ABC Allenamento
(0)
Carrello (00)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

Squat con le Clubbells

data di redazione: 29 Dicembre 2016 - data modifica: 16 Novembre 2017
Squat con le Clubbells

Squat con le Clubbells

Il Clubbell o "clava indiana" fu introdotta come attrezzo fitness, nel diciannovesimo secolo, in Inghilterra dai soldati di rientro dalle colonie indiane del regno, dove venivano utilizzate dai pehlwani, praticanti di arti marziali autoctone, per lo sviluppo della forza fisica. In questo articolo vedremo come si effettua un popolare esercizio con questo attrezzo.

Il Clubbell Barbarian Squat è un esercizio complesso che interessa tutto il corpo, in quanto allena le gambe ed i glutei come uno squat, trapezi e lombari come uno stacco, le spalle come una distensione, le braccia come un curl ed estensione, e soprattutto il core stimolato in tutto l'arco del movimento dell'esercizio funzionale in questione.

Esecuzione dell'esercizio

  • A) Tenere il clubbell di fronte a voi, con le braccia distese.
  • B) Sollevare il clubbell sopra la testa.
  • C) Abbassare il clubbell fino a quando le braccia sono parallele al pavimento
  • D) Poi piegare i fianchi e le ginocchia e scendere lentamente in uno squat.
  • E) Raddrizzare le gambe per tornare al punto di partenza.

Il Carico davanti al vostro corpo è la chiave di volta per far lavorare tantissimo gli addominali durante un movimento che principalmente interessa le gambe e zona lombare.

Quali sono i benefici dei clubbells?

Il Clubbell favorisce lo sviluppo delle braccia, delle spalle, della parte alta della schiena e del petto ma il suo utilizzo è particolarmente proficuo per esercitare la torsione degli addominali.

Chi usa questo strumento, infatti, ha addominali e parte inferiore della schiena incredibilmente forti. Gli esercizi coinvolgono tutto il corpo e ciò sviluppa glutei, posteriori delle cosce, quadricipiti e polpacci potenti grazie alla spinta delle gambe. Il Clubbell allena la forza rotazionale e angolare/diagonale dei muscoli, la forza della presa, dei polsi e degli avambracci e delle spalle.

A nostro avviso certi strumenti potrebbero essere presi in considerazione un pò da tutti gli amanti del fitness sia come forma di allenamento primario sia come forma di riscaldamento per altri esercizi come lo squat o stacco con bilanciere, in modo tale da allenare il corpo a 360°.



Potrebbe interessarti anche

Wall Squat con Swiss Ball
25 Gennaio 2016

Wall Squat con Swiss Ball

Con la Swiss Ball è possibile eseguire numerosi esercizi di bodybuilding & fitness in quanto può svolgere la funzione di una panca "instabile". Questa palla può essere utilizzata per eseguire anche il Re degli esercizi ovvero lo Squat. Una versione decisamente più light ma che in certi contesti potrà fare la differenza!

Squat Overhead
30 Settembre 2014

Squat Overhead

Esercizio Funzionale per allenare le gambe

Squat Overhead, esecuzione di uno dei migliori esercizi per allenare le gambe e non solo

Ultimi post pubblicati

BodyBuilding a Circuito Per Perdere Grasso e Conservare La Massa Muscolare
21 Aprile 2021

BodyBuilding a Circuito Per Perdere Grasso e Conservare La Massa Muscolare

Come Perdere peso in grasso, senza perdere muscoli

Non ci sono dubbi che l’esercizio, in particolare quello orientato all’allenamento della forza, possa contribuire al mantenimento della massa muscolare durante la riduzione del peso. Per perdere grasso bisogna mettersi a dieta, i provvedimenti dietetici devono dare particolare attenzione all’assunzione delle proteine

Scheda in Monofrequenza con Richiami Muscolari
08 Aprile 2021

Scheda in Monofrequenza con Richiami Muscolari

Scheda di Allenamento Old School anni 80

La monofrequenza “pura” non esiste, perché la fisiologia del nostro corpo va in una direzione completamente diversa. Chi pensa d’allenare un muscolo una volta a settimana in monofrequenza, in realtà non sa che sta facendo un allenamento pesante, più diversi richiami, perché nessun muscolo può mai lavorare in modo totalmente isolato. Fatta questa premessa entriamo nel nocciolo dell'articolo.