Easydive
(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

​La Pliometria in Altri tipi di Allenamento

data di redazione: 20 Febbraio 2016
​La Pliometria in Altri tipi di Allenamento

Il Jump training e gli esercizi pliometrici per la parte superiore del corpo svolgono una funzione importante in molte attività sportive. La ginnastica, le specialità di salto dell'atletica leggera, il nuoto e la pallavolo sono tutti sport in cui il successo dipende dalla capacità dell'atleta di scattare dalla superficie di appoggio e generare la velocità verticale, la velocità lineare, o entrambe, per conseguire il risultato desiderato.

Ma la pliometria non rappresenta un rimedio universale nel condizionamento atletico. Non può esistere da sola, né dovrebbe essere considerata una forma di allenamento a sé stante. Al contrario, la pliometria rappresenta la ciliegina sulla torta, e deve essere usata dagli atleti che, attraverso ,l'allenamento di resistenza, hanno preparato i loro tendini e muscoli ad affrontare le enormi pressioni d'impatto presenti negli esercizi pliometrici di alta intensità.

Il condizionamento anaerobico, in forma di scatti ad alta velocità o di allenamento intervallato, è essenziale per sviluppare l'andatura necessaria per eseguire in modo corretto la corsa pliometrica a saltelli. Le reazioni esplosive degli scatti o degli esercizi motori che richiedono cambi di direzione possono essere praticate nell'allenamento intervallato (sforzi ripetuti e intervallati da fasi di recupero cadenzate).

Praticate assieme, l'allenamento di resistenza e l'allenamento anaerobico aiutano a preparare il corpo dell'atleta alla pratica degli esercizi pliometrici. A sua volta, la pliometria aumenta la capacità dell'atleta di eseguire gli esercizi di resistenza e le attività anaerobiche: si tratta di una vera e propria nell'allenamento atletico.

DURATA DEL CICLO DI ALLENAMENTO


Qui troverete l'attrezzatura necessaria per l'allenamento pliometrico

Il periodo di tempo necessario per portare a termine un singolo ciclo di allenamento dipende dai giorni a settimana utilizzabili prima dell'inizio del campionato. Con i principianti, si dovrebbe porre l'accento sullo sviluppo delle capacità atletiche, invece che sul passaggio ad esercizi di maggiore intensità. Si consiglia di sottoporre l'atleta principiante a un programma pliometrico di base che dura dalle 12 alle 18 settimane, per assicurarsi che sia in grado di interpretare in maniera corretta la meccanica delle attività pliometriche prima di passare a esercizi di maggiore intensità e volume. Ciò è compatibile con i cicli di allenamento fuori campionato o precampionato.

ALLENAMENTO PLIOMETRICO A CIRCUITO

Uno dei tanti benefici dell'allenamento pliometrico è il fatto che può essere organizzato in circuiti. Passando da una situazione all'altra, l'atleta può eseguire una vasta gamma di esercizi che pongono l'accento sui componenti verticali, su quelli lineari, o su entrambi, dei vari schemi motori.

Utilizzando questi circuiti, gli atleti possono eseguire attività fisiche di maggiore durata rispetto a quelle praticabili con l'allenamento anaerobico, l'allenamento con gli scatti e l'allenamento intervallato. In questo modo si può migliorare il livello di pressione cardiovascolare nel condizionamento aerobico, con un conseguente aumento della resistenza fisica. Cumulativo del circuit training è considerevole, pertanto il periodo di recupero dovrebbe durare almeno due giorni.

Scritto da: ABC Team
Scarica eBook

Potrebbe interessarti anche

Street Workout
27 Dicembre 2014

Street Workout

L'allenamento Calistenico da Strada

Lo Street Workout è una disciplina del Fitness, nata anni fa negli Stati Uniti D'America, è molto diffusa anche in Europa soprattutto negli Stati, che sono provvisti di parchi muniti dell'attrezzatura minima richiesta, ovvero le sbarre per trazioni o per i piegamenti, come ad esempio la Germania o gli stessi stati dell'ex Unione Sovietica come Russia ed Ucraina. In Italia, vandali permettendo, qualche parco con qualche attrezzo in legno c'è già, i classici "percorsi vita", ma siamo ancora indietro in questo settore in confronto agli stati esteri.

Preparazione Fisica Speciale per gli Sport di Potenza
01 Ottobre 2014

Preparazione Fisica Speciale per gli Sport di Potenza

Brevi consigli su come allenarsi negli sport di potenza

La preparazione fisica generale consiste nel lavoro di base che viene svolto al fine di accrescere, in termini generici, la forma fisica dell'atleta. Ad essa è spesso riferito il termine di "fitness", ovvero una condizione che associa basso grasso corporeo e un buon livello di forza, flessibilità e resistenza cardiovascolare.

Ultimi post pubblicati

Qual è il Metodo Migliore per Aumentare la Massa Muscolare?
02 Agosto 2020

Qual è il Metodo Migliore per Aumentare la Massa Muscolare?

5x5 Bill Starr, P.O.F., E.D.T., G.V.T.

La nostra idea è quella di utilizzare i 4 metodi sopra elencati, nei muscoli dove sono più efficaci, pertanto GVT per le cosce, P.O.F. per petto e dorso, E.D.T. per Deltoidi, Bicipiti e Tricipiti e 5x5 per allenare i grandi esercizi con un protocollo di forza gestibile e con poche ripercussioni sul sistema nervoso centrale.