeno 4000 anni. Questo particolare infuso dai mille benefici si ricava dai germogli delle foglie della pianta conosciuta col nome di "camellia sinensis", ed è considerato un vero e proprio elisir di lunga vita. Abbiamo redatto già diversi articoli su questa bevanda in questo articolo vogliamo però concentrarci sulle recenti scoperte e su qualche curiosità che ci può essere utile nella sua preparazione, in modo tale che questo infuso mantenga tutte le sue incredibili proprietà benefiche.

Le ricerche che riguardano i benefici del té verde sono migliaia, ma le più recenti sono interessanti perchè evidenziano le proprietà anti-invecchiamento e anti-tumorali di questa pianta. Come è ben noto la Cina ed il Giappone sono le nazioni dove il té verde viene maggiormente consumato, e il dato che ha suscitato l'interesse degli studiosi è che la popolazione di questi due paesi ha una percentuale di ammalati di cancro molto inferiore agli altri paesi e secondo i ricercatori questo è riconducibile all'alto consumo di questa bevanda. 

Al riguardo salta all'occhio il particolare che le donne giapponesi che insegnano la cerimonia del té, che quindi lo consumano regolarmente ed in quantità, godono di una particolare longevità a confronto del resto della popolazione, e addirittura i fumatori (sempre nipponici) assidui consumatori di té verde sembra godano di una particolare protezione contro il tumore al polmone. Un dato interessantissimo che colpisce è che la poplazione giapponese nel mondo industrializzato da una parte registra il tasso di fumatori più alto, ma allo stesso tempo il numero più basso di tumori al polmone.

Ciò che rende questa pianta protettrice contro i tumori è l'epigallocatechina-3-gallato (EGCG), che è un particolare polifenolo. In particolare sembra che l'EGCG protegga dal tumore alla prostata, anche se i ricercatori affermano che buona parte di questa sostanza andrebbe persa con la digestione. La buona notizia è che c'è un rimedio.
Uno studio sviluppato alla Purdue University (USA) infatti ha dimostrato come aggiungendo un pò di limone alla tazza di tè si limiti la dispersione di flavonoidi, conservando quindi il suo potere anti-tumorale.

Ma c'è dell'altro. È bene sapere che il té non va preparato con acqua bollente, perché anche in questo caso le proprietà anti-tumorali di questa pianta andranno in parte disperse. 

  • Quando si prepara il té utilizzando l'acqua bollente l'infuso cambia colore, perde sapore e le catechine, particolari sostanze antiossidanti contenute nella pianta che sono alla base delle proprietà organolettiche e di salute della pianta stessa. 
  • La temperatura ideale per preparare il té quindi si stima sia attorno agli 80°C, con un tempo di riposo dell'infuso di circa 3 o 4 minuti.

In questo modo il té manterrà al suo interno tutte le catechine, i polifenoli, il suo aroma, il suo sapore e non per ultimo il suo caratteristico colore.

TI POTREBBE INTERESSARE: 

MAGGIOR DEFINIZIONE CON IL TE VERDE

TE VERDE MATCHA

RICETTA BISCOTTI AL TE VERDE

Scritto da: ABC Team
Scarica eBook

Scarica eBook

Potrebbe interessarti anche

Grano
21 Dicembre 2014

Grano

I benefici per la salute apportati dal grano

Il grano è probabilmente il cereale più comune e disponibile in tutto il mondo ed è ancora in crescente richiesta negli ultimi anni grazie ai suoi abbondanti benefici per la salute. Nel corso degli anni, il frumento ha dimostrato di essere una delle più efficaci e sostenibili coltivazioni di cereali nel mondo. Ha avuto origine in Asia sud occidentale, ma oggi è cresciuto in innumerevoli paesi. 

PROTEINE DELL’UOVO, I METODI SCIENTIFICI CHE NE VALUTANO LA QUALITA’
02 Aprile 2019

PROTEINE DELL’UOVO, I METODI SCIENTIFICI CHE NE VALUTANO LA QUALITA’

Le proteine dell'uovo, oltre ad essere eccellenti sotto il punto di vista dell'aumento della massa muscolare, aumentano anche la sintesi proteica muscolare. Questo grazie alla leucina, un aminoacido che nell'uovo è presente in quantità molto maggiori che in altre fonti proteiche e che si dimostra fondamentale per quello che riguarda il miglioramento delle caratteristiche sia strutturali che funzionali del muscolo scheletrico.

Ultimi post pubblicati

YMCA Bench Press Test
15 Luglio 2019

YMCA Bench Press Test

L'obiettivo dell'YMCA bench press test è di valutare la forza e la resistenza dei muscoli estensori del gomito e dei muscoli flessori ed adduttori della spalla.

Tricipite Brachiale
15 Luglio 2019

Tricipite Brachiale

Origine - Inserzione - Azione

Il muscolo tricipite brachiale è il principale mu­scolo estensore dell’avambraccio e, per mezzo del capo lungo, promuove una adduzione dell’omero. È formato da tre parti denominate capo lungo, capo laterale e capo mediale.