Easydive
(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

Le Selezioni della SAS - Special Air Service

data di redazione: 03 Giugno 2015 - data modifica: 02 Giugno 2015
Le Selezioni della SAS - Special Air Service

Le Prove Psico - Fisiche ed Attitudinali per Entrar a far parte dei SAS - Special Air Service

Molti ragazzi inglesi ambiscono a far parte del reggimento dei S.A.S. Special Air Service, uno dei migliori corpi speciali al mondo, ma come tutte le selezioni di tali Gruppi D'Elite, la maggior parte di loro non riescono. Le selezioni sono durissime, in questo articolo vi informeremo di cosa si tratta.

Il SAS (Special Air Service) è un corpo operativo speciale ed esclusivo dell'esercito britannico. I componenti principali del SAS vengono reclutati solamente tra i membri delle Forze Armate Britanniche (British Armed Forces) e mai tra i civili. L'addestramento dura cinque mesi e il processo di selezione per entrare a far parte del SAS sono assolutamente intensi: solo 10 soldati su 125 che si candidano superano l'addestramento. E solo i candidati più tenaci, più forti e più motivati riescono a farne parte. 

 

Il processo di selezione per entrare a far parte del SAS prevede uno dei più difficili programmi di addestramento militare al mondo. Il suo scopo è quello di testare i candidati fino al limite estremo delle loro capacità fisiche e mentali. Sebbene sia raro, si è sentito parlare di candidati che sono morti durante il processo di selezione. Visti i requisiti estremi richiesti per l'addestramento del SAS, solo giovani uomini in salute e in perfette condizioni fisiche e mentali vengono presi in considerazione.

 

Fase di Selezione nr.°1 - Endurance

La prima fase di selezione è Resistenza allo stato puro. Questa è la parte della selezione dedicata appunto alla FATICA; non solo si mette alla prova la forma fisica del candidato, ma anche la capacità di resistenza mentale. Per superare questa fase è necessaria un'elevata dose di determinazione e convinzione dei propri mezzi.

Prima di praticare la prova fisica c'è un esame medico che assicura che la recluta soddisfi gli standard di base in termini di salute e assenza di malattie, mentre il BFT ne analizza l'idoneità fisica. Circa il 10% dei candidati non supera uno di questi esami. Il BFT consiste in una corsa di 2,5 km uniti in un plotone seguita dalla stessa distanza percorsa individualmente in meno di 10 minuti e mezzo. Chi non supera la prova non è fisicamente preparato per diventare membro del SAS. Dopo questo pre test si passa alla prova endurance vera e propria.

La fase "collinare" dura 3 settimane e si svolge a Brecon Beacons e le Black Hills del Galles del Sud. I candidati devono trasportare un bagaglio dal peso mano a mano crescente e pesante, su una serie di escursioni le quali vengono cronometrate, e dove i vari punti del percorso vengono raggiunti tramite l'orientamento dell'individuo. Durante questa fase il candidato viene abbandonato a se stesso, e quindi non c'è nessuno incoraggiamento e aiuto da parte degli istruttori.

La fase culmina con un percorso della distanza di 40 miglia, dove gli aspiranti allievi trasportano uno zaino del peso di 55 libbre, tale percorso deve essere completato in meno di 24 ore.

Inoltre, le reclute vengono sottoposte a una serie di test generali di idoneità, che comprendono:

Fase di Selezione nr.°2 - La Giungla

Coloro che hanno superato la fase 1 devono poi passare l'addestramento in giungla. L'addestramento si svolge in Belize, nel cuore della profonda giungla. I candidati imparano le basi della sopravvivenza e del pattugliamento in condizioni difficili ed ostili.

Anche in questo caso, vi è una componente mentale la quale viene messa alla prova, e non solo fisica, in quanto l'aspirante allievo, viene dislocato all'interno della profonda giungla, vicino alle linee nemiche, con pochi viveri, i quali dovranno essere centellinati nel tempo e non è facile gestire paure, fame e stress psico-fisico elevato.

Le Forze Speciali hanno bisogno di uomini che siano in grado di lavorare sotto pressione, in ambienti orrendi per settimane e senza battere ciglio o demoralizzarsi. I SAS sono persone implacabili.

