(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

Tabata Training Per Le Arti Marziali

data di redazione: 26 Marzo 2014 - data modifica: 12 Febbraio 2019
Tabata Training Per Le Arti Marziali

Tabata Training per le Arti Marziali 

Il Tabata Training è un sistema di allenamento ideato da uno scienziato giapponese (Izumi Tabata per l'appunto) negli anni novanta.

In cosa consiste? E' un allenamento che vede alternare 20 secondi di lavoro con 10 secondi di pausa per una durata complessiva di 4 minuti.

  • È molto utile nell'allenamento funzionale, negli sport da combattimento e nelle arti marziali in quanto migliora significativamente e con molta efficacia la potenza aerobica dell'atleta o artista marziale
  • Il praticante si allena a portare colpi alla massima potenza per alcuni secondi, alternati a brevi pause (fase di studio negli sport da ring), per la durata di una intera ripresa dell'incontro. 

Come ho già accennato l'allenamento dura quattro minuti (otto serie) e deve essere svolto senza carichi supplementari e alla massima intensità. 

Infatti l'allenamento è efficace se si raggiunge il 170% del V02max e questo valore praticamente si raggiunge andando al massimo; deve essere eseguito senza carichi appunto perché altrimenti non si riuscirebbe a raggiungere quel valore, e si agirebbe di più sui muscoli che a livello organico e alla fine l'allenamento non avrebbe l'effetto e il risultato desiderato. 

EFFETTI DEL TABATA TRAINING

  • Miglioramento della capacità aerobica
  • Miglioramento della capacità anaerobica
  • Migliora il recupero lattacido
  • Produce enormi capacità fisiche del corpo in uno/due mesi di lavoro
  • Incrementa la capacità di accumulare debito di ossigeno

COME PREPARARLO

Quindi se vuoi eseguire un allenamento con protocollo Tabata scegli un paio di esecuzioni tecniche (che devi poi mantere nel miglior modo possibile) oppure miste ad esercizi classici come il burpee e il mezzo squat. 

ESECUZIONE

  • Fai un riscaldamento di almeno dieci minuti con della corsa oppure corda o della shadow boxe.
  • Esegui il tuo programma tabata training: 8 reps x 20 secondi (10 secondi di pausa tra le serie)
  • due tre minuti di defaticamento con corsa leggera oppure shadow boxing

Questi allenamenti consigliamo di eseguirli al massimo tre volte a settimana a giorni alterni... per non rischiare di affaticare il Sistema Nervoso Centrale e non andare poi in superallenamento.

Per i principianti oppure i "profani" consigliamo sempre di affiancarsi ad un istruttore esperto.

Scritto da: ABC Team
Scarica eBook
Scarica eBook

Potrebbe interessarti anche

La Dimensione “Estetica” delle arti marziali
01 Settembre 2016

La Dimensione “Estetica” delle arti marziali

Utilità e bellezza sono aspetti contrapposti?

Se osserviamo attentamente le manifestazioni plastiche dell’arte orientale, troveremo come costante un modo d’intendere la mimesi artistica, la rappresentazione della Natura attraverso l’astrazione e, nella figura umana, la rappresentazione del gesto, dell’azione attraverso una rigorosa codificazione del rituale.

L'Allenamento con i pesi rende lenti?
30 Settembre 2014

L'Allenamento con i pesi rende lenti?

Allenarsi con i pesi rallenta l'atleta nei movimenti nelle arti marziali?

Nonostante le schiaccianti controprove fornite giornalemente da sprinter, nuotatori, tennisti, pugili, golfisti di livello internazionale, alcuni allenatori ritengono ancora che l'allenamento con i pesi renda lenti.

Ultimi post pubblicati

I 20 Migliori Alimenti Per La Salute
16 Giugno 2019

I 20 Migliori Alimenti Per La Salute

Non esiste una definizione specifica di superfood, un termine che, alla resa dei conti, è stato creato unicamente per soddisfare delle esigenze di mercato: in modo molto vago possiamo dire che un superfood è un alimento ricco di nutrienti, in grado di apportare importanti benefici per la salute.

Il Doping Nel BodyBuilding
10 Giugno 2019

Il Doping Nel BodyBuilding

Diventare un bodybuilder professionista, di alto livello, richiede l'uso di potenti farmaci che sono collegati al malfunzionamento di molti organi del nostro corpo sino ad arrivare al decesso prematuro. Le sostanze incriminate sono gli steroidi anabolizzanti, l'insulina, l'HGH e i diuretici.