(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

Bilanciere Olimpico: Come Utilizzarlo Per Perdere Grasso Velocemente

data di redazione: 13 Gennaio 2017
Bilanciere Olimpico: Come Utilizzarlo Per Perdere Grasso Velocemente

Nell'articolo MINI GUIDA SUL BILANCIERE abbiamo descritto tecnicamente il bilanciere, cos'è, come è fatto, citando i vari parametri che differenziano i vari modelli; in questo articolo invece vi daremo dei consigli su come utilizzare il principe dei bilancieri, ossia il bilanciere olimpico, per dimagrire velocemente tonificando tutto il corpo.

Conoscete i CIRCUITI COMPLEX?

Di certo saprete che i Circuiti, per essere efficaci, devono essere eseguiti “tassativamente” senza recupero tra gli esercizi; di norma in palestra vengono forniti protocolli di allenamento composti da 8-10 stazioni diverse dove l'atleta passa da un esercizio all'altro.

Effettuare un circuito con lo stesso attrezzo o sulla medesima postazione viene denominato COMPLEX.

I complex sono circuiti più duri rispetto ai circuiti training tradizionali perché di norma sono un mix di esercizi base effettuati secondo una certa logica e progressione come: stacco, girata, front squat, distensione sopra la testa, affondi overhead, rematore, sprawl, push up, snatch, ecc ecc..

La componete circuito unita alla componente esercizio base multi-articolare ha una prerogativa fondamentale: Fà Perdere Grasso come nessun altro circuito.

Per eseguire i circuiti complex con bilanciere, è tassativo l'utilizzo del bilanciere olimpico con perni ruotanti, in quanto i polsi devono essere liberi di muoversi senza avere un opposizione fisica data dallo strumento. Con i bilancieri tradizionali tali circuiti brucia grassi non possono essere effettuati, in quanto si rischiano seri danni a spalle, cuffie dei rotatori, polsi ed avambracci, nonché zona lombare.

ESEMPIO DI CIRCUITO COMPLEX CON BILANCIERE OLIMPICO

1- STACCO
2 - GIRATA
3 - PUSH PRESS
4 - BACK SQUAT
5 - LENTO DIETRO IN PIEDI
6 - STACCO RUMENO
7 - SPRAWL CON BILANCIERE IMPUGNATO
8 - PUSH UP
9 - REMATORE
10 - TIRATA AL MENTO

Modalità di allenamento

  • Potete effettuare 1 ripetizione per ogni esercizio nella sequenza indicata nella scheda illustrata, dove ogni esercizio è collocato in ordine di "vicinanza" come movimento. Consigliamo almeno 3 giri composti da 10 stazioni da 1 ripetizione. Al termine dei 3 giri recuperate 2 minuti e poi effettuate almeno 4 circuiti complex.
  • Un altro metodo è quello di effettuare un tot di ripetizioni per ogni stazione, come ad esempio 4 ripetizioni per esercizio prima di passare all'altro. In questo caso si rischia di arrivare stanchi e congestionati nelle ultime stazioni. E' un protocollo per esperti dove verranno effettuate 40-50 -60 ripetizioni totali ( a seconda del carico inserito) distribuite nei vari esercizi, dove al termine si recupererà 2 minuti per poi ripartire. Consigliamo 3-4 circuiti in questa modalità.

PER ACQUISTARE I MIGLIORI BILANCIERI OLIMPICI CLICCA QUI

Scritto da: ABC Team

Potrebbe interessarti anche

Jumping Knee Tucks
05 Aprile 2015

Jumping Knee Tucks

Esercizio Pliometrico per allenare le Gambe

Esercizio Funzionale pliometrico a corpo libero molto duro e tremendamente efficace

Plank
26 Novembre 2017

Plank

Stabilizzazione del tronco

Sappiate che la prima funzione della fascia addominale è quella della stabilizzazione del tronco ed il plank è l'esercizio più semplice e diretto per allenarla.

Ultimi post pubblicati

DIFESA PERSONALE - COME TIRARE UNA GOMITATA EFFICACE
17 Febbraio 2019

DIFESA PERSONALE - COME TIRARE UNA GOMITATA EFFICACE

Consigli sugli errori da non fare e gli accorgimenti da adottare

Le gomitate sono un tema scottante per la difesa personale, e se vuoi dei consigli per tirarla in modo efficace trovi un video esplicativo in coda all’articolo.

Warrior Diet - La Dieta Del Guerriero
17 Febbraio 2019

Warrior Diet - La Dieta Del Guerriero

Il digiuno, la riduzione o l'astinenza dal consumo di cibo, è una pratica alimentare che è stata usata fin dall'antichità per vari scopi: religiosi, sanitari e fisici finalizzati a migliori performance in combattimento. La Warrior Diet o dieta del guerriero (avente similitudini con la Paleo Diet) nasce a seguito di uno studio delle abitudini alimentari dei guerrieri dell'antica Roma, e in generale degli uomini dell'età della pietra.