 

Fase Di Selezione Nr° 3 - Tecniche di Fuga ed Evasione in condizioni difficili 

L'esiguo numero di candidati che hanno superato le precedenti prove entrano nella fase finale della selezione. Le selezioni sono super selettive, in quanto le probabilità che un operazione speciale vada dietro le linee nemiche è molto basso, in considerazione ai rischi. Il SAS pertanto vuole soldati che abbiano i mezzi e lo spirito necessari per fuggire e sfuggire alla cattura e resistere agli interrogatori. Questo perché è probabile che qualche militare venga arrestato.

 

Questa fase è anche teorica, dove ex detenuti della SAS, spiegano ai novizi le loro verità e come hanno fatto a sopravvivere e soprattutto a scappare. In questi casi i protocolli provengono dall'esperienza degli anziani. La fase pratica prevede simulazioni di arresto dove i soldati mettono alla prova la loro capacità di resistere ad un duro interrogatorio e quindi se abbiano tutte le carte in regola per essere un SAS. E' la fase più dura.

 

Caratteristiche Fisiche per la Selezione 

  • Deve essere un uomo, in buona salute
  • età compresa tra i 18 e i 32 anni
  • Sebbene le donne siano parte integrante delle British Armed Forces dagli anni '90, esse vengono escluse dalle unità maggiormente orientate al combattimento: ecco perché, ad oggi, le donne non possono fare parte del SAS
  • Ci sono, tuttavia, segnali che fanno ipotizzare un cambiamento di tendenza per il prossimo futuro, ma i veterani sono alquanto restii.

Buon ABC Allenamento

 

Scritto da: ABC Team
Scarica eBook

Scarica eBook

Potrebbe interessarti anche

SWAT Addestramento dei Corpi Speciali di Polizia
16 Aprile 2018

SWAT Addestramento dei Corpi Speciali di Polizia

Come si addestrano le squadre SWAT, gli Operatori di Polizia delle squadre speciali

Il Centro avanzato di tecniche di immobilizzazione CATI - Police Training è una delle poche federazioni al mondo dove si pratica la lotta corpo a corpo, tecniche di difesa personale non molto in voga in Italia e stati europei in quanto in questi paesi si cerca di mantenere una certa distanza dall’ipotetico aggressore. In certi contesti la lotta corpo a corpo, con l'adeguato lavoro di squadra, è risolutiva in quanto si spengono sul nascere le azioni del nostro aggressore. Spesso in questi addestramenti gli operatori atterrano il malvivente con tecniche di Take down oggi molto in voga nelle MMA e submission grappling .

Il Sistema di Combattimento del Corpo dei Marines
26 Maggio 2015

Il Sistema di Combattimento del Corpo dei Marines

L'Evoluzione del Sistema di Combattimento del Corpo dei Marines

Vediamo come si addestrano i Marines Americani nel Campo della Difesa Personale. Tra il 1989 e il 1998, la US Marine Corps ha utilizzato il sistema LINE con il quale ha formato più di 750.000 soldati nella complessità del combattimento corpo a corpo. Ora sono passati ad un metodo simile alle moderne MMA

Ultimi post pubblicati

Il Mito Dell'8x8 Per Ottenere Un Fisico Scolpito e Muscoloso
13 Gennaio 2020

Il Mito Dell'8x8 Per Ottenere Un Fisico Scolpito e Muscoloso

Conoscete il metodo 8x8? Ossia otto serie da otto ripetizioni, il metodo per costruire un fisico muscoloso e scolpito, del famoso Vince Gironda? È un sistema di allenamento che permette di modificare il proprio aspetto fisico in pochissimo tempo, cosa che nessun altro metodo può fare.

Come Tornare In Forma Dopo Le Feste
05 Gennaio 2020

Come Tornare In Forma Dopo Le Feste

Pranzo dopo pranzo, cenone dopo cenone, succede così che inevitabilmente si finisce per mettere su qualche chiletto, che ovviamente sarà grasso e non, come molti pensano, massa muscolare. Detto questo vi state chiedendo: "Come Tornare In Forma Dopo Le Feste?